MIGLIORAMENTO CANILE 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   12/04/2017 00:00:17 

 

 

Approvati dalla giunta gli atti tecnici del progetto redatto dal settore lavori pubblici per il miglioramento delle strutture  del canile municipale. Il progetto non ha costi per l’amministrazione dato che il prefabbricato di nuova collocazione è già disponibile e non sono previste opere edili. Con rogito del notaio Esposito del 21 luglio 2015 l’Atm assegnava al comune l’immobile destinato a canile comunale sulla provinciale per Castelnuovo Scrivia dove viene svolto il servizio di cattura cani randagi o vaganti incustoditi, gestione del canile municipale con attività sanitaria di rifugio, raccolta spoglie mortali e cura. Tali servizi sono svolti per il territorio tortonese e per i 31 comuni del circondario aderenti alla gestione associata. La capacità massima consentita è di 200 cani e la struttura è divisa in settori indipendenti per permettere la gestione degli animali; sono presenti una sala toelettatura, un ambulatorio veterinario, gli uffici del gestore e dell’associazione animalista partner e l’alloggio del custode. A tutt’oggi il locale destinato alla degenza degli animali che necessitano di un luogo separato è previsto nella palazzina uffici ed occorre attraversare questi ultimi per poterne usufruire creando problematiche di logistica e di sicurezza del personale. E’ stato così deciso di collocare nell’area retrostante gli uffici il prefabbricato, composto di due locali e servizio igienico, già in possesso dell’amministrazione e che era stato utilizzato dal servizio veterinario per la microcippatura dei cani.