LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   29/11/2017 00:00:03 

 

 

Approvato il regolamento per l’accesso agli atti

Dal consiglio comunale dello scorso lunedì

 

Dopo la burrasca di mercoledì 15 di cui abbiamo dato ampia notizia, lunedì 20 è stata convocata un’altra seduta consiliare che ha visto l’approvazione del nuovo regolamento che disciplina l’accesso agli atti da parte dei consiglieri comunali. Alla fine il testo è stato approvato con i soli voti della maggioranza, contrarie le minoranze.

Dice il sindaco Tagliani: “Abbiamo approvato un regolamento (peraltro invocato dalla Prefettura in una nota inviata ai consiglieri di minoranza)  per l’accesso agli atti che garantisce l’ampio diritto a ogni eletto come previsto dalla legge, che consente di richiedere copia degli atti in ogni momento e di visionarli fissando giorni e orari dedicati ai consiglieri presso ogni ufficio. Nel contempo, assicura la funzionalità della macchina amministrativa che ha come prioritaria necessità la fornitura dei servizi ai cittadini. Ringrazio i consiglieri del gruppo di maggioranza per l’esaustiva documentazione presentata in allegato alla mozione che evidenzia l’acclarata attività emulativa, casualista e generica delle richieste inoltrate dalla minoranza con il solo scopo di intralciare e paralizzare l’attività stessa degli uffici. D’altronde gli esempi portati all’attenzione del pubblico sono lampanti: uno per tutti, la richiesta di Ferrari di avere tutti i progetti di palazzo Centurione dal 1926 ad oggi. Anche un bambino capisce che si vorrebbe confinare il responsabile dell’ufficio in archivio per una settimana perché se per caso omette un progetto (anche di una semplice ristrutturazione di un bagno) compie un reato. Ecco, di fronte a tali e abnormi richieste non era possibile far finta di niente o pensare che gli uffici passino gran parte del loro tempo nel cercare atti di dubbia utilità a compendio della missione del consigliere comunale. Ed ecco perché il tentativo di mettere un bavaglio era proprio della minoranza: agli uffici stessi per impedire lo svolgimento dell’ordinaria attività e per sviluppare le linee programmatiche di questa amministrazione. Vorrei evidenziare infine l’atteggiamento della consigliera Balduzzi che ha dimostrato profonda superficialità in materia non distinguendo da ciò che la legge consolida rispetto a slogan tipo “il diritto all’informazione viene negato” che sfiora il ridicolo. O sulle norme e le leggi che qualificano i consigli comunali in “ordinario” e “straordinario” come se l’aggettivo fosse scelto da noi e non dal Testo Unico. Molti slogan che riempiono la bocca, spesso a sproposito, tipo l’invocazione di “incostituzionalità” omettendo di dire quale articolo della Carta vìola perché non esiste nessun richiamo nello specifico, e tanta deludente inconsistenza che si è palesata agli occhi di tutti nel corso del consiglio comunale in cui abbiamo approvato il regolamento”.

Per la lista “Comune Trasparente” la consigliera Maria Giovanna Giglio ha invitato il sindaco Tagliani a pensare ai problemi reali di Castelnuovo senza perdersi in queste discussioni “anche se con questo regolamento l’intenzione è chiara ed è volta a limitare il nostro operato”. Ancora più critici il consigliere Mirco Villani ed il capogruppo Giovanni Ferrari: “Con questa mozione dai contenuti assurdi, Tagliani vuole mettere il bavaglio alle minoranze consiliari. Per farla breve, la mozione è illegittima e si tradurrà in un regolamento di certo illegittimo. La verità è una sola: il regolamento-bavaglio è la risposta al nostro accesso agli atti che ha portato alla pubblicazione della famosa lettera della Corte dei Conti che getta discredito su Tagliani e company. E’ importante un intervento del Prefetto perché il bavaglio è inaccettabile”.

Molto critica anche la consigliera Nabila Balduzzi, capogruppo del Movimento Cinque Stelle che ha dichiarato più volte che con questo regolamento viene negato il diritto d’informazione e con ogni probabilità ha dato fastidio la riproduzione della lettera della Corte dei Conti o forse alcuni manifesti affissi in paese.

Ormai siamo allo scontro muro contro muro con l’opposizione che in ultima battuta assicura che su altre questioni molto importanti verranno quanto prima informati i cittadini castelnovesi. Non ci resta che attendere!

Helenio Pasquali

 

Ultimo incontro sull’ambiente

A rimirar le stelle

 

Scommessa vinta per Cantiere Cultura e Gruppo Ambiente che in questo mese hanno organizzato tre incontri con una partecipazione di pubblico davvero soddisfacente. L’appuntamento di venerdì sera era con i nostri concittadini Elisa Gastaldi e Paolo Fumagalli; sotto la loro guida è stato fatto un interessante viaggio nel cielo di novembre scoprendo tutto ciò che è possibile osservare tra stelle, pianeti e meteore.

Approfittando poi di un cielo meraviglioso e molto limpido, tutti i partecipanti si sono dati appuntamento a Palazzo Centurione, dove dalla terrazza, è stato possibile osservare il cielo con il telescopio.

Un’idea molto originale ed apprezzata che in molti hanno chiesto di riproporre anche nei prossimi mesi.

(Foto Luigi Bloise)

Helenio Pasquali

 

Cronaca della settimana

 

Liquidazioni

Liquidati 427 euro al laboratorio Aesse di Sale per analisi di materiali misti da costruzione; 817 euro alla Fratelli Lenti srl del paese per la manutenzione idraulica dell’asilo nido Primavera; 805 euro alla cooperativa Kepos di Piovera per la manutenzione del verde pubblico; 977 euro alla Vetrodesign del paese per acquisto vetri per i lampioni di piazza Vittorio Emanuele.

 

Illuminazione pubblica

Approvato il progetto per la sostituzione dell’illuminazione pubblica nel centro abitato per un costo di 47.600 euro.

 

Arrivederci don Costantino, benvenuto don Paolo

 

Domenica 19 un’intera comunità si è stretta attorno al suo parroco. Don Costantino per l’ultima volta ha celebrato la messa a Castelnuovo. Saluti istituzionali ma anche tante strette di mano per dire semplicemente “grazie”. Difficile raccontare le emozioni di una persona, di un sacerdote, che ha vissuto qui quasi 14 anni. Quanti ricordi, quante gioie condivise ma anche momenti delicati, tristi che hanno avvolto la nostra comunità. E un parroco vive accanto alla sua gente, vive i problemi, le ansie, le difficoltà che quotidianamente si devono affrontare. Così come le gioie che solo i bambini riescono a trasmettere e nelle sue “prediche” quanti appelli proprio ai bambini, ai ragazzi, a frequentare la parrocchia. Già, quella parrocchia il cui ricordo Don Costantino porterà sempre con sé. Ora torna a casa, nella “sua” Pozzolo, tra gli affetti della sua famiglia e di chi lo conosce molto bene. Ma dimenticare Castelnuovo, così come Alzano, Guazzora, Molino, Ova, le parrocchie che compongono l’Unità Pastorale “San Luigi Orione”, sarà impossibile ed è giusto che sia così. Arrivederci don e grazie per quello che ha saputo trasmetterci, anche a nome di chi frequenta non proprio assiduamente la parrocchia ma ha trovato in lei un sacerdote, una persona con la quale confrontarsi. Sempre. In questi giorni il nostro paese vive anche l’attesa di conoscere il nuovo parroco. Don Paolo Caorsi arriva da Pontecurone, la Pontecurone orionina e tutti noi sappiamo quanto il nostro paese sia legato alla figura di un santo così tanto amato. Io credo che Castelnuovo saprà accogliere don Paolo con quell’attenzione e sensibilità che aiutano a scoprire le persone, gli amici, e a maggior ragione i sacerdoti. Giorno dopo giorno ci conosceremo ma soprattutto ci ascolteremo. Felici di accoglierla ed iniziare insieme questo nuovo cammino.

Helenio Pasquali

 

Basket Club Castelnuovo ScriviaEcoProgram corsara a Milano

 

Sanga Milano-EcoProgram    52-58

Importante vittoria esterna per l’EcoProgram che al ritorno in campionato dopo il turno di riposo espugna il difficile campo del Sanga Basket Milano al termine di una sfida palpitante, decisa solo nelle ultimissime battute. Bravissime le giraffe a sopperire ai problemi di falli di Madonna (subito a quota 3 dopo 5’) e Katshitshi ed all’infortunio che ha messo fuori causa Colli negli ultimi 15’, riducendo ulteriormente le rotazioni a disposizione di coach Pozzi. I punteggi dei singoli parziali (12-12, 26-30, 38-40) testimoniano dell’incertezza che ha regnato a lungo sul parquet. Due punti che consentono alle castelnovesi di affrontare con maggiore serenità il trittico di gare interne che le attende; a cominciare dalle sfide di sabato 25 (ore 21) contro la forte Alpo Villafranca (2ª) e di mercoledì 29 (ore 21) contro Albino, recupero del match non disputato il giorno 11. 

ECO PROGRAM: Repetto, Corradini, Rosso 9, Katshitshi 16, Madonna 15, Vitari, Algeri, Colli 3, Giangrasso, Ljubnovic 13, Giacomelli 2. All. Pozzi, v. all. D’Affuso.

Giovanili. Rotondo successo per le Under 18 di Martinelli che vincono  lo scontro diretto con Vercelli che metteva in palio il 2° posto in classifica. Giraffe in palla fin dalle prime battute e vantaggio in doppia cifra già alla prima sirena (18-8) per assumere dimensioni ancora più importanti alla pausa (44-25); neppure l’intervallo modifica la fisionomia dell’incontro ed al 30’ il match è deciso (61-35) con gli ultimi 10’ ininfluenti. Prossimo impegno domenica 26 (ore 16) sul campo del Basket Femminile Biellese mentre le Under 16 di Balduzzi, ferme per un turno di riposo, ospiteranno, sabato 25 (ore 17,30) la Novipiù Casale.

Under 18

Bcc-Pall. Femm. Vercelli        73-57

BCC: Salvadeo Fr. 12, Stella 4, Bernetti 14,   Salvadeo Fe. 2, Balduzzi 3, Caracciolo, Curone 5, Pagella 8, Falabrini 2, Serpellini 16, Quintiero 7, Sacchi. All. Martinelli.

Promozione maschile

Pall. Tortona-Bcc            71-57

Niente da fare per la formazione di Anna Saterini che cade sul campo di Tortona dopo aver fatto match pari con i più quotati avversari per almeno tre quarti di gara. 

Il Bcc chiude addirittura avanti al 10’ (16-14) per poi subire il recupero dei tortonesi che vanno al riposo con un possesso pieno di vantaggio (31-28). 

Dopo la pausa le giraffe tengono botta ed al 30’ il risultato è ancora in bilico (52-46) ma nei 10’ finali Armana & C. piazzano il break decisivo. Prossimo impegno, tra le mura amiche, lunedì (21,15) contro la Virtus Casale.

BCC: Maimone 3, Ursinsche, Granata 8, Vaggi 3, Muciaccia 4, Parodi, Mossi 14, Naccarato 12, Cioccale, Mandirola, Veronese 13. All. Saterini.

Mini Basket

Gli Esordienti di Bcc e Derthona si sono affrontati al PalaGiraffe in un match amichevole; partita molto bella e combattuta con i giocatori di Clara Tallone che hanno fornito una prestazione entusiasmante, sfiorando anche la vittoria.

GIRAFFE: Battegazzore, Bagnera, Giorgi, Gavio, Cuscumà, Amhed, Ferrario, Patricola, Bassi, Catto, Festinese, Balladore, Acquini, Balduzzi, Zaletely. All. Tallone.

Nella foto: Lydia Katshitshi

 

2ª Categoria - Girone M - Una bella Caste si arrende alla capolista

 

Castelnovese-Viguzzolese    1-2

Poteva essere la partita dell’aggancio. E per larghi tratti così sembrava. Alla fine ha prevalso la Viguzzolese ma la Castelnovese non ha demeritato. Avvio sprint dei ragazzi di mister Moiso che trovano il gol del vantaggio grazie al solito Fossati, autore di una conclusione tanto potente quanto precisa. Durante tutto il primo tempo la Castelnovese si preoccupa di tenere le giuste distanze tra i reparti e il match viaggia sul filo dell’equilibrio. Ripresa con gli ospiti che producono subito un forcing molto intenso che dà i suoi frutti. Al 10’ una svista della retroguardia bianconera permette a Repetto di raggiungere il momentaneo pari. A questo punto sale in cattedra un grande Gandini, autore di tre interventi strepitosi su Repetto e Scarmato. Nelle battute conclusive arriva il gol dell’ex che decide la gara. Cassano è lesto ad eludere il fuorigioco e con un pregevole tap-in supera l’incolpevole Gandini. Gara complessivamente molto bella con entrambe le squadre che hanno giocato a viso aperto dimostrando di venir giustamente annoverate tra le migliori compagini della categoria. Ci poteva stare anche il pareggio ma alla fine è stata premiata la caparbietà della Viguzzolese. Una nota al femminile che fa anche ben sperare per il futuro: l’incontro è stato ottimamente diretto da Gaia Neri, 16 anni, della sezione di Alessandria, da tutti considerata un’autentica promessa nel mondo dei fischietti.

Volgendo lo sguardo al prossimo turno, Trecate e compagni attendono il temibile Mornese mentre la Castelnovese gioca in trasferta con il Garbagna con l’obiettivo di recuperare subito i punti persi domenica al “Beppe Spinola”.

CASTELNOVESE: Gandini, Islamaj, Bellantonio, D. Gavio, Setti (88’ M. Gavio), A. Sozzè, Quaglia, L. Andriolo (70’ Sacchi), Belvedere (80’ Cella), Fossati, Ramundo (58’ Di Leo); a disp. S. Andriolo, Sacchi, Agnoli. All. Moiso.

VIGUZZOLESE: Taverna, Bergo, F. Russo, Ratti (80’ Alchieri), Cadamuro, Cremonte (85’ Petrela), Trecate, Scarmato, Toukebri, Repetto, Cassano; a disp. Bedaglia, Macchione, Elefante, A. Faliero.

Reti: 35’ Fossati, 65’ Repetto, 87’ Cassano.

In foto: il portiere della Vigu Taverna

Helenio Pasquali

 

Castelnovese Settore Giovanile - Bene Esordienti, in difficoltà Allievi e Juniores

 

Esordienti

Castelnovese-Asca            3-0

Ottima prestazione della squadra di Gallarati che piega vincendo tutte e tre i tempi l’Asca di Alessandria. Mattatore della giornata Pietro Migliore che va a segno in tutte le fasi della gara. La difesa coriacea non concede nulla ed il bel fraseggio impostato a centrocampo da Anastasi, Alfano e Corazza illumina gli attaccanti.

1 tempo 1 – 0 marcatore: Migliore; 2 tempo 5 – 0 marcatori: Migliore (2), Difatta (2), Pisa; 3 tempo 1 – 0 marcatore: Migliore.

CASTELNOVESE: Megardi, Tava, Leva, Difatta, Dinaro, Barbieri, Parisi, Oliva, Anastasi, Corazza, Alfano, Migliore, Pisa, Soldini. All. Gianpaolo Gallarati. Dirigenti accompagnatori: Daniele Corazza e Enrica Acerbi.

Allievi

Don Bosco-Castelnovese    1-0

Buona prestazione per i ragazzi di mister Grassano che escono immeritatamente sconfitti dal campo della Don Bosco al termine di un match che sicuramente la Caste avrebbe potuto pareggiare solo con un pizzico di fortuna in più. Partenza sprint con una bella azione in contropiede di Della Vecchia finalizzata da Megardi che costringeva il portiere avversario ad un grande intervento. Una distrazione della retroguardia permette però ai padroni di casa di portarsi in vantaggio. Ripresa con assedio bianconero e fioccano le occasioni: Jaime, Usardi e nel finale traversa clamorosa. Da sottolineare che la maggior parte della rosa è formata da ragazzi del 2002 che settimanalmente si confrontano con ragazzi del 2001 e la differenza di un anno in questa categoria pesa molto. Domenica match tra le mura amiche con l’Audax.

CASTELNOVESE:  Riva, Lenzi, De Angelis, Bandiani, Bianchi, Megardi, Della Vecchia, Minervini, Jaime, Poggi, Usardi; a disp.: Vecchi, Cantos, Giordano, Lupi, Campioni, Lucchese. All. Grassano.

Juniores

Bevingros-Castelnovese    2-1

Come gli Allievi, anche la Juniores di mister Fabrizio Setti perde immeritatamente contro la Bevingros al termine di una gara con parecchie polemiche. Come evidenzia la società bianconera “troppe sono state le scorrettezze dei padroni di casa che, rimasti in inferiorità numerica, hanno creato un clima intimidatorio nei confronti dei nostri ragazzi e dell’arbitro. Purtroppo dobbiamo constatare che la Bevingros non è nuova a questi comportamenti: se i ragazzi sono in parte giustificati dall’età, dirigenti ed allenatori non dovrebbero assolutamente tollerare condotte come quelle viste sabato”. Sta di fatto che per la Castelnovese la gara si mette subito in salita: complici alcune incertezze difensive, la squadra va sotto di due gol; sul finale del primo tempo Cardillo accorcia le distanze cercando di riaprire il match. Ripresa con i ragazzi di Setti che premono sull’acceleratore ma le occasioni capitate a Poggi, Cardillo e Neve non vengono concretizzate. Prossimo impegno in casa con la Pozzolese.

CASTELNOVESE:  Pisani, Castagnaro, Aarab, Piccinini (42’ Daffunchio), Cella, Gandi, Cardillo, Dessì (75’ Bonacina), Poggi (65’ Setti), A. Neve, Giaconia (70’ Marcone); a disp.: F. Neve, Torti. All.: Setti.

Nella foto: Pietro Migliore, grande protagonista con gli Esordienti

Helenio Pasquali