PAGINA FLASH, LE ANTEPRIME DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   15/12/2017 10:30:00 

 

 

Ghiaccio e black out: tre giorni di emergenza

Da domenica a mercoledì su tutto il territorio tortonese

 

La situazione creatasi ad inizio settimana per il gelicidio è stata veramente scandalosa e merita di essere stigmatizzata al massimo: oltre i disagi sulle strade per il ghiaccio ed i rami caduti la cosa più grave è stata la mancanza di luce per periodi molto lunghi in numerosi comuni e frazioni delle nostre colline. Situazione insostenibile che mette il dito in una piaga che deve essere invece messa a nudo: la mancanza di manutenzione ordinaria delle linee elettriche da parte dell’Enel. Un tempo nella bella stagione per le nostre valli giravano squadre di operai dell’Ente Nazionale Energia Elettrica per tagliare i rami degli alberi gettanti sui cavi delle linee elettriche, così come previsto dalla legge. Il lavoro era tanto ma veniva fatto. Questi operai sono praticamente spariti, la loro opera non viene comunque avvertita girando per le strade delle nostre colline. E per di più la prefettura ha ricordato che, pur essendoci una legge che prevede che i rami gettanti sui cavi devono essere tagliati, l’operazione non deve essere fatta dai privati...

 

 

Tortona ostaggio del gelo

Nelle giornate di lunedì e martedì​. Ghiaccio su strade e marciapiedi e superlavoro al pronto soccorso

 

Il fenomeno del gelicidio si è verificato anche nella nostra città su cui è caduta, già dalla giornata di domenica e per tutto lunedì e parte di martedì, una fitta pioggia che depositandosi ghiacciava ricoprendo tutto con un suggestivo e inquietante strato di ghiaccio che ha formato grandi candelotti e avvolto tutto: alberi, cancellate, automobili, strade e marciapiedi, con uno spesso strato trasparente da sembrar cristallo, che è rimasto a lungo, anche nella mattinata di martedì, depositato su ogni cosa ma soprattutto sulle vie creando disagi ai pedoni, molti dei quali hanno dovuto fare ricorso alle cure ospedaliere.

 

Piccoli comuni al freddo e al buio - Gelo e black out: affrontata l’emergenza

 

Abbiamo imparato una parola nuova: “gelicidio”. La chiamavano “scuia galena” ed era un’altra cosa. L’11 dicembre nelle nostre valli si è verificato un fenomeno che così intenso non lo avevamo mai visto: pioggia gelata incessante, alberi spezzati per il peso del ghiaccio, strade impraticabili, nonostante il sale e tutti gli sforzi fatti per tenerle pulite. Abbiamo passato la notte a cercare di risolvere le situazioni critiche, coi nostri consiglieri e i volontari della protezione civile sempre presenti e pronti a sacrificarsi, armati di motosega, buona volontà e amore per il proprio paese. E ci spezzava il cuore sentire i rami degli alberi nei boschi che si spezzavano con un rumore sordo. Poi, alle 20, black out; siamo tutti al buio e forse, almeno all’inizio, non ci dà nemmeno tanto fastidio, ci sembra di tornare a un altro tempo e un altro mondo.....

 

Con le piogge, nei fiumi torna l’acqua ed è scongiurata l’emergenza idrica

 

Bene, qualcosa si è mosso per quanto riguarda le riserve idriche. Non tanto, a quanto pare per le piogge che sono cadute in zona, 35,2 millimetri nei primi 12 giorni del mese, non poco ma non certo una “bomba d’acqua”, quanto per le piogge che invece sono cadute sull’Appennino ligure. Il monitoraggio dell’Arpa, di cui riportiamo i grafici, lo sta a dimostrare. Prendiamo il Curone: il livello idrometrico fino all’11 dicembre è stato superiore a meno 50 centimetri, una costante ormai da mesi, anche se nel periodo più secco dell’anno si è giunti anche a meno 1 metro.Di colpo il 12, in conseguenza delle piogge del giorno precedente, a Volpedo il Curone si è portato a 50 centimetri per poi ridiscendere sotto lo zero alle 12 dello stesso giorno e proseguire, seppur di poco, in diminuzione. Il che sta a dimostrare che le piogge nelle nostre zone non sono state eccessive...

 

In Senato si è parlato di M&G: per il ministero le prospettive sono rosee

Confermato l’interessamento di Eni da noi annunciato a settembre

 

Buone notizie, dopo quelle brutte, riguardanti il gruppo Mossi e Ghisolfi. Mercoledì scorso in Senato il sottosegretario del ministero del lavoro Bobba ha risposto ad una interrogazione presentata dalla senatrice dem Nicoletta Favero (nella foto), dichiarando testualmente: “la società, (la Italian Bio Products che ha lo stabilimento di Crescentino), ha comunicato che al termine del programma di cassa integrazione speciale non sono previsti esuberi ma che anzi potrebbero essere effettuate nuove assunzioni se gli impianti torneranno a pieno regime.”

L’interessamento della senatrice, segretario della commissione lavoro, è stato propizio per fare il punto sulla situazione,...

 

Analisi dell’Unione Commercianti

Vendite scarse ad ottobre e novembre si spera che Natale inverta la tendenza

Le preoccupazioni sono per il 2018. Un invito al comune ad abbassare le aliquote

 

Dopo il rimbalzo positivo di settembre, ad ottobre e novembre le vendite sono tornate a calare, registrando la peggiore frenata dell’anno, sia rispetto al mese precedente che sull’anno. Senza un Natale positivo che riesca ad invertire la tendenza, sarà difficile che il 2017 del commercio tortonese si chiuda in attivo.

Così il presidente Orlando De Luca commenta i dati sul commercio al dettaglio: “Ad allarmarci, infatti, è un andamento delle vendite che fino a questo momento è stato decisamente sotto tono.

Nei primi 11 mesi dell’anno, nonostante la bassa inflazione, la dinamica è rimasta negativa, e appare difficile che le performance  di dicembre possano portare il 2017 a ribaltare il risultato, anche se i segnali cautamente ottimistici che registriamo tra i consumatori per il Natale ci portano a nutrire qualche speranza in più per le feste”. Lo scenario generale rimane comunque preoccupante, soprattutto per gli esercizi di vicinato. La cui situazione, pure all’interno di un ottobre e novembre  negativo per tutti i format, appare comunque particolarmente grave: le imprese hanno registrato un vero crollo, con un calo del volume di vendite mese su mese che, secondo le nostre stime, arriva al -3/4%....

 

A processo per violenza sessuale sulla figlia

 

Si è svolto mercoledì scorso l’incidente probatorio nel processo che vede imputato D.F. di 58 anni, abitante ad Alzano Scrivia, accusato di violenza sessuale e percosse ai danni della figlia. Come si ricorderà lo scandalo emerse a metà marzo del 2016 quando l’uomo venne arrestato dai carabinieri al termine di complesse indagini che portarono alla luce una situazione di degrado familiare iniziata molti anni prima: pare che le prime turpi avances del padre sulla figlia avvennero quando la ragazza 22enne aveva 10 anni di età....

 

Approvato il progetto per le scuole di San Bernardino

 

E’ ufficiale: la giunta ha approvato il progetto definitivo-esecutivo degli interventi di messa in sicurezza e riqualificazione dell’edificio scolastico di viale Kennedy, per un importo complessivo di 500.000 euro, suddiviso in tre lotti funzionali finalizzati al miglioramento antisismico delle strutture portanti, all’efficientamento energetico e all’adeguamento tecnico-funzionale. L’esecuzione di questo importante intervento di edilizia scolastica su un edificio che ospita circa 650 alunni suddivisi tra Salvo d’Acquisto e Mario Patri, verrà concordata con la dirigenza scolastica. In particolare: per il miglioramento antisismico è previsto il rinforzo delle strutture in cemento armato con fibre di carbonio, la messa in opera di selle e puntoni in acciaio di collegamento tra travi e pilastri e la realizzazione di nuovi elementi sismo resistenti, costituiti da setti in cemento armato collocati opportunamente....

 

Beneficio economico reddito d’inclusione

Sportelli Cisa affollati per chiedere informazioni sul Rei

 

Dal primo dicembre, come avevamo dato notizia con un articolo pubblicato in quella data, è entrato in vigore il Rei, reddito di inclusione che è un beneficio economico erogato mensilmente attraverso una speciale carta di pagamento elettronica. Per fare domanda occorre rivolgersi al Cisa, e come è stato prevedibile l’assalto agli uffici del consorzio intercomunale è stato subito massiccio. Lunedì 4 ben 60 persone si sono presentate negli uffici, ed i dati a martedì 12 sono questi: oltre 100 persone hanno preso un appuntamento per presentare la domanda, circa 120 cittadini non avevano i requisiti di legge per poter accedere al beneficio, per ora solo 35 domande sono state presentate.....

 

Funzioni e costi della Casa della Salute che sarà realizzata in paese

 

Alla presenza dei vertici dell’Asl il direttore generale Gilberto Gentili, quello sanitario Elide Azzan e quello amministrativo Valter Alpe, mercoledì scorso in sala Pessini è stata presentata ufficialmente la nuova Casa della Salute che sorgerà al pianterreno ed al primo piano dell’ex ospedale Balduzzi. Sarà un punto di riferimento per tutta la Bassa Valle Scrivia di cui erano presenti i sindaci insieme ad una numerosa partecipazione di pubblico.

In Provincia sono cinque le Case della Salute: Castellazzo Bormida e Valenza già esistenti e che saranno potenziate; Arquata Scrivia, Castelnuovo Scrivia e Moncalvo che saranno attivate. Dovranno essere aperte almeno dodici ore al giorno ai cittadini, collegate tra loro e disponibili ad ospitare anche i pazienti che necessitano di un periodo di osservazione e vigilanza. 

La presa in carico del paziente cronico è quindi la mission delle Case della Salute attraverso il rafforzamento della multidisciplinarietà. Tre i fronti di investimento: il personale, le attrezzature e le strutture.....

 

Derthona Basket Serie A2 Ovest - Espugnata Biella, avanti con Latina

I leoni violano il Forum e rimangono nel gruppo di testa. Pansa: “Nel Lazio importanti gli 1vs1”

 

Impresa da ricordare dei ragazzi di coach Pansa che domenica scorsa, in diretta nazionale Sportitalia, hanno sbancato il Biella Forum (inviolato in stagione regolare da oltre un anno) con una prestazione da incorniciare rimanendo così a contatto con la parte alta della classifica e rilanciando le loro ambizioni. Il Derthona infatti da questa affermazione potrà trarre un’ulteriore spinta emotiva per migliorarsi e tentare l’assalto playoff anche in questa stagione. Tolta Casale infatti, che nonostante la sconfitta di domenica con Latina sta facendo campionato a parte, fino ad ora è l’equlibrio che ha fatto da padrone in campionato con 9 squadre racchiuse in 4 punti tutte in corsa per la postseason. Certo, è ancora presto e i conti si fanno in primavera, ma Tortona con 12 lunghezze è nel gruppone e visti i grandi margini di miglioramento della squadra e l’inserimento graduale di Gergati che può diventare un fattore.....

 

Calcio Derthona - Serie D - Girone AUltima d’andata con il Bra. 2 botti di mercato

Ennesima beffa ad Olginate. “I nuovi ci aiuteranno a raggiungere la salvezza”

 

Quando non è la forza degli avversari è la sfortuna che a braccetto con errori arbitrali enormi, ha fatto tornare il Calcio Derthona mestamente sconfitto anche da Olginate dove la squadra di Ascoli ha sfiorato il colpaccio. In vantaggio a 10’ dall’intervallo con l’ottimo Mutti, bravo a ribadire in rete il pallone dopo che la sfera aveva colpito il palo sull’intervento di un difensore avversario, Murriero salva su Valenta e all’intervallo è 0-1 per i bianconeri. Nella ripresa la neve complica il match, il terreno diventa molto pesante ed il gioco ne risente. Al 60’ Personè ha nei piedi la palla del raddoppio ma la sbaglia malamente ed a 5’ dalla fine arriva l’incredibile beffa. Tremolada con un bel destro pareggia al 39’ della ripresa e solo 1’ dopo i ragazzi di Ascoli perdono una palla sanguinosa e sul seguente cross di Caputo, Canalini insacca di testa (di mano in realtà) la rete della vittoria. Murriero e C. rimangono così sempre più ultimi in classifica con 8 lunghezze e perdono ulteriore terreno nei confronti del Castellazzo, corsaro a Borgaro.....

 

Hsl Derthona - 1ª Categoria - Girone HMura lascia, Pellegrini nuovo mister

L’ex tecnico: “Non c’erano più le condizioni per continuare”. Pellegrini è il 3° mister da agosto

 

Tre allenatori in cinque mesi e mezzo di cui due dimissionari. E’ questo l’ennesimo record, l’unico negativo rispetto agli altri già elencati su tifo ed affezione nei confronti della squadra, che l’Hsl Derthona ha fatto registrare nella sua breve ed intensa “esistenza”. Un record pericoloso oltre che negativo, in grado di minare le prestazioni della squadra dal punto di vista sportivo (evidentemente in calo nelle ultime giornate piuttosto sottotono…), di far scricchiolare alcune certezze ma soprattutto, che mette in evidenza un problema già trattato all’inizio dell’avventura con le dimissioni di Vennarucci che però, essendo arrivate così presto, non avevano fatto pensare ad un male poco curabile. Invece sembra che all’interno dello spogliatoio bianconero non tutte le voci stiano seguendo lo stesso spartito e le doppie dimissioni di Vennarucci prima e di Mura ora, seguite dalle medesime motivazioni sembrano confermare. Lo abbiamo chiesto alla società.....

 

2ª Categoria - M - Ultima giornata d’andata - Viguzzolese beffata, Cassano da playoff, Garbagna-Molinese rinviata, Casalnoceto ko

 

Viguzzolese-Vignolese        1-1

La Vigu di Trecate non chiude il match con la Vignolese quando era il momento e ne paga a caro prezzo le conseguenze nel finale quando viene raggiunta da un goal rocambolesco, lasciando sul terreno del Carnevale due punti preziosi. I granata partono forte, Cassano e Repetto avrebbero l’occasione di segnare già nei primi 20’ di gara ma sono poco precisi e la rete del vantaggio arriva solo al 35’ grazie all’inzuccata del solito Cassano (15 reti in stagione) su cross di Trecate. Anche nella ripresa si assiste al predominio dei granata che però sprecano ancora due buone occasioni prima che all’88’ gli ospiti riescano a trovare l’inaspettato ed immeritato pareggio grazie ad una mischia in area su cui Taverna.....

 

3ª Categoria - AL - Occhiali per il Sale, Villetta ko. Pari Aurora-sardigliano, super Audax

 

Pizzeria Muchacha-Sale                0-0

Pareggio ad occhiali per i nerostellati che nell’anticipo di sabato in trasferta sul campo della Muchacha, conquistano un punto prezioso che muove la classifica e permette alla squadra di salire a quota 17 ma lascia l’amaro in bocca per le tante occasioni sprecate da parte dei salesi; dopo un primo tempo senza sussulti, i nerostellati infatti hanno dominato la ripresa (padroni di casa in 9) senza però la lucidità per dare la zampata decisiva. Prossimo turno, ultima giornata di andata, in casa con l’Aurora.

SALE: Ferrari, Gervasutti, Lardo, M. Castini, Gatti (46’ Valente), Sonko (61’ Ensa), Laghnane, C. Castini, L. Luisetto, Bruno, A. Clementini; a disp. Baldina, Crivelli, Bunaj, Bianchi. All. Clementini.

Audace Boschese-Villaromagnano        3-1

Il Villetta torna dalla trasferta in casa della capolista con una sconfitta pesante nel punteggio ma che non ridimensiona affatto la stagione, fin qui splendida, dei rossoblù.....

 

 

Il resto delle notizie lo potete trovare su "Sette Giorni" attualmente in edicola o sul sito a partite da mercoledì 20