PICCOLI COMUNI AL FREDDO E AL BUIO - GELO E BLACK OUT: AFFRONTATA L’EMERGENZA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   20/12/2017 00:00:14 

 

 

Abbiamo imparato una parola nuova: “gelicidio”. La chiamavano “scuia galena” ed era un’altra cosa. L’11 dicembre nelle nostre valli si è verificato un fenomeno che così intenso non lo avevamo mai visto: pioggia gelata incessante, alberi spezzati per il peso del ghiaccio, strade impraticabili, nonostante il sale e tutti gli sforzi fatti per tenerle pulite. Abbiamo passato la notte a cercare di risolvere le situazioni critiche, coi nostri consiglieri e i volontari della protezione civile sempre presenti e pronti a sacrificarsi, armati di motosega, buona volontà e amore per il proprio paese. E ci spezzava il cuore sentire i rami degli alberi nei boschi che si spezzavano con un rumore sordo. Poi, alle 20, black out; siamo tutti al buio e forse, almeno all’inizio, non ci dà nemmeno tanto fastidio, ci sembra di tornare a un altro tempo e un altro mondo. 

Facciamo i passaggi consueti: numero verde Enel, canale privilegiato per la gestione delle emergenze …. e aspettiamo. Un intero comune (Berzano) e alcune frazioni di quello confinante (Monleale) sono al buio e ci rimangono per tutta la notte. 

È ormai la mattina del 12 dicembre, sentiamo la Prefettura, la Provincia e di nuovo il canale preferenziale dell’Enel, dove un ingegnere tanto gentile quanto evasivo ci risponde che ci sono molte situazioni critiche in tutta la Provincia, ma che sistemeranno i guasti entro la giornata, a un orario che varia dopo ogni telefonata. Tentiamo inutilmente di contattare E-nel nel pomeriggio, ma possiamo parlare solo a una segreteria telefonica. Ci sentiamo deluse e impotenti. Fa freddo, c’è il problema (tra gli altri) del riscaldamento, ci attiviamo con gli anziani delle frazioni affinché possano trovare una sistemazione al caldo per la notte. Per fortuna molti hanno la stufa a legna e chi non ce l’ha non ha la minima intenzione di lasciare la propria casa.

È ormai la sera del 12 dicembre, ci dicono dalla Provincia che un gruppo elettrogeno sta arrivando da Novi per tamponare la situazione. È mezzanotte quando finalmente tutte le frazioni di Berzano sono illuminate, restano purtroppo escluse quelle di Monleale. Ci scambiamo messaggi, telefonate, siamo quasi felici e proviamo ad andare a dormire.

Alle cinque di nuovo black out: è finito il gasolio del generatore o chissà cos’altro?

Stessa trafila: numero emergenziale dell’Enel (ma sono le 6.30! e naturalmente ci risponde la solita segreteria telefonica) e Prefettura, dove ci rispondono che il gestore sta lavorando incessantemente, ma che le priorità sono i grandi centri con tante utenze, non i piccoli comuni. Siamo allibite..ma il Presidente Gentiloni un mese fa a Volpedo non ci aveva detto che la nuova legge sui piccoli comuni nasceva proprio per agevolarli e valorizzarli, a partire dai servizi di base?

Non ci capiamo più nulla e aspettiamo che torni la luce.

Italia, dicembre 2017

Due Sindaci

Enrica Pavione e Paola Massa