IL GIOCO ALLE SLOT NEL TORTONESE: OLTRE 100 MILIONI IN UN ANNO 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   27/12/2017 00:00:23 

 

 

Il settimanale L’Espresso ha pubblicato un’interessante inchiesta sul gioco d’azzardo legale nel nostro Paese interessandosi particolarmente di quello con le slot machine. Il giornale ha fornito anche i dati comune per comune sul gioco e sulla diffusione delle macchinette nel tortonese. Abbiamo, quindi, tratto da L’Espresso i dati che ci interessano. Il comune ove si gioca di più è Tortona con 2.984 euro pro capite giocate nel 2016 per un totale di quasi 82 milioni di euro. Segue in questa speciale classifica, un po’ a sorpresa per noi, San Sebastiano Curone con 1.768 euro pro capite, poi Castellar Guidobono con 1.695 e Monleale con 1.475. In molti altri paesi del tortonese non è stata segnalata, invece, la presenza delle slot; comunque nella tabella sono riportati i dati relativi, rispettivamente, all’importo delle giocate pro capite, al reddito pro capite degli abitanti del comune, il totale delle giocate complessive, il totale del numero di slot presenti e la percentuale delle slot ogni 1.000 abitanti.

Interessante anche notare che il maggior incremento percentuale di giocate dal 2015 al 2016 si è registrato a Guazzora con +153%, seguita ma a distanza da Brignano Frascata con +66%, da Castelnuovo Scrivia con +21,6%, da Monleale con +18,5% e Volpedo con +14,5%. Il decremento maggiore è stato registrato invece a Molino dei Torti -42,8%, seguito da Villalvernia -27,2%, Cassano Spinola -17%, San Sebastiano -15,7% e Sale -10,8%. Tutti gli altri comuni hanno fatto segnare aumenti o decrementi dell’ordine di qualche unità (Tortona è a -5,7%).

Infine uno sguardo alla provincia: nella nostra la media del totale delle giocate annuali si è stabilizzata su 1.097 euro (nel 2015 invece si era a 1.118), siamo la provincia ove si gioca di più rispetto a quelle a noi vicine: Asti è a 915 euro, Pavia a 1.093, Genova a 843, Savona a 1.055, Vercelli a 1.073.