LA NOSTRA PROVINCIA FRA LE PRIME IN ITALIA PER INCIDENTI STRADALI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   30/10/2018 00:00:07 

 

 

Proprio mentre dalle bozze della tanto discussa legge finanziaria in queste settimane si apprende della volontà governativa di diversificare i costi delle assicurazioni per le auto, penalizzando secondo le proiezioni le province del Nord, l’Istat ha pubblicato i dati relativi al numero di incidenti stradali, e la sorpresa, confessiamolo, è tanta visto che proprio le regioni del meridione sono quelle con meno incidenti. La provincia più “pericolosa” per chi viaggia in auto è Genova con 7,6 incidenti ogni 1.000 veicoli circolanti, seguita da Milano (5,90), Savona, Rimini e Prato. In fondo alla classifica Aosta con 1,07 preceduta da Agrigento (1,24), Avellino, Vibo Valentia e Benevento.

Purtroppo la nostra provincia non sta benissimo, in questa classifica: nel 2017 sono stati registrati 3,54 incidenti ogni 1.000 auto, ovvero in termini assoluti 1.360 incidenti su un parco circolante di 383.941 veicoli a due o quattro ruote. E’ chiaro che queste sono statistiche ed è altrettanto chiaro che nella nostra provincia, come in quella genovese o milanese, il numero dei veicoli circolanti provenienti da fuori provincia è decisamente più alto di quello che può accadere ad Aosta o ad Agrigento, il che spiega le forti differenze. Così come differenze notevoli ci sono tra province, anche confinanti, per il numero dei morti o dei feriti. Nella nostra provincia nel 2017 i morti sono stati 32 (2,35 ogni 100 incidenti) ed i feriti 1.934. 

Vediamo comunque i dati delle province a noi vicine. Pavia ha 3,57 incidenti ogni 1.000 veicoli registrati, pari a 1.605 incidenti, 31 morti (1,93 ogni 100 incidenti), 2.360 feriti e 449.370 veicoli circolanti. Asti: 2,56 incidenti ogni 1.000 veicoli, 511 incidenti, 25 morti (4,89 ogni 100 incidenti), 692 feriti e 199.516 veicoli registrati. Piacenza: 4,17 incidenti ogni 1.000 veicoli, 1.053 incidenti, 27 morti (2,56), 1.452 feriti e 252.796 veicoli circolanti. Infine Genova: 7,59 incidenti ogni 1.000 veicoli pari a 5.246 in termini assoluti, 41 morti (0,78 ogni 100 incidenti) 6.594 feriti e 690.869 veicoli circolanti registrati in provincia.

Infine da ricordare che in termini assoluti il numero degli incidenti è sempre aumentato fino al 2002 per poi scendere considerevolmente fino al 2015 quando si è registrata una lieve risalita toccando in tutto il Paese quota 175 mila. Nella nostra regione, se prendiamo come base 100 nel 1987, il picco è stato segnato nel 2002 con 210,5 per poi scendere lo scorso anno a 126,6. In termini assoluti nel 1987 gli incidenti sono stati 158.208, aumentati a 265.402 nel 2002 e scesi lo scorso anno a 174.933, il minimo è stato toccato nel 1993 con 153.393 incidenti.