GUAZZORA: SI RIPRENDE A LAVORARE ALL’AZIENDA AGRICOLA FRANCESCO ANGELERI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   07/11/2018 00:00:04 

 

I venti lavoratori delle ditte Angeleri Dfg e Azienda agricola Angeleri Francesco di Guazzora hanno proseguito lo sciopero iniziato venerdì scorso in concomitanza con lo sciopero generale indetto dalla Cub con altri Co.ss di base. Lo sciopero è proseguito per il mancato rispetto dell’accordo firmato il 21 settembre scorso con cui l’Angeleri si impegnava al pagamento degli stipendi di settembre ad alcuni lavoratori, degli arretrati e acconto di mensilità sempre di settembre per altri e alla mensilità di giugno per altri ancora, come recita il comunicato dei sindacati a firma del coordinatore provinciale Miguel Arismendi. Dalla Angeleri affermano che è intenzione mantenere gli impegni nonostante ci siano stati ritardi in una vendita. L’azienda, che sta attuando una ristrutturazione interna iniziata due anni orsono con la vendita all’asta di un capannone inizialmente fissata dal tribunale per il 26 ottobre per pagare i debiti con i fornitori poi slittata di sei mesi, continuerà a lavorare ed il pagamento degli stipendi è stato rimandato di una settimana.  Il problema è che con i dipendenti in sciopero la ditta non riesce a far fronte alle consegne rischiando penali e di perdere commesse mentre i lavoratori sono intenzionati a proseguire lo sciopero fino al pagamento di tutte le spettanze. Martedì in prefettura si sono incontrate le parti trovando un accordo, per cui da mercoledì lo sciopero è stato revocato. Intanto un episodio abbastanza oscuro si è verificato martedì mattina quando il castelnovese Angelo Contardi di 50 anni, operaio della società, ha cercato di entrare in azienda. Un altro dipendente, di origine indiana, abitante in paese, che invece stava continuando il blocco, sembra gli si sia parato davanti all’ultimo momento venendo investito. Ricoverato al pronto soccorso l’uomo è stato poi dimesso con due giorni di guarigione.