PAGINA FLASH: LE ANTEPRIME DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   09/11/2018 10:47:00 

 

 

Con una lettera al direttore generale Asl

Bardone chiede garanzie per l’ospedale

“Scongiurare il ridimensionamento dell’ambulatorio di neurologia, incrementare il numero dei cardiologi e tutelare l’ortopedia”

 

Continua il tentativo di depotenziare l’ospedale di Tortona, ma questa volta per fortuna gli amministratori locali hanno fatto sentire la loro voce. A metà ottobre abbiamo ricordato come sia stato deciso di inviare gli ortopedici in servizio in città all’ospedale di Novi, dove ci sono solo due medici. Il depotenziamento del reparto è grave, perché da alcuni mesi con l’arrivo del nuovo primario e la riapertura della sala operatoria protesica l’ortopedia tortonese è tornata a lavorare al massimo delle potenzialità e della qualità. Ora è in programma anche la riduzione della presenza dell’unico medico di neurologia (e pensare che alcuni anni fa in città avevamo un reparto all’avanguardia in tutta la provincia!). Fino a poco tempo fa il neurologo era presente dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16, sia per coprire l’ambulatorio che per garantire l’assistenza specialistica al pronto soccorso, così da evitare trasferimenti in altri ospedali per i casi meno gravi. Meglio di niente, ma poco, rispetto a quello che avevamo! E’ però intenzione della direzione generale di ridimensionare il servizio tra breve; il neurologo sarà assente il mercoledì e l’orario si ridurrà negli altri giorni dalle 8 alle 14. In più sono stati chiusi l’ambulatorio cefalee e l’unità di valutazione alzheimer (Uva) costringendo malati e pazienti a spostarsi a Novi o, addirittura, ad Ovada! Insomma la decisione dell’Asl non è quella di dare un servizio al cittadino, spostando il medico, ma di fare un servizio al medico spostando il cittadino!..

 

La decisione assunta dal comitato d’indirizzo

Fondazione Cassa Risparmio di Tortona: nel 2019 erogazioni per 2,5 milioni di €

 

Nonostante il 2018 non sia sicuramente un buon anno per gli investitori, la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona mantiene inalterati, rispetto all’anno precedente, i propri impegni. Lo ha deciso la scorsa settimana il comitato di indirizzo riunitosi per approvare le linee strategiche, ovvero il documento con il quale viene deciso come si agirà, sul fronte delle erogazioni, nell’anno successivo. La buona notizia è che anche per il 2019 le erogazioni saranno pari a 2 milioni 516.396 euro. A questo risultato si giunge con 5,6 milioni di entrate dovute per 1,5 milioni alle gestioni patrimoniali, 1,25 milioni agli interessi e 2,825 milioni alla rivalutazione netta degli strumenti finanziari. A quella cifra occorre dedurre 1,538 milioni per gli oneri (400 mila per il personale, 330 mila per la gestione del patrimonio, 260 mila oneri vari, 175 mila per compensi e rimborsi agli organi statutari, oltre ad altre voci minori) e 45 mila euro per le imposte. Si arriva così ad un avanzo di 4 milioni 37 mila euro, dai quali occorre accantonare 807 mila euro alla riserva obbligatoria, 107 mila per il volontariato e 605 mila alla riserva per l’integrità del patrimonio.  Da ricordare, infine, che il Cda potrà continuare a “seguire con attenzione tutte le iniziative in corso di progettazione nel territorio che potrebbero rappresentare un’occasione di investimento. La Fondazione potrà impiegare una quota non superiore al 2% del patrimonio netto” ovvero poco più di 4 milioni di euro.....

 

Il riscaldamento globale è ormai nei dati ufficiali

 

Che il riscaldamento globale sia un problema reale e non solo un’invenzione di qualche ecologista crediamo sia un fatto assodato da tutti, tranne che da un numeroso gruppo di “negazionisti”. La scorsa estate, nel nostro piccolo, l’Arpa ha ufficializzato un aumento sia delle temperature medie massime che delle giornate tropicali, ovvero con temperatura superiore ai 30 gradi, con conseguente diminuzione delle precipitazioni. Ora il quinto rapporto dell’Ipcc (Intergovern-mental panel on climate change) afferma che “abbiamo 12 anni per contenere l’aumento della temperatura globale entro 1,5 gradi centigradi”; dopo di che potrebbe essere la catastrofe, anzi l’Ipcc la dà come certa.

Sulla base di questa affermazione ufficiale l’European Data Journalism Network, una rete per il giornalismo che raccoglie diverse testate ed organizzazioni, ha pubblicato un’inchiesta realizzata analizzando oltre 100 milioni di dati meteorologici relativi a città europee, tra le quali 54 italiane, dati che coprono 117 anni di storia. Ne è emerso, ad esempio, che in Italia è considerato “caldo” quando la temperatura media supera un certo numero di gradi: si va dai 18 di Bolzano ai 28 di Trapani.....

 

Quando si spianeranno i dossi di corso Don Orione?

 

In queste settimane è tornata alla ribalta la questione dei dossi, o “passaggi pedonali sopraelevati”, di corso Don Orione sorta proprio un anno fa quando tutta la città si accorse di cosa stava avvenendo in quel tratto di strada importantissimo per chi entra da sud nella nostra città. Noi in questa sede non vogliamo entrare nelle polemiche politiche di questi giorni, ma ricordare solamente quello che abbiamo scritto poco più di un anno fa, il 21 ottobre, proprio su questo argomento. Abbiamo ricordato che il codice della strada prevede che i dossi non possano essere realizzati nelle strade di grande scorrimento e di traffico, e che l’articolo 179 del regolamento di attuazione del codice della strada al comma 5 recita: “i dossi artificiali possono essere posti in opera solo su strade residenziali, nei parchi pubblici e privati, nei residence.....

 

Due gli imputati

Continua il processo per la rapina del 2016 a Rivalta

 

Erano le 23,30 di martedì 18 ottobre 2016 allorchè Luigi Daffunchio, titolare del bar I Platani sito a Rivalta Scrivia lungo la ex statale all’altezza del viale che porta all’Abbazia, si accingeva a chiudere l’esercizio. Da una porta laterale entrò un giovane per acquistare un pacchetto di sigarette. Daffunchio si volta per prelevare il pacchetto ma viene strattonato e riceve un primo pugno al viso: entrano altre 4 persone che picchiano il proprietario anche con calci procurandogli lesioni guarite in una decina di giorni. Va meglio alla moglie, accorsa sentendo le urla, che viene “solo” schiaffeggiata. I banditi arraffano tutte le sigarette e l’incasso della giornata, poche centinaia di euro, e si allontanano verso Novi Ligure. Vengono però notati da alcuni giovani del paese che allertano i carabinieri che ben presto riescono a rintracciare nella vicina città le auto usate per la fuga: un suv Mercedes rubato alcuni giorni prima ed una Volkswagen Lupo.....

 

Consiglio comunale

 

Per le 19 di lunedì prossimo 12 novembre è convocato il consiglio comunale tortonese per discutere dell’accordo e della convenzione con la società che sta realizzando il Terzo Valico per poter usufruire del bonus da 1 milione di euro previsto a favore di ogni comune sul cui territorio vengono svolti i lavori per questa linea ferroviaria. Il comune ne usufruisce per ristrutturazione ed adeguamento strade ed impianti nelle frazioni di Rivalta Scrivia e Torre Garofoli....

 

Secondo ribaltamento in una settimana

Vita dura per i camionisti sulle rotonde tortonesi

L’incidente all’altezza della rotonda in costruzione all’altezza di Conforama

 

Venerdì 2 novembre un autoarticolato della Automarocchi condotto da un 49enne romeno affrontando a velocità sostenuta la rotonda in costruzione all’altezza del Conforama si è ribaltato uscendo fuori strada. Gravi i danni al mezzo ma per fortuna il camionista ha subìto lievi lesioni. Interrotta, invece, ed a lungo, la circolazione stradale per permettere ai soccorritori di togliere il mezzo dalla strada e ripristinare i guard rail abbattuti. C’è da segnalare che si tratta del secondo incidente nell’arco di una settimana, tutti con camion protagonisti, il che fa temere che anche questa rotonda non sia stata tracciata al meglio e che possa costituire, anche in seguito, un pericolo alla circolazione invece di aiutare a smaltirla in quel trafficato tratto di strada nei pressi del casello autostradale.....

 

Vento e alberi caduti: rivedere il piano comunale

L’ultimo piano per le alberate è del 2006

 

Il vento che ha soffiato fortissimo all’inizio della scorsa settimana ha fatto crollare in città numerosi alberi, fortunatamente causando solo danni a cose. Lo scorso anno temporali e trombe d’aria avevano provocato la caduta di altri alberi, anche in quel caso senza feriti. Ma quanto è accaduto da noi, nel Bellunese e in molte parti d’Italia, con migliaia di alberi sradicati deve far riflettere i nostri amministratori, e ripensare un attimo alla manutenzione del grande patrimonio verde della città. Purtroppo l’ultimo piano di valorizzazione delle alberate cittadine risale al 2006, quindi è vecchio di 12 anni, e per di più è rimasto praticamente lettera morta. Eppure già le conclusioni cui si giungeva in quel documento dovevano far riflettere i nostri amministratori, che invece del piano alberi non si sono mai interessati, lasciando (negli ultimi anni) il problema in mano ad enti benefici come la Fondazione che si occupa di “curare” i viali del Castello,....

 

I nuovi eletti in Provincia: 7 a 5 per il centrodestra

 

Mercoledì 31 ottobre si sono svolte le elezioni, cui hanno partecipato solo i consiglieri comunali ed i sindaci, per il nuovo consiglio provinciale. La vittoria è andata al centrodestra che ha ribaltato l’esito di due anni fa e che per la prima volta ha consegnato la provincia di Alessandria allo schieramento di centrodestra. Su 12 consiglieri 7 sono di questo schieramento, 5 di quello del centrosinistra, oltre naturalmente al presidente  Baldi, il che fa pesare la bilancia dei voti a 8 contro 5. La percentuale dei votanti per ogni centro zona è stata sempre abbondantemente superiore al 50% (per il tortonese hanno votato il 61,51% degli aventi diritto) tranne che a Novi Ligure ove si è toccato il 49,11%, e forse questo dato la dice lunga sulla sconfitta del Pd in queste elezioni.....

 

Garbagna - Sabato su RaiTre “Il Borgo dei Borghi”

 

Nella serata di sabato 10 novembre Garbagna parteciperà, come avevamo precedentemente pubblicato, alla trasmissione “Il Borgo dei Borghi” in onda su Raitre a partire dalle ore 21,40. Si vedranno scorci del paese commentati da due giovani del luogo. Saranno tre i borghi per regione che si sfideranno, divisi in altrettanti gruppi, in eliminatorie dove un solo concorrente per regione arriverà in finale, anche grazie ai voti ricevuti sul web. Le votazioni sono attive fino al 22 novembre esclusivamente attraverso il sito www.raiplay.it, previa registrazione,....

 

Interessa gli automobilisti

Dal 15 novembre d’obbligo i pneumatici termici

 

Come ogni anno dal 15 novembre per tutti i veicoli, esclusi ciclomotori e motocicli (che potranno circolare solo in assenza di neve e ghiaccio), scatta l’obbligo di circolare con pneumatici termici (o, in mancanza, con catene da neve a bordo). In caso di violazione le multe vanno da 41 a 168 euro nei centri abitati e da 84 a 335 euro su strade extraurbane ed autostrade: l’obbligo resta in vigore fino al 15 aprile prossimo ma si avrà tempo fino al 15 maggio per rimontare pneumatici estivi, pena sanzioni da 422 sino a 1.695 euro con ritiro del libretto.....

 

Promozione - Girone D - Hsl Derthona fa 8 su 9 e vola a +4

Domenica al Fausto Coppi contro il Cit Turin

 

Sulla carta era un testacoda abbordabile, in Coppa il doppio 5-0 faceva presupporre un’altra goleada, ma come aveva avvertito mister Pellegrini la gara con la Valenzana non sarebbe stata una passeggiata e così è stato. Russo e c., infatti, hanno dovuto faticare parecchio per scardinare il muro difensivo eretto dagli orafi e solo grazie ad una rete di Merlano al 72’ hanno portato a casa tre punti fondamentali. I leoni sfruttano così al meglio il passo falso del SanMauro, sconfitto ad Acqui, e si portano a +4 sui torinesi (25 punti contro 21). E domenica al Coppi arriva il Cit Turin.

Il match. La Valenzana fin da subito erige un vero muro a difesa della porta di Capra e si affida alle ripartenze anche se De Carolis non sarà mai impegnato durante tutti i 90’. L’Hsl invece pigia sull’acceleratore ed al 16’ è pericoloso con Mazzaro che dopo una bella discesa colpisce in pieno il palo, con un tiro di Merlano, 10’ dopo ed un pallonetto di Russo che non va a buon fine. Lo 0-0 del 45’ non soddisfa per nulla Pellegrini che inserisce così Mutti per dare più spinta in avanti ed al 72’ la gara si decide grazie ad un goal di Merlano che, dopo un palo colto da Palazzo, è il più veloce a ribadire in rete.....

 

Eccellenza - Girone B - “Reagire subito, vogliamo fare punti”

Calcio Derthona in trasferta a Bussoleno con 5 squalificati

 

Il danno e la beffa. La sconfitta 2-4 subìta nell’ultima giornata dal Calcio Derthona, sul campo di casa del Grassi per mano del Benarzole, è l’esatta applicazione del vecchio adagio popolare in quanto i tortonesi, oltre agli 0 punti guadagnati hanno rimediato anche 3 espulsioni ed una ammonizione che priveranno mister Merlo di elementi importanti per la gara di domenica con il BussolenoBruzolo e non solo. Fare punti quindi è l’imperativo di Merlo visto anche che nell’ultima giornata la classifica si è accorciata e vede ora i suoi ragazzi al 3° posto a quota 17 pari merito con Chisola, Corneliano e Saluzzo, a soli 3 punti dalla vetta occupata da Canelli e Moretta.

Gara strana. “E’ stata una gara molto strana che in 11 contro 11 potevamo vincere - dice mister Merlo - abbiamo giocato un ottimo primo tempo creando 3 nitide palle goal, l’arbitro ci ha negato un rigore solare e purtroppo ha espulso Artioli in una situazione in cui il rosso era veramente evitabile.....

 

Basket Serie A2 - Girone Ovest - Derthona c’è il derby a Casale

“Ci impegnamo ogni giorno per migliorare, giochiamo per vincere con tutti”

 

Due punti dopo sei giornate di campionato frutto di 5 sconfitte ed una sola vittoria è certamente la peggior partenza che il Derthona potesse immaginarsi ad inizio stagione e sicuramente il peggior momento da quando i leoni giocano in Serie A2. I tanti infortuni, le facce nuove all’interno della società, tanti nuovi giocatori da amalgamare ed il cambio in corsa di allenatore hanno creato una situazione piuttosto difficile da gestire ma la società è forte ed ambiziosa, coach Ramondino, che mercoledì è stato ospite del magazine sul basket di Sportitalia, ha le spalle larghe e tanta esperienza nonostante la giovane età e quindi all’interno dell’ambiente c’è fiducia di poter uscire al più presto dalla crisi e puntare a zone di classifica sicuramente più consone al progetto ed alla caratura tecnica della squadra.

La situazione. Coach sei arrivato a Tortona in un momento difficile, com’è stato questo primo periodo, come ti trovi? “Sinceramente sto iniziando adesso a calarmi nella nuova realtà perché i primissimi giorni sono stati caotici e complessi - dice Ramondino - dovevamo sbrigare molta burocrazia, stilare il contratto ed ho dovuto pensare e pianificare due gare nel giro di pochissimo tempo.....

 

2ª Categoria - Gironi I-L Vigu sempre in testa, CAsalnoceto ko, Molinese e Garbagna travolte, Cassano in emergenza

 

Quargnento-Viguzzolese        2-2

Nonostante il pari rimediato a Quargnento, in un match di alta classifica, la Vigu di mister Lombardi rimane sempre al comando della classifica, ora a 17 punti pari merito con il Don Bosco Asti, che ha liquidato 4-2 il forte Valfenera. C’è un pizzico di rammarico per i granata che al 47’ della ripresa erano al comando della gara grazie alla doppietta di Bordoni e subivano la rete del pari per una disattenzione, gettando al vento 2 punti che sembravano ormai in cascina. “Peccato, abbiamo preso goal in pieno recupero dopo una gara giocata bene e comandata per larghi tratti - dice Lombardi - Ci volevano più serenità e decisione nel gestire la palla nei minuti finali. Dobbiamo migliorare sotto questo profilo ma siamo lì a giocarcela con tutti. Domenica ospiteremo la forte Buttiglierese (14 punti) e siamo pronti ad affrontarla con un unico obiettivo, vincere!”.

VIGUZZOLESE: Taverna, Bini, Quaroni, Lazzarin Fabrizio, Alchieri (70’ Ratti), Scotti, Elefante (72’ Fossati), Cremonte, Cassano, Faliero P., Bordoni (83’ Toukebri); a disp. Pisani, Faliero A., Trecate, Bergo, Cadamuro, Lazzarin Federico. All. Lombardi.

Reti: 12’ e 50’ Bordoni....

 

3ª Categoria - Girone AL - Villetta schianta l’Audax, scossa Sale. Sardigliano-Aurora: match da playoff

 

Audax Orione-Villaromagnano    0-4

Una buona Audax O-rione, falcidiata da ben 7 assenze fra cui quelle di Imbre, Ionut e Caminada, tiene testa al più attrezzato Villaromagnano solo per un tempo per poi capitolare nella ripresa chiudendo anche con un uomo in meno. Primo tempo combattuto con il Villetta che spinge molto sugli esterni e l’Audax che risponde a tono senza però rendersi pericolosa. A sbloccare il risultato ci pensa Castellano dopo 6’, con un tap in ravvicinato poi negli ultimi 10’ di tempo Casagrande sbaglia davanti al portiere, Gemme prende una clamorosa traversa, mentre dall’altra parte è Vizdoaga che spreca da due passi. Nella ripresa gli ospiti sembrano più lucidi, l’Audax non riesce più a tenere il ritmo della prima frazione e nel giro di 35’ Mogni, Bersini e Gemme siglano lo 0-4 finale, forse troppo severo per i verdeoro. “Il Villaromagnano ha meritato - dice mister Russo - abbiamo fatto un buon primo tempo ma nell’arco dei 90’ ci sono stati superiori. Speriamo di recuperare al più presto i tanti infortunati”. Prossimo turno con l’Audax ospite del Tiger Novi ed il Villetta in casa con il Sardigliano.

AUDAX ORIONE: Cazzoli, Gabatelli, Pelizzari, Zamaku, Raminelli (30’ Thani), D’Amato, Semino, Soncin (50’ Spera), Rama, Vizdoaga, Muca (70’ Ciubotariu); a disp. Contini, Markaj, Belfiore. All. Russo. 

VILLAROMAGNANO: Dimilta, Ventura (Shahini), Vaccarella (Demarco), Mogni, Pernigotti, Damiano (Bersini), Milello, Siotto (Bensi), Castellano (Defilippo), Casagrande, Gemme; a disp. Cartasegna, Pivetti, Ravazzano, Eusebiu. All. Baucia - Ferretti.

Reti: 6’ Castellano, 60’ Mogni, 75’ Bersini, 80’ Gemme.....

 

Il resto delle notizie le potete trovare su Sette Giorni attualmente in edicola o sul sito a partire da mercoledì 14