LA PAGINA DEI PAESI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   21/02/2018 00:00:05 

 

 

Sale - Coinvolto nel processo alla banda dei tir

 

Si terrà il prossimo 19 febbraio dinnanzi al giudice Tirone il processo avviato in Alessandria alla cosiddetta banda dei tir, per furti di merce sui mezzi di trasporto risalenti al 2007 e 2008.

L’indagine, condotta dalla Guardia di Finanza di Genova, portò a vari filoni ed al coinvolgimento di 42 persone. Per alcune di loro, nell’udienza preliminare dello scorso anno sono stati chiesti riti alternativi. Per gli altri 38, fra cui Marco Cenzon, 47 anni, di Sale, continua il processo. I reati contestati, a vario titolo, sono furto e ricettazione e per alcuni di loro anche associazione a delinquere. La banda, molto attiva fra Serravalle e Ovada, guidata dal finanziere Giambattista Ottonelli, 51 anni, da Molare, ora in carcere, rubava dai container trasportati sui tir merce di qualsiasi genere, fra cui elettrodomestici, biciclette, confezioni di caffè, guanti di gomma, piastrelle, abbigliamento, casse da morto, orologi. 

Fino a quando la Guardia di Finanza non iniziò l’indagine mettendo fine al traffico.

 

La Lu.ma.gas chiede risarcimento

Per essere stata estromessa da una gara

 

La Lu.ma.gas di Carbonara Scrivia, a fine 2015, si era aggiudicata il bando indetto dalla Provincia per l’allargamento parziale del tratto di strada compreso tra l’area industriale di Novi Ligure e Pozzolo Formigaro. Gli interventi previsti ammontavano a circa 500 mila euro finanziati con i fondi pubblici del piano territoriale integrato. Tuttavia, poiché secondo l’Agenzia delle Entrate la società carbonarese non era in regola con il pagamento di circa 270 mila euro di tasse, la Provincia, pochi mesi dopo, revocava l’appalto aggiudicandolo ad una società di Melazzo, seconda in graduatoria. La vicenda, quindi, è stata portata dalla Provincia all’attenzione dell’Anac, per verificare se, stante l’irregolarità tributaria riscontrata, vi fossero i presupposti per irrogare una sanzione a carico della Lu.ma.gas, la quale si era sempre dichiarata esente da colpe in quanto era stata concordata con Equitalia la rateizzazione delle tasse dovute e tale accordo non era stato verificato né dalla Provincia, né dalla Agenzia delle Entrate. L’Anticorruzione ha archiviato il procedimento non ravvisando alcun profilo di illegittimità nell’operato della società. Per questo motivo i vertici della Lu.ma.gas hanno annunciato che, una volta concluso il procedimento penale pendente relativo a questa vicenda, procederanno con la richiesta di risarcimento per i danni subiti in seguito alla ingiusta revoca dell’appalto.

 

Cronaca della settimana

 

Unione Terre di Fiume. Contributi alle scuole

La giunta ha deciso di concedere un contributo di 1.000 euro alla scuola dell’infanzia di Molino; 1.086 alla scuola primaria sempre di Molino per due progetti; 1.936 euro alla scuola dell’infanzia di Alluvioni per tre progetti; 1.500 euro alla scuola dell’infanzia di Sale per l’educazione musicale e teatrale e 3.375 euro alla primaria di Sale per animazione teatrale ed educazione musicale.

 

Sale, Rubava all’Esselunga

Un 22enne marocchino abitante in paese è stato denunciato a piede libero perché trovato a rubare generi alimentari presso l’Esselunga della città.

 

Montegioco. Assoluzione

Il giudice Gandini ha assolto Giorgio Conti di 47 anni, residente a Sanremo, che doveva rispondere di aver contravvenuto al divieto imposto dal giudice di non incontrare i figli senza la presenza di educatori al di fuori della scuola, di aver omesso i versamenti per il loro mantenimento e di minacce telefoniche all’ex moglie, Elisabetta Bersetti, abitante alla frazione Piaggio. I fatti vennero denunciati il 14 ottobre 2012.

 

Neve nelle valli

Mercoledì mattina gli abitanti dei paesi delle valli Curone e Grue, da San Sebastiano in su e a Garbagna, hanno avuto una bianca sorpresa: la neve ha fatto la sua comparsa durante la notte ed ha ricoperto con un manto di alcuni centimetri strade, case ed auto. Usciti di casa con scarponi e ben imbottiti i pendolari che raggiungono Tortona per lavoro hanno avuto la sorpresa di trovare, nella nostra città, una giornata semiprimaverile seppur fredda ad accoglierli, senza traccia di neve. Neppure un fiocco infatti è caduto in città. A riprova che il tempo è sempre più bislacco. 

 

Viguzzolo. “Lapis” il giornalino dell’istituto comprensivo

Pubblicato on line nei giorni scorsi “Lapis” il giornalino dell’istituto comprensivo di Viguzzolo redatto dagli alunni sotto la supervisione della prof. Iside Ponta responsabile del progetto. “Lapis è nato per dar voce ai ragazzi e farli sentire parte della comunità educante - dice il dirigente Marzio Rivera - ognuno di loro può trovare gratificazione, ricercare, scrivere e condividere notizie o limitarsi a leggerle”. Nel progetto sono coinvolti tutti gli studenti dell’istituto comprensivo che comprende le scuole di Viguzzolo, Volpedo, San Sebastiano Curone, Garbagna, Gremiasco e Casalnoceto.

Per leggere Lapis www.comprensivoviguzzolo.gov.it/lapis/; per contatti: redazionelapis@comprensivoviguzzolo.it   

 

Cassano Spinola. Incarico

Ad inizio gennaio si è verificata una frana in prossimità di via Garigliano che ha interessato la stradina privata di accesso ad alcuni numeri civici rendendola inagibile, così come da noi pubblicato a suo tempo. La frana è stata causata da una perdita dalla tubazione dell’acquedotto, che solo dal primo gennaio di quest’anno è gestito da Gestione Acqua e che non si ritiene responsabile del fatto. Per il ripristino dei luoghi sono stati incaricati il geologo Enrico Parodi per la relazione geologica per una spesa di 1.500 euro, l’ingegner Domenico Rivarolo per la progettazione e direzione lavori per un onorario di 3.958 euro e l’ingegner Pier Angelo Sardi per il collaudo statico per una spesa di 1.046 euro.