BANDA DEI TIR: 4 A GIUDIZIO 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   21/11/2018 00:00:02 

 

 

Proseguirà il 7 marzo del prossimo anno il processo agli ultimi quattro componenti della banda dei tir, imputati di associazione a delinquere, finalizzata a furti e ricettazioni. Si tratta di Alessandro Toscani, 67 anni, Antonio Cristian Gerardo, 44, Giancarlo Saresini, 60 e Salvatore De Pasquale, 40 anni. Un quinto imputato, Ignazio Vella, di 59 anni, è deceduto. Molti i componenti della banda che da maggio ad ottobre 2011 depredò ditte e centri logistici di tutta Italia rubando merce di ogni genere, dai giocattoli agli elettrodomestici. La banda colpì anche nel Tortonese mettendo a segno furti nelle ditte Gavio, Gavio e Torti, Interporto di Rivalta, San Guglielmo Logistica, Mcm Autotrasporti, nel novese dove visitarono la Pernigotti e la Transider, Casale, Capriata d’Orba ed Alessandria. E fu proprio la squadra mobile alessandrina a mettere fine alle loro scorribande con una serie di appostamenti e inseguimenti che portarono al primo sequestro di merce, consistente in detersivi, da qui il nome dell’operazione “White Load”. Il primo blitz venne compiuto il 23 ottobre quando una pattuglia si appostò dinnanzi al casello autostradale di Serravalle per bloccare il passaggio al tir, che invece non si fermò: l’auto venne travolta e due agenti rimasero feriti ma si riuscì ad arrestare i primi componenti della banda. Da lì seguirono altri arresti ed iniziarono i processi in più parti d’Italia.

Nel giugno 2013 ad Alessandria è stato condannato a 5 anni Gerardo Gervasio detto Gerry, di 66 anni, capo dell’organizzazione, che ha goduto dello sconto  di un terzo di pena per aver scelto il rito abbreviato. Altri componenti della banda furono giudicati con riti alternativi mentre cinque vennero rinviati a giudizio. I malviventi sottraevano merce dai tir e la stoccavano in vari magazzini per poi rivenderla. Solo in uno di questi, scoperto dai poliziotti alessandrini a Buscate nel milanese, venne scoperta merce per 2 milioni di euro consistente in scarpe, prodotti per l’igiene, giocattoli ed elettrodomestici.