LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   28/11/2018 00:00:03 

 

Una parte di paese senz'acqua

Nel primo pomeriggio di martedì è stata interrotta l'erogazione dell'acqua potabile in via Nicolosio, via Gramsci, via Canina ed alcune vie limitrofe in seguito ad un guasto che si è verificato all'altezza dell'arco di via Roma. Immediato l'intervento dei tecnici di Gestione Acqua che hanno lavorato l'intero pomeriggio perché la riparazione del guasto ha comportato un intervento più lungo e più articolato del previsto a causa della rottura di una grossa derivazione. I residenti hanno dovuto subire i tipici disagi legati alla mancata erogazione dell'acqua e la stessa circolazione del traffico in alcuni momenti è stata rallentata fino alle 19 quando si è avuto il ripristino dell’erogazione. Grazie al tempestivo intervento e lavoro degli operai e dello staff di Gestione Acqua, la situazione si è normalizzata in poche ore.

 

Continua il processo ai braccianti

Fissata all’8 maggio del prossimo anno l’udienza del processo contro il sindacalista Antonio Olivieri ed un gruppo di braccianti stranieri per i fatti avvenuti nell’agosto di sei anni fa all’esterno dell’azienda agricola dei fratelli Bruno e Mauro Lazzaro. Nei giorni scorsi è stato sentito il principale imputato che ha negato ogni atto di violenza, affermando di aver fatto solo il proprio lavoro di sindacalista chiedendo chiarimenti sui licenziamenti adottati dai Lazzaro. Questi ultimi intanto, che hanno già proposto causa civile contro il sindacalista e i lavoratori per un milione e mezzo di euro, hanno revocato, per questo processo, la costituzione di parte civile.

 

Permesso di costruire

Mareblu srl, costruzione cabina elettrica prefabbricata, strada per Pontecurone.

 

Martedì sono stati piantati gli alberi nel parco dei neonati

Una bella iniziativa che ha coinvolto scuole, Gruppo Ambiente e Protezione Civile

 

"Abbiamo lanciato una nuova idea che martedì mattina si è concretizzata con successo": a lasciarci un primo commento sull'iniziativa "Piantiamo gli alberi a Scrivia" è stato l'assessore all'ambiente Giuseppe Carbonato, presente in prima persona, insieme al sindaco Tagliani e ad altri amministratori di palazzo Centurione. Grandi protagonisti sono stati gli studenti delle classi quinte della scuola primaria e delle classi prime della secondaria di primo grado. "Il nostro obiettivo - dice l'assessore Carbonato - è quello di sensibilizzare i giovani ad apprezzare l'ambiente, patrimonio di tutti, aiutarli a scoprire cosa significa toccare e muovere la terra, instaurare un rapporto diretto con la natura che ci circonda e che dobbiamo rispettare. Il nostro comune si è fatto promotore di questa iniziativa ed è stato molto importante aver visto una partecipazione così numerosa ma soprattutto coinvolgente ed interessata".

Sono stati piantati circa cento alberi nei terreni recentemente acquistati dal comune grazie al prezioso contributo del Gruppo Ambiente i cui volontari, insieme a quelli della Protezione Civile, hanno seguito i nostri ragazzi in tutte le fasi della piantumazione. Gli alberi provengono dal vivaio regionale di Chiusa Pesio e dal Parco del Po e ad illustrarne tutte le caratteristiche e le particolarità, era presente la botanica del Parco, Paola Palazzolo.

(Foto Bruno De Faveri)

Helenio Pasquali

 

Una mostra con le nostre foto - La storia siete voi nell'album di famiglia

Le immagini vanno consegnate in biblioteca

 

La biblioteca Pierangelo Soldini ed il comune organizzano una grande mostra collettiva nel Castello podestarile con la collaborazione di tutti i castelnovesi e dei cittadini della bassa valle Scrivia. Presso la biblioteca saranno raccolte immagini, testimonianze e ricordi esposti poi nelle sale del Castello; le fotografie saranno scansionate e restituite. Sarà possibile anche raccontare una breve storia legata a quelle immagini: una testimonianza che in biblioteca raccoglieranno volentieri. Gli organizzatori ci hanno detto "chiediamo di aprire gli album di famiglia, cercando in casa foto di quartieri, persone, avvenimenti, ricordi: l'unica clausola è che le foto siano in bianco e nero. C'è la possibilità di ricostruire la memoria anche attraverso le persone, i luoghi, gli eventi. Un gruppo di amici, una celebrazione, una gita al mare, persone insieme per passione, gioco o sport, luoghi che magari non ci sono più. Il tema è libero e non c'è nessun vincolo". Le immagini e gli eventuali racconti andranno consegnati in biblioteca (tel. 0131 826754).

Helenio Pasquali

 

Intervista a coach Fabio Pozzi ed al vice Primo Maresca

L’Autosped vola, ora quattro gare decisive per il futuro

 

Fabio Pozzi, classe 1981, è al terzo anno da capo allenatore in serie A2 a Castelnuovo. Il primo anno con il “tutor” Umberto Alliori, il secondo con un assistente di qualità come il torinese Andrea D’Affuso, che quest’estate è stato chiamato nello staff della Nazionale Under 16 che ha vinto gli Europei in Lituania. Quest’anno come vice ha il castelnovese Primo Maresca, alla sua prima esperienza in un campionato nazionale, ma che conosce già molto bene l’ambiente avendo visto crescere il Bcc tra alcune parentesi ad Alessandria, Voghera e nel Monferrato. Abbiamo intervistato coach Pozzi lunedì pomeriggio, proprio prima di iniziare l’allenamento. Subito si coglie una bella atmosfera, due giovanili, l’Under 13 e l’Under 18, che provano ripetutamente nuovi schemi di gioco agli ordini rispettivamente di Massimiliano Pani e Stefano Martinelli, la società con i suoi dirigenti di riferimento sempre presenti, ogni giorno, i genitori delle ragazze a formare una grande famiglia. E c’è chi arriva facendosi anche quasi cento chilometri ma i sacrifici, quando la macchina funziona perfettamente, si fanno volentieri. Questa è l’immagine che abbiamo scattato di un Bcc ai vertici nazionali con la prima squadra, così come con le sue squadre giovanili. Con Pozzi iniziamo dalla partenza sprint dell’Autosped: 6 vittorie su 7 gare: ti aspettavi un avvio così lanciato? “Diciamo che c’erano tutte le condizioni per partire alla grande. Le ragazze sono state molto brave a superare le difficoltà iniziali dovute ad alcune importanti defezioni che non ci hanno mai permesso di avere l’organico al completo. Obiettivamente il calendario ci ha in parte agevolati anche se ogni partita presenta insidie che se sottovalutate ti fanno andare incontro a brutti scherzi. Tutte si sono sentite responsabilizzate e siamo riusciti a creare un ottimo equilibrio ed affiatamento tra il gruppo delle senior e quello delle giovani (n.d.r.: scelta voluta dal coach Pozzi e che gli sta dando ampiamente ragione). Ora ci aspettano 4 big match che ci faranno capire meglio quali saranno le nostre effettive possibilità. Io sono sempre più convinto che questa squadra continuerà a stupirci, nonostante si sia completamente rinnovata, perché le uniche ragazze reduci dall’esperienza dello scorso anno sono Claudia Colli e Licia Corradini. Domani giocheremo in casa con Crema sperando di iniziare a far fare un po’ di minutaggio a Sara Canova, reduce da un fastidioso infortunio alla caviglia e saranno da valutare anche le condizioni di Adina Stoiedin, reduce dall’impegno con la sua Nazionale, la Romania. Poi andremo a Udine, quindi il 5 dicembre turno infrasettimanale a Moncalieri e Vicenza in casa. Quindi faremo il punto della situazione”. Secondo posto in classifica, seppure in coabitazione, dopo quasi un quarto di campionato con vista prestigiosa sulla qualificazione per la Coppa Italia: servirà arrivare tra le prime quattro alla fine dell’andata. Impresa possibile. Ecco perché il basket Castelnuovo sta diventando un polo importante non solo regionale: “E’ vero e siamo molto orgogliosi di tutto ciò - continua coach Pozzi - riconoscendo un grande valore anche al nostro settore giovanile. Oggi, accanto alle senior, in prima squadra abbiamo il gruppo delle giovani ed in allenamento, a rotazione, inseriamo nostre ragazze sempre provenienti dalle giovanili, patrimonio da valorizzare sempre più. Con i recenti risultati delle squadre più giovani, protagoniste su scala nazionale, il nome Castelnuovo è oggi conosciuto al punto che sempre più numerose sono le ragazze che chiedono di venire a giocare nella nostra squadra. E questo è un ulteriore ed importante passo in avanti compiuto grazie all’impegno ed al lavoro di tutti coloro che credono nel nostro progetto”. Ad affiancare Fabio Pozzi troviamo Anna Saterini, preparatrice atletica le cui competenze e professionalità sono riconosciute ovunque e Primo Maresca, vice allenatore, con il quale concludiamo la nostra intervista: “Sto vivendo una bellissima esperienza e ringrazio la società e il tecnico Pozzi per avermi dato questa possibilità. Questo è il mio paese, qui ho visto crescere il Bcc e poter contribuire a scrivere, lo spero ma ne sono convinto, altre importanti pagine per il nostro basket, è motivo di grande soddisfazione da condividere con tutti coloro che hanno nel cuore questa società, protagonista di autentici miracoli sportivi”. A questo punto i riflettori sono puntati sul match di domani contro Crema per far salire sempre più in alto l’urlo “Forza Autosped!”.

In foto: Fabio Pozzi, capo allenatore dell’Autosped (a dx) ed il suo vice Primo Maresca

Helenio Pasquali

 

Bcc Giovanili

 

Giovanili - Under 18

Bc Castelnuovo S.-Pall. Fem. Vercelli    88-29

Altro successo della squadra di Balduzzi che supera di slancio Vercelli confermando così il primo posto in classifica ed allungando a 6 la striscia di vittorie consecutive. Primo quarto piuttosto pigro delle giraffe che permettono alle ospiti di restare in scia (17-12) ma secondo parziale (24-9) giocato su altissimi ritmi. Il +20 dell’intervallo (41-21) permetteva al coach di casa di provare nuove soluzioni e di mischiare le carte incrementando in maniera ancora più netta il proprio vantaggio (64-25 al 30’) fino al 88-29 finale. Prossima gara, probabilmente decisiva per l’assegnazione del primo posto nel girone, lunedì (ore 20) sul campo di Venaria, 2ª.

BC CASTELNUOVO S.: Bracco 9, Colli 7, Pacenza 3, Pagella 3, Bouchefra, Bassi 10, Repetto 12, Bernetti 11, Quintiero 6, Serpellini 18, Falabrini 5, Francia 5. All. Balduzzi.

Under 16

Basket Chieri-Bc Castelnuovo S.        55-77

Neppure Chieri riesce a fermare la marcia dell’imbattuta formazione di Martinelli anch’essa, come l’Under 18, alla 6ª vittoria consecutiva in campionato. Dopo il +13 del 10’ (23-10) il vantaggio delle castelnovesi andava lievitando anche nella frazione successiva, cosicchè il +22 di metà gara (45-23) metteva in pratica al sicuro il risultato; nei secondi 20’ le giraffe amministravano con grande saggezza.

Prossima gara venerdì (ore 19,30) al PalaGiraffe, nel derby contro la NoviPiù Casale.

BC CASTELNUOVO S.: Ferrari 2, Marchesotti M., Battegazzore, Ferrario, Bracco 18, Marchesotti A. 2, Bernetti 23, Ferraro 7, Marianini, Bassi 25. All. Martinelli.

Under 13

La formazione castelnovese, allenata da Massimiliano Pani, esordirà sabato (ore 15) in casa contro il Novara Basket.

Minibasket

Primo test della stagione per gli Aquilotti di Clara Tallone che hanno affrontato, sabato 17, i pari età del Valenza; molto apprezzato lo spirito ed il divertimento messo sul campo dalle giovanissime giraffe.

AQUILOTTI: Mattia Fossati, Rebecca Casella, Camilla Tosi, Paolo Canape, Alessio Alfano, Gabriele Maresca, Siria Gilardenghi, Giulio Mandirola, Jacopo Cuscunà, Furfarò Daniele, Antonio Veneziano, Benedetta Zoni. Istr. Clara Tallone.