TORTONA RIENTRA IN SLALA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   28/11/2018 00:00:04 

 

 

Nel 2003 venne costituita la Società sistema logistico dell’arco ligure ed alessandrino srl, denominata più facilmente Slala, alla quale il nostro comune aderì nel 2005 con quota pari a 50 mila euro. Nel gennaio dello scorso anno, causa la crisi in cui la società era caduta, il comune “poiché nell’ultimo anno non era stato definito un programma di finalità ed obiettivi da perseguire” decise il recesso. Ultimamente, sotto la presidenza dell’avvocato Cesare Rossini, Slala, divenuta Fondazione, ha ripreso vigore ed ha programmato l’adesione ad un fondo di finanziamento di 30 milioni di euro per rilanciare il basso Piemonte e far riferimento al sistema del territorio - porto, reperendo aree di espansione nelle immediate vicinanze delle banchine. Nello specifico il progetto prevede tre aree buffer (tampone) tra le quali vi è Rivalta Scrivia. Per questi motivi la giunta ha deciso di rientrare nella Fondazione Slala, il che comporta per un triennio il versamento di una quota di 6 mila euro annui, che dà diritto ad un rappresentante nel consiglio d’amministrazione ed uno nel consiglio generale.