CUCCIOLO DI PASTORE UCCISO DAI BOCCONI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   01/03/2018 10:45:00 

 

 

A Riarasso di Gremiasco 

 

Un altro straziante caso di morte provocata da bocconi avvelenati si è verificato alla frazione Riarasso del paese lunedì 26 febbraio. Mia, cucciola di pastore tedesco, è morta tra atroci tormenti per aver ingerito un boccone avvelenato. Il fatto è accaduto nei pressi dell’abitazione dei proprietari della piccola Mia che nonostante i soccorsi è spirata dopo una lunga agonia. Nulla è stato possibile fare, il veleno aveva già intossicato gli organi vitali della cucciola. E’ stato un atto di estrema cattiveria, vigliacco, crudele e privo di senso. Come si può disseminare il territorio di questi bocconi mortali con l’intento preciso di fare vittime e quindi con l’intento preciso di infliggere dolore e morte a creature ignare ed indifese? Nulla giustifica un gesto simile. Sarebbe utile che si facessero indagini per scoprire i responsabili di questi gesti che periodicamente affliggono le nostre zone per punirli in modo esemplare.

Consiglio di primo soccorso: portarsi sempre dietro acqua ossigenata e un cucchiaino da somministrare nel caso ci si accorga che l'animale ha ingoiato un boccone avvelenato. Così facendo si induce il vomito nell'animale, espellendo il veleno e rallentandone gli effetti. Fatto ciò, correre immediatamene dal veterinario.