PIANO TRIENNALE DEI LAVORI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   28/11/2018 00:00:07 

 

 

Approvata dalla giunta la variazione al piano triennale dello scorso giugno

 

In verità c’è un poco da perdersi nei vari piani triennali che l’amministrazione sforna ogni due/tre mesi. Lo scorso giugno venne approvata la variazione al piano, approvato ad inizio gennaio, per gli anni 2018/’20 che prevedeva una decisa impennata degli investimenti per il 2019 il cui totale passa da 2,1 a 10,8 milioni di euro. A fine luglio, inizio agosto, la giunta però approva il piano triennale per i prossimi tre anni, cioè dal 2019 al 2021, mantenendo invariati gli investimenti per i primi due anni aggiungendo quanto si voleva fare nel 2010 per 3,5 milioni di euro: adeguamento sismico della Mary Poppins, della Rodari e delle scuole di Rivalta Scrivia e secondo lotto per le ex carceri. Ora la giunta ha assunto una nuova delibera che varia nuovamente il vecchio piano triennale, cioè quello che prende in considerazione gli anni dal 2018 al 2020. La decisione è stata assunta a seguito del contributo di 446 mila euro per gli interventi di difesa idrogeologica del Grue a monte dell’area artigianale, di cui abbiamo dato notizia sul numero scorso, e del contributo di 1 milione di euro per le opere di compensazione del Terzo Valico, sempre che i lavori proseguano, interventi che sono stati messi contabilmente nel 2018 anche se, è ovvio, saranno realizzati in futuro. Per il 2019, invece, l’unica aggiunta riguarda la costruzione delle piste ciclabili, anche in questo caso in forza ai contributi regionali di 1 milione di euro che originariamente erano inserite nel programma dell’anno in corso. Così il saldo 2018 passa da 9,025 milioni a 9,197 milioni, quello del 2019 da 10,82 a 11,82 milioni mentre rimane fermo a 3,560 milioni quello per il 2020.