LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   07/03/2018 00:00:03 

 

 

Processo braccianti: ora indagati i fratelli Lazzaro

L’accusa è di estorsione e maltrattamenti

 

Proseguirà il 18 luglio il processo che vede imputati un gruppo di extracomunitari ed il sindacalista Antonio Olivieri accusati di violazione di domicilio e violenza privata. I fatti risalgono al 2012 per la nota vicenda che aveva tenuto in allarme le forze dell’ordine per alcune settimane e che vede coinvolto, in questo caso come parte lesa, l’impresario agricolo Bruno Lazzaro. Come si ricorderà i lavoratori extracomunitari, spalleggiati dal sindacato, lamentavano di essere sfruttati; fecero anche alcune manifestazioni dinnanzi alcuni supermercati Bennet che si rifornivano dall’azienda agricola Lazzaro a tal punto che la società ha minacciato di togliere l’azienda dall’elenco dei fornitori.

Mercoledì Bruno Lazzaro e la moglie hanno testimoniato che è dal 17 agosto 2012 che “i marocchini non lavorano più qui”.

Infatti furono licenziati, instaurarono una causa persa in primo grado e vinta in appello “ma non è stato ancora pagato nulla di quanto imposto dai giudici” ha dichiarato un difensore.

Prima della prossima udienza, il 2 maggio, si terrà l’udienza preliminare nei confronti dei fratelli Bruno e Mauro Lazzaro e di una loro dipendente, che a vario titolo devono difendersi dall’accusa di estorsione, tentata e consumata, di occupazione di mano d’opera irregolare e di maltrattamenti nei confronti dei braccianti.

 

Incidente per il consigliere Giglio

 

Mercoledì in tarda mattinata il consigliere comunale Maria Giovanna Giglio stava percorrendo a bordo del suo suv via Einaudi quando, per cause ancora in corso di accertamento, ha violentemente urtato un furgone, salendo quindi sul marciapiede dove ha impattato contro un paio di piante.

Tanto spavento per il medico che però sembra abbia riportato solo lievi contusioni mentre la vettura ha subìto danni più consistenti.

 

 

Una laurea in comune

 

Con l’iniziativa “Una laurea in Comune” i laureati castelnovesi sono invitati ad illustrare in venti minuti i caratteri fondanti della loro tesi: una bella occasione. Silvio Maniezzo, coordinatore di Cantiere Cultura ha promosso l’iniziativa in collaborazione con il comune: “E’ un modo per valorizzare i nostri giovani ed offrire spazi a nuove conoscenze. Ovvero creare opportunità di contatto con l’imprenditoria e le aziende del territorio, promuovere le abilità e le competenze professionali dei giovani per favorirne l’accesso nel mondo del lavoro”.  La seconda sessione è in programma per venerdì prossimo, 9 marzo, con Valentina Cei, laurea in Scienze della Comunicazione (Dalla carta stampata al web, l’evoluzione del giornalismo), Antonio De Bonis, laurea in Giurisprudenza (Diritto e intervento di voto nelle società quotate), Giulia Scaffino, laurea in Fisica (Nuove frontiere per la cura del cancro) e Marta Zanella, laurea in Biologia sperimentale e applicata (Ambrosia: cibo degli Dei o incubo per gli allergici?). La rassegna, prima di riproporsi in autunno, si concluderà venerdì 16 marzo con altri quattro giovani castelnovesi: Clarissa Baiardi, laurea in Scienze della Formazione (I genitori in relazione alla disabilità), Lara Lunaschi, laurea in Lingue (Winston Churchill: l’uomo, lo scrittore, il politico), Valeria Pesci, laurea in Servizio Sociale (Alzheimer Cafè: i benefici per anziani e caregivers) e Cristiana Rossi, laurea in Farmacia (Tea tree oil: proprietà e usi in fitoterapia).

Helenio Pasquali

 

Basket Club Castelnuovo Scrivia

 

Dopo la pausa del campionato, fermo per le finali di Coppa Italia, l’EcoProgram torna in campo per ospitare (sabato, ore 21 a Tortona) la Tec-Mar Crema, la formazione vincitrice, a sorpresa, del trofeo tricolore. 

Giovanili

Bc Castelnuovo S.-Libertas Moncalieri    44-61          

 Bc Castelnuovo S.-Eteila Aosta        91-35

Niente da fare per la formazione di Martinelli che deve cedere contro Moncalieri uscendo però dal campo a testa alta. Le castelnovesi si sono infatti battute con grande onore destando una buona impressione. Primo quarto in cui la squadra di casa riesce a limitare le avversarie ma dopo il -7 del 10’ (7-14) il Bcc vede le ospiti allungare, andando al riposo sul 36-19. Le giraffine alzano poi l’intensità nella propria metà campo riuscendo così a rosicchiare qualche punticino (30-43 al 30’); ultimo parziale ad appannaggio della Libertas anche se le locali tengono botta, non permettendo mai che il divario assuma dimensioni troppo punitive. Prossimo impegno domenica (ore 17,30) contro il Basket Venaria.

Facile successo per l’Under 16 di Balduzzi che conserva sia la vetta della classifica che l’imbattibilità stagionale; gara mai in discussione: il 22-8 del 10’ e soprattutto il 48-13 del 20’ sancivano in maniera inequivocabile la differenza di valori in campo ed i successivi 20’ servivano al coach castelnovese per provare nuove soluzioni. Prossimo impegno sul campo di Venaria, sabato (ore 17). Intanto bella affermazione della rappresentativa piemontese 2002-2003 opposta al High School BasketLab nella gara disputata in anteprima alle finali di Coppa; successo per 57-50 per le piemontesi nelle cui fila militavano le giraffe Bernetti, Falabrini, Quintiero e Repetto.

BCC: Salvadeo Fr. 2, Repetto 11, Stella, Bernetti 4, Salvadeo Fe. 7, Balduzzi 3, Caracciolo, Pagella, Falabrini 5, Serpellini 8, Quintiero 4, Sacchi. All. Martinelli.

BCC: Ferrari 8, Marchesotti M. De Petris, Pacenza, Marchesotti A. 4, Repetto 19, Bernetti 12, Quintiero 23, Falabrini 14, Bassi 11. All. Balduzzi.

Promozione

Bc Castelnuovo S.-Trofarello S. e C.    66-58

Terzo sigillo consecutivo per la formazione di Anna Saterini che ribalta il -5 dell’andata. Dopo un buon primo quarto, concluso sul +7 (16-9), i castelnovesi subiscono il ritorno degli ospiti ed i torinesi sono avanti a metà gara (30-27) ed al 30’ (46-40) ma l’ultimo parziale è tutto delle giraffe che dapprima ricuciono il divario e poi sorpassano a 2’ dalla sirena. Prossimo turno di riposo.

BCC: Maimone 8, Ursinsche, Muciaccia 8, Vaggi, Granata 5, Naccarato 8, Benetton, Cioccale, Mandirola 8, Veronese 29. All. Saterini.

Minibasket

Domenica le Esordienti, sotto la guida di Clara Tallone, saranno impegnate nel Pink Day a Rivarolo (Ge).

In foto: le ragazze che domenica hanno giocato ad Alessandria prima delle finali di Coppa Italia. Da sx: Ana Ljubenovic, Elena Falabrini, Francesca Bernetti, Noemi Quintiero, Matilde Repetto e Tay Madonna

 

 

Basket scolastico: si va alla fase regionale

 

Brilla la luce del nostro istituto comprensivo "Bassa Valle Scrivia": tante le manifestazioni di successo che lo vedono protagonista e anche nello sport i risultati che stanno maturando sono molto soddisfacenti. Nel torneo provinciale di basket, "tre contro tre" disputatosi in Alessandria, si è avuta una schiacciante vittoria, 22-13 il punteggio finale, delle nostre cadette contro il Casale. Protagoniste Lisa Bassi, Alice Ferrario, Siria Ferrari e Valentina Bandiani, allenate dalla coach Roberta Bonamici, che si sono qualificate per la fase regionale. Chapeau! Prosegue intanto sul campo di atletica, allestito presso la sede della "Baxilio", grazie all'interessamento del comune ed all'impegno dei volontari, la selezione dei partecipanti alla gara di corsa campestre che si svolgerà mercoledì prossimo 7 marzo ad Alessandria.

Helenio Pasquali

 

2ª Categoria - Girone M - Caste supera il Mornese ed è sola al 2° posto

 

Castelnovese-Mornese    3-1

Con il vento in poppa ed un'ottima classifica per entrambe, cresce l'attesa per il derby tra Castelnovese e Molinese, rinviato come tutte le altre gare del girone all’11 marzo. Nella gara con il Mornese torna in cattedra DF7 Fossati, come lo chiamano ormai tutti, che con una doppietta seguita dal sigillo finale di Gatti, permette di mandare positivamente in archivio la pratica Mornese rimasta in partita per tutti i 90’. Partenza sprint con la Caste subito in gol proprio grazie al suo bomber e poi occasioni a raffica con protagonisti Sozzè e Orsi poco fortunati. I bianconeri controllano agevolmente il match con gli ospiti barricati sulla difensiva. Il copione non cambia nella ripresa e va sottolineata anche l'ottima prova della retroguardia, per l'occasione molto giovane perché a comporre la linea davanti a Gandini, domenica insieme a Islamaj e Setti c'erano Cella (classe 1999) e Castagnaro (2000). Ad un quarto d'ora dalla fine il Mornese pesca il pari ma passano solo 3’ e Fossati, dopo aver recuperato un ottimo pallone, lascia partire un autentico missile dal limite dell'area sul quale Russo nulla può. Allo scadere, dopo aver corso per 70 metri, Gatti, da poco entrato, chiude definitivamente il match. Castelnovese apparsa tonica e pronta a rincorrere la vetta che, complice il pari tra la capolista Tassarolo e la Vigu, dista ora solo quattro punti. Il derby con la Molinese dirà molto sul futuro dei bianconeri.

CASTELNOVESE: Gandini, Islamaj, Castagnaro (85' Agnoli), Cella, Setti, Sozzè (44' Di Leo), Mastarone, Ramundo, Belvedere, Orsi (80'  Gatti), Fossati. All. Moiso.

Reti: 7' Fossati (C), 75' Rossi (M), 78' Fossati (C), 90' Gatti (C).

Nella foto: Giovanni Cella e Lorenzo Castagnaro

Helenio Pasquali

 

Campionato Juniores Provinciale - La Caste supera di misura l’Asca

 

Castelnovese-Asca    1-0

La Castelnovese di mister Fabrizio Setti porta a casa tre punti preziosi disputando un buon match anche se restano da cancellare alcune amnesie difensive che alla lunga potrebbero pregiudicare la stagione bianconera. Primo tempo con predominio assoluto di Cardillo e compagni, bravi a tenere un ritmo discreto, creando anche diverse occasioni, peraltro non finalizzate. In particolare due legni colpiti: palo di Neve, dopo essersi trovato a tu per tu con il portiere ospite e traversa clamorosa colta da Bonacina con un colpo di testa da distanza ravvicinata. Ripresa con la Castelnovese più determinata e al 25' arriva il gol decisivo: Daffunchio chiama l'inserimento di Poggi che si fa trovare pronto ad insaccare di precisione. Ottima intesa tra i due che riescono a tradurre sul campo uno schema sicuramente provato in allenamento. A questo punto i bianconeri arretrano il proprio baricentro pericolosamente, e questo è un atteggiamento da correggere in tutta fretta, lasciando spazio alla reazione degli alessandrini che hanno la colpa di non sfruttare a dovere un paio di azioni di rimessa davvero pericolose. 

CASTELNOVESE: Pisani, Gandi, Cella (46’ Sacchi), Torti, Aarab, Cardillo (50’ Giaconia), Mastarone, Daffunchio, A. Neve (65’ Dessì), Setti (55’ Poggi), Bonacina (70’ Bonavida). All. Setti.

Rete: 70’ Poggi (C).

Helenio Pasquali