SOMS GARBAGNA: IL PRESIDENTE NATALINO ORMELLI SI Č DIMESSO 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   05/12/2018 00:00:03 

 

 

Gentilissimi, 

la nostra “Società’’ costituita e riconosciuta con decreto del tribunale di Tortona in data 27 ottobre 1887 è tutt’ora operativa e funzionante con lo statuto approvato in quella data. Lo statuto all’art. 2 ne individua gli scopi e recita: a) assicurare ai Soci un sussidio in caso di malattia e d’impotenza al lavoro; b) cooperare all’educazione dei soci e delle loro famiglie. 

La nascita e lo sviluppo, in Italia, dello stato sociale, e dei vari sistemi di sicurezza previdenziale, hanno certamente fatto venir meno i lungimiranti scopi che i soci fondatori della Soms si erano dati. Negli ultimi decenni, le varie amministrazioni che si sono succedute, hanno fortemente orientato le loro scelte su forme di servizi diversi, verso i soci e verso tutta la comunità locale (servizi bar, sale giochi, utilizzo delle strutture da terzi, quali associazioni locali, pubbliche amministrazioni, enti locali).

Lo stesso statuto regola l’ammissione dei soci con norme e regole molto vincolanti, tra l’altro molte delle quali ormai obsolete, così come per i diritti e doveri dei soci stessi. 

Negli anni la prassi è diventata norma: sono stati accettati e iscritti come soci tutti i richiedenti, indipendentemente dalle regole statutarie.

Le risorse finanziare per svolgere i compiti statutari, oltre alle quote dei soci, sono state ottenute con attività di pubblico spettacolo nei decenni scorsi, e ultimamente con i soli servizi bar, e con contribuzione da enti pubblici. Le attività di tutte le Soms, come la nostra  Società, sono normate dalla legge 3818 del 15 aprile 1886, e aggiornata dal DL 179 del 18 ottobre 2012. 

Tale decreto stabilisce che: (art 23 2° comma) […]. Le società di mutuo soccorso non hanno finalità di lucro, ma perseguono finalità di interesse generale, sulla base del principio costituzionale di sussidiarietà, attraverso l’esclusivo svolgimento in favore dei soci e dei loro familiari conviventi di una o più delle seguenti attività: […] erogazione di trattamenti e prestazioni socio-sanitarie […] erogazione di servizi di assistenza familiare […] erogazione di contributi economici […] ecc. Sempre l’art 23 (3°comma) stabilisce inoltre: Le società di mutuo soccorso non possono svolgere attività diverse da quelle previste dalla presente legge, né possono svolgere attività di impresa. Il decreto 179/2012 stabilisce inoltre l’istituzione di un organismo con compiti di vigilanza sulle Soms, e definito con decreto del Mise in data 30 ottobre 2014. La revisione, biennale, per le società di mutuo soccorso che aderiscono ad una associazione nazionale, viene svolta dalla associazione stessa: la Soms La Fratellanza è iscritta alla Fimiv, Federazione Italiana delle Mutualità Integrative Volontarie. 

Come sopra specificato le norme di legge e statutarie impongono vincoli molto stretti a tutte le Soms, allo svolgimento delle loro attività, in modo particolare [...] la gestione finanziaria [...] delle stesse. La Soms di Garbagna, oltre ai vincoli descritti, sconta una carenza finanziaria strutturale notevole, avendo impegnato tutte le risorse per la ricostruzione della sede e delle attrezzature secondarie, a seguito del noto incendio nell’anno 1995 che distrusse completamente la sede sociale e tutte le attrezzature. 

Sono state per ciò tralasciate e accantonate tutte le altre attività sociali e assistenziali di istituto, e tutti i fondi reperiti sono stati stornati verso tale priorità.

Anche l’amministrazione partita nell’anno 2016 con la mia presidenza, ha adottato tale linea, con l’aggravante di ulteriori costi di manutenzione ordinaria, che nel frattempo sono divenuti indispensabili. L’operato del sottoscritto presidente è sempre stato rispettoso delle norme, talvolta molto vincolanti, sia di legge che di statuto, e in base alle decisioni del consiglio di amministrazione. 

Con la gestione diretta da parte della società dei servizi bar a favore dei soci (decisa dal CdA nello scorso mese di luglio), le responsabilità di natura legale in capo al sottoscritto sono enormemente aumentate, e spaziano da aspetti e responsabilità di natura fiscale, di lavoro, sanitarie e di ordine pubblico. 

In sede di consiglio di amministrazione decisioni assunte dal sottoscritto e di sua competenza sono state duramente contestate e non condivise. E’ venuto a mancare pertanto quel rapporto di fiducia, di collaborazione propedeutica ad una gestione delle attività sociali in modi condivisi.

Non sono più, pertanto, nella migliore condizione per esercitare i doveri e i compiti affidati dallo statuto al presidente, avendo subìto aggressioni verbali al limite dello scontro fisico. 

Con anticipo sulla scadenza naturale del mio mandato, ma spero, nell’interesse della Società, rassegno le dimissioni da presidente della Soms La Fratellanza di Garbagna.

Ringrazio i sigg.i soci che sempre e per più volte mi hanno sostenuto. 

27 novembre 2018

Natalino Ormelli