LE SCUOLE DI VIALE KENNEDY VERRANNO DEMOLITE? 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   05/12/2018 00:00:19 

 

 

Lo scorso 19 ottobre pubblicammo ampi stralci di una determina del dirigente dei lavori pubblici tortonesi che illustrava lo stato di numerosi edifici comunali, in special modo palestre e scuole. Tra queste, naturalmente, citate quelle di viale Kennedy chiuse da agosto e che, nel primo progetto di massima, dovevano essere ristrutturate. Da quella determina emergeva lo stato di gravissima criticità dei due immobili che ospitano la scuola elementare e la media e il documento si concludeva avanzando due possibili soluzioni: una più radicale per un costo di 1,2 – 1,4 milioni di euro per edificio un’altra per una spesa di 750 – 900 mila euro sempre per edificio. Ora a questa determina segue in data 15 novembre una delibera di giunta che aggiorna il progetto ed il quadro economico. Intanto si evince che l’utilizzo delle nuove sedi scolastiche “in accordo con la dirigenza scolastica” è “a partire dall’anno 2018/’19” e non solamente per quest’anno scolastico. Poi si viene a conoscenza che per l’ex asilo di via Bidone vi sono da ottemperare alcune prescrizioni emesse da: Asl per l’idoneità igienico sanitaria; comando provinciale dei Vigili del Fuoco per la prevenzione incendi; soprintendenza archeologica per i lavori in generale. Per quanto riguarda, invece, l’edificio di via Bonavoglia che ospita le medie, vi sono prescrizioni sempre dell’Asl e del comando Vigili del Fuoco a seguito di sopralluogo dello scorso 13 novembre. Per l’edificio di piazzale Mossi, invece, si è avuto “un parere dell’Asl del 31 agosto per prescrizioni, oltre ai lavori necessari a seguito dell’inserimento nei locali di attività particolari come la mensa e la palestra, che richiedono l’integrazione della pratica del certificato di prevenzione incendi già agli atti”. In più in questi due mesi dalla direzione scolastica all’ufficio lavori pubblici del comune “sono pervenute segnalazioni in merito ad alcune esigenze funzionali emerse a seguito dell’avvio dell’attività didattica”. La delibera afferma anche che “dato atto che in merito all’adeguamento sismico dell’edificio di viale Kennedy sono in corso approfondimenti per valutare la convenienza sulla ristrutturazione complessiva dell’edificio esistente, rispetto all’eventuale demolizione e ricostruzione ex novo...; ritenuto di provvedere ai lavori necessari nelle tre nuove sedi per ottemperare alle prescrizioni impartite da Asl, Comando provinciale Vigili del Fuoco e Soprintendenza e di limitare gli interventi nell’edificio scolastico di viale Kennedy alla mera messa in sicurezza ed allo smantellamento, mediante rimozione e recupero di attrezzature, impianti e componenti varie recuperabili e riutilizzabili, in attesa della scelta definitiva circa l’adeguamento o la demolizione e successiva ricostruzione del fabbricato”; si “delibera di dare atto che è stato aggiornato il quadro economico del progetto di messa in sicurezza e riqualificazione edificio di viale Kennedy dell’importo di 500 mila euro, ritenendo di non eseguire i lavori previsti relativi all’efficientamento energetico e destinando i corrispondenti fondi alle opere di sistemazione delle tre nuove sedi che ospiteranno temporaneamente l’istituto Comprensivo Tortona B; di aggiornare il progetto denominandolo “Messa in sicurezza e riqualificazione edificio di viale Kennedy e manutenzione straordinaria nuovi edifici scolastici Istituto Comprensivo Tortona B”. Quindi per ora il comune provvederà solamente alla messa in sicurezza restando in attesa degli approfondimenti per valutare la convenienza sulla ristrutturazione rispetto all’eventuale demolizione e ricostruzione dell’edificio di viale Kennedy. Il quadro economico, aggiornato a 500 mila euro, prevede aggiornamenti che, se non erriamo, riguardano la spesa di 39 mila euro per adeguamento normativo in via Bonavoglia e di 39.500 cadauno per gli altri due edifici, in piazzale Mossi e via Bidone, oltre a 20 mila euro per la tinteggiatura della loggia monumentale, ovvero l’ingresso di quest’ultimo edificio. Insomma, le tre sedi “temporanee” dell’Istituto Comprensivo Tortona B si avviano ad essere definitive, almeno per qualche anno.