I PAESI “PIÙ RICCHI” DEL TORTONESE 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   19/12/2018 00:00:05 

 

 

A dieci anni dalla crisi che ha messo in ginocchio l’economia globale i numeri messi a disposizione dal Dipartimento delle finanze del Mef relativi alle dichiarazioni dei redditi del 2017 mostrano con chiarezza che gli italiani che hanno dichiarato meno di 10.000 euro nell’anno di imposta 2016 sono il 29,13%, per lo più concentrati nei piccoli centri e nel Sud Italia, fatte salve alcune realtà al confine tra Liguria, Toscana ed Emilia Romagna: il record negativo tuttavia spetta a Carvagna, un paesino del comasco che registra un 73,5% di residenti con dichiarazioni sotto i 10.000 euro. A questa Italia “in difficoltà” si contrappone un’Italia “ricca”, per lo più quella delle grandi città, soprattuto del Nord, in cui le dichiarazioni dei redditi superano i 55 mila euro (il 4,34% degli italiani): a Milano 1 su 8 dichiara più di 55 mila euro, a Roma 1 su 12, ma il record assoluto spetta a Basiglio, centro di 10.000 persone alle porte del capoluogo lombardo, dove il 23% dei residenti ha dichiarato redditi da Paperone.  Nella nostra provincia i redditi sotto i 10 mila euro si attestano su una media del 27,01% mentre i “più ricchi” rappresentano il 2,71% della popolazione. Tortona risulta in linea con le medie nazionali con il 22,88% della popolazione sotto i 10.000 euro di reddito a fronte di un 5,48% di dichiarazioni Irpef sopra i 55 mila euro.  Nel Tortonese solo 6 paesi hanno una “popolazione ricca” oltre la media nazionale: Carbonara 4,47%, Dernice 5,32%, Pozzol Groppo 4,94%, Sarezzano 5,68%, Villaromagnano 5,27% e Volpedo 5,91%, il più ricco; prevalgono invece i comuni con dichiarazioni basse, primo tra tutti Avolasca con il 36,57% di dichiarazioni sotto i 10 mila euro. La nostra zona dunque si discosta leggermente dal trend nazionale: le dichiarazioni più basse sono sì concentrate prevalentemente nei comuni più piccoli ma insieme a Tortona, il comune più grosso, si registrano, come visto, numerose ricche dichiarazioni dei redditi anche in alcuni piccoli paesi.