DALLA D ALLA TERZA. TUTTO IL CALCIO TORTONESE 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   04/04/2018 00:00:03 

 

 

Calcio Derthona - Serie D - Girone ACasale stregato, Borgaro liquidato

Una doppietta di Personè permette ai bianconeri di ottenere la 4ª vittoria stagionale

 

Settimana in chiaro scuro per i bianconeri che dopo la gara stregata di Casale, battono il Borgaro al Coppi nella 33ª giornata giocata giovedì pomeriggio. Nel derby di domenica i ragazzi di Ascoli infatti, come spesso in questa stagione, giocano una gara volitiva, attenta ed ordinata e quando sembra possano fare il colpaccio vengono puniti da due situazioni sfavorevoli, veri e propri colpi di sfortuna. Ascoli contro i nerostellati (33 punti alla vigilia in piena lotta per non retrocedere) deve fare a meno di Echimov e Monteleone squalificati, di Solinas in panchina non al meglio e perde il suo uomo di maggior talento Rebecchi costretto ad uscire anzitempo (34ª) per infortunio. Nella prima frazione le due squadre non si fanno male, il Calcio Derthona è prudente ma poco incisivo dalle parti di Consol mentre i padroni di casa mostrano tutti i loro problemi di gioco e non riescono ad impensierire Murriero. Nella ripresa però, dopo mezzora di batti e ribatti mentre sugli spalti del Palli parte la contestazione ai nerostellati, Pavesi calcia da lontano e grazie ad una deviazione trova una rete incredibile  battendo un incolpevole Murriero all’incrocio dei pali. Da qui parte un mini arrembaggio degli ospiti che però al 96’ subiscono la rete del definitivo 2-0 che lascia ai tortonesi l’amaro in bocca. 

Giovedì invece i bianconeri, hanno battuto al Coppi il Borgaro (41 pt alla vigilia), con un 2-0 che non lascia adito a recriminazioni per gli ospiti.

I ragazzi di Ascoli, che deve fare a meno di Moretto, Solinas e Rebecchi infortunati e schiera dal primo minuto Di Fiore a supporto di Personè, fin dal fischio d’inizio hanno azzannato la partita, con grinta, tanta voglia ed una grande gamba che ha permesso loro di accorciare su ogni portatore di palla avversario e pressare alto la non perfetta retroguardia torinese in ogni frangente di gara, anche sul doppio vantaggio. Il match si sblocca subito al 12’ con Personè che si muove bene fra le linee, riceve palla sulla tre quarti e lascia partire un bolide che batte De Marino anche grazie ad una deviazione del terreno. Dopo il goal i bianconeri non mollano, non abbassano il baricentro e continuano a proporre gioco ed il primo pericolo per la porta di Murriero arriva al 37’: traversa colta dagli ospiti con un tiro dalla distanza. Squadre al riposo sull’1-0 con A-scoli tarantolato in panchina, che può essere soddisfatto. Nella ripresa stesso copione ed al 59’ arriva il raddoppio con il gran goal di Personè che dopo essersi liberato del diretto marcatore, dalla sinistra scaglia un destro di controbalzo su cui De Marino non può nulla. Sul doppio vantaggio i bianconeri non mollano ed alla mezzora è Mazzocca che sfiora il goal con un bel diagonale sugli sviluppi di uno schema da calcio di punizione. Mister Russo butta dentro l’artiglieria pesante Pasquero e Lollo Parisi ma il Derthona è in giornata di grazia e la vittoria che porta i bianconeri a 21 punti, è assolutamente meritata. Prossimo turno l’8 aprile a Voghera con l’OltrepòVoghera.

Gugliada. Il giovane 2001 Tommaso Giugliada, che la scorsa settimana ha esordito in campionato con la maglia della prima squadra, in settimana ha sostenuto un provino nel Padova, primo in classifica nel girone B della Lega Pro, ed ha destato un’ottima impressione come riferito dagli stessi dirigenti della società veneta. Per lui quindi buone probabilità di fare il salto fra i professionisti nei prossimi mesi. “Siamo davvero contenti e soddisfatti - dice la società - la stagione è stata difficile ed abbiamo faticato tanto in campionato ma allo stesso tempo abbiamo lavorato tantissimo per i giovani, cercando di dar loro spazio, facendoli crescere ed abituare a gare di un certo spessore e facendoli giocare contro corazzate del nostro girone proprio per prepararli a situazioni del genere. Complimenti al ragazzo che si è impegnato molto e merita opportunità di questo genere”.

In foto: Il 2-0 di Personè

D.M.

 

Hsl Derthona - 1ª Categoria - Girone HUn tacco di Russo batte l’Aurora

La pausa pasquale permetterà di ritrovare energie per il rush finale

 

La sconfitta in Coppa 0-2 con il Sizzano e la vittoria di misura 1-0 con l’Aurora (Russo all’8’) nella gara di domenica hanno chiuso un periodo davvero intenso per i ragazzi di Pellegrini che ora potranno sfruttare al massimo la pausa pasquale per allenarsi al meglio, ricaricare le pile e recuperare qualche elemento fra infortunati e squalificati. Dopo Pasqua infatti parte il rush finale con 6 gare di campionato tutte da vincere ed una semifinale di Coppa da ribaltare. 

La situazione. La sconfitta di Coppa è arrivata solo a causa di un brutto atteggiamento o ci sono anche motivazioni prettamente fisico-atletiche? “Purtroppo contro il Sizzano, che si è dimostrato una buonissima squadra, completa e molto solida a livello difensivo, noi abbiamo sbagliato l’atteggiamento fin da subito - dice il ds Sacco - se uniamo questo al fatto che eravamo molto stanchi si può intuire facilmente come i novaresi abbiano avuto la meglio. Ma non dobbiamo disperare. In campionato abbiamo subito reagito e siamo convinti di poter ribaltare la situazione nella gara di ritorno (giovedì 5 ore 20.30). Abbiamo le carte in regola per farlo ed il dovere di provarci. Teniamo molto alla Coppa e vogliamo la finale, a Sizzano daremo il massimo”. Domenica invece con l’Aurora Al. avete forse faticato più del dovuto? “Nel primo tempo siamo stati convincenti, abbiamo giocato un buon calcio e se al 45’ fossimo stati 3/4-0 nessuno si sarebbe lamentato. Nella ripresa però, nonostante due ghiotte occasioni, siamo stati molto meno brillanti ma abbiamo comunque portato a casa i tre punti e mangiato due punti alla Gaviese”. Problema fisico? “Credo di sì, la poca brillantezza è una questione di stanchezza. Con domenica abbiamo chiuso due mesi davvero duri in cui abbiamo speso moltissimo ed il mister ha fatto i salti mortali per ovviare alle continue assenze. Contro gli alessandrini mancavano Mazzaro, Acampora, Cattelan, Manfredi, Calogero e Decarolis e da quando è arrivato, Pellegrini non ha mai avuto la rosa al completo per allenamenti e partite. Dalla ripresa dopo la sosta invernale siamo la squadra che ha giocato più gare (al pari della Gaviese ed una in più della BonBon Lu fra campionato e Coppa) e che allo stesso tempo ha fatto più punti nel girone di ritorno (quasi perfetto fino ad ora con 22 punti in 8 partite, Gaviese e BonBon Lu una gara in più) ed inoltre è dalla gara con la Gaviese del 4 febbraio (18ª giornata) che non subiamo goal in campionato. Quindi direi che il nostro ruolino di marcia è più che positivo ed ora non ci resta che una cosa, sfruttare al meglio la sosta pasquale per ricaricarci, recuperare gli infortunati e gli squalificati perché ci aspetta un rush finale importante in cui dobbiamo vincerle tutte a partire da giovedì a Sizzano”.

Squalifica Acampora. Nella giornata di giovedì non sono ancora giunte comunicazioni riguardo al ricorso presentato dalla società per la grossa squalifica comminata ad Acampora dopo la gara con la Luese. Si attendono notizie nel fine settimana.

In foto: Gigi Russo, bomber incontrastato del campionato con 19 reti

D.M.

 

2ª Categoria - Girone MViguzzolese-Cassano a reti inviolate, Molinese 1-1 a Molare, Garbagna ritrova i 3 punti

 

Viguzzolese-Cassano    0-0

Nonostante lo 0-0 finale, fra Vigu e Cassano è stato un bel derby, combattuto e divertente ed il risultato finale non rende giustizia al gioco espresso da entrambe le squadre. Prima parte ad appannaggio dei granata, pericolosi due volte con Cassano a cui rispondono Bottaro e Kanina che trovano però sulla loro strada un buon Taverna. Nella ripresa entrambe le squadre accusano la stanchezza e le non perfette condizioni fisiche di alcuni loro elementi (Cassano e Gianelli costretti ad uscire anzitempo), non riuscendo più ad essere incisive nella fase offensiva. Il pari finale soddisfa entrambe. Migliori in campo Repetto per i granata e Sterpi per gli ospiti. Vigu sale a 41 punti e rimane terza in classifica mentre Cassano con 34 è ancora in corsa per i playoff e spera che alcuni elementi come Lopez e Giacomelli ritrovino al più presto la miglior condizione. Alla ripresa dopo Pasqua la Vigu va ad Ovada mentre Cassano ospita il Garbagna. Lozio dovrà valutare le condizioni di Ceria, anch’egli uscito anzitempo a Viguzzolo. 

VIGUZZOLESE: Taverna, Bergo, Russo (75’ Alchieri), Ratti, Cadamuro (80’ Elefante), P. Faliero, Scarmato (65’ Cremonte), Trecate, Lazzarin, Cassano (25’ Fossati), Repetto (70’ Macchione); a disp. Bedaglia, A. Faliero.

CASSANO: Mercorillo, Merlano, Sterpi, Montecucco, Bottaro, Priano, Campantico, Giacomelli (90’ Cappelletti), Ceria (55’ Buriolla), Gianelli (65’ Donovan), Kanina; a disp. L. Pronestì, Fadda, Aloisio, Rigobello. All. Lozio.

Pro Molare-Molinese    1-1

La Molinese paga un fisiologico calo fisico, dovuto ad una corsa senza sosta che l'ha vista assoluta protagonista in queste ultime settimane, ottenendo anche una meritatissima salvezza con largo anticipo, e a Molare fatica oltre il dovuto. Ma va dato merito ai ragazzi di mister Maresca di non aver mai mollato riuscendo a strappare un buon punto che muove la classifica e tiene sempre alto il morale. Dopo il vantaggio dei padroni di casa con Lanza, nella ripresa la Molinese riporta subito la gara in parità al 7' con Felisari che in area si dimostra sempre implacabile. I padroni di casa hanno poi una ghiotta occasione nei piedi di Siri sventata sulla linea di porta da Ianni mentre sul fronte opposto Gervasoni manca di poco il colpaccio con una deviazione aerea fuori di poco. "Non è stata una partita facile - così mister Maresca - di fronte avevamo un avversario molto determinato e ben organizzato. Va dato merito ai ragazzi di averci sempre creduto e oggi, guardando la classifica, possiamo essere molto soddisfatti anche se proveremo a toglierci qualche altra soddisfazione, poi tireremo le somme". Prossimo impegno l’8 aprile in casa contro la Vignolese.

MOLINESE: Rodriguez, Ianni (67’ Santi), Covini, Pompei, Debenedictis (62’ Lemoudden), Recocciati (57’ Aieta), Salvaggio, Gervasoni, Sozzè, Belvedere (46’ Pellegrini), Felisari); a disp. Torti, Ferrando, Simone. All. Maresca.

Rete: 52’ Felisari.

Garbagna-Serravallese    2-0

I ragazzi di Nicorelli sfruttano il turno favorevole contro la cenerentola e ritrovano i tre punti dopo ben 5 gare (vittoria a Casalnoceto), salendo a quota 17 ed aumentando a 5 lunghezze il cuscino di sicurezza sulla zona retrocessione. Gara a senso unico con i padroni di casa avanti alla mezz’ora con Vizdoaga che trova il tap in su una punizione di Alberto Mogni respinta dal portiere o-spite ed Ormelli è super nell’unico intervento in cui viene chiamato in causa alla fine della prima frazione. Nella ripresa monologo Garbagna che raddoppia con una perla di Luca Mogni, colpisce tre legni e guadagna 3 punti fondamentali. Prossimo turno, l’8 aprile, a Cassano.

GARBAGNA: C. Ormelli, Bastita, Daglio, Scotti, Prato, Tamburelli, A. Mogni, Biglieri (33’ Imbre), Gemme (75’ F. Corsale), Vizdoaga, L. Mogni (87’ Poggio); a disp. Arobba, Cosseddu, G. Corsale, Sterpone. All. Nicorelli.

Reti: 36’ Vizdoaga, 62’ L. Mogni.

In foto: mister Nicorelli

D.M. - EPM - H.P.

 

3ª Categoria - ALSale batte Tiger, Villaromagnano di misura. L’Audax affonda l’Aurora

 

Sale-Tiger Novi                    2-0

Successo dei nerostellati contro la cenerentola Tiger. Succede tutto nel primo quarto d’ora con Zito che apre le danze al 10’ ed Ensa che raddoppia al 13’ chiudendo praticamente la gara. Da qui in poi i nerostellati controllano, colpiscono una traversa e salgono a 32 punti in classifica. Prossimo turno l’8 aprile con il derby a Villaromagnano.

SALE: Ferrari, Tullo (17’ Gervasutti), Laghnane, Gatti, Crivelli (63’ Valente), Ensa, Secco, C. Castini, Sonko (50’ L. Luisetto), Bruno (75’ Odino), Zito; a disp. Baldina, Lardo, Bianchi. All. Clementini.

Reti: 10’ Zito, 13’ Ensa.

Aurora Pontecurone-Audax Orione        0-5

Prestazione super dei verdeoro contro l’Aurora di Delfino, liquidata con un pokerissimo. I ragazzi di Grillo chiudono la prima frazione 3-0 grazie alle reti di Shahini (splendido controllo e conclusione al volo), Belfiore in tap in e Barabino, più lesto di tutti in mischia. Gara chiusa al 45’ e nella ripresa si assiste ad altri due goal ospiti con una rovesciata da cineteca di Grillo che vale il 4-0 e l’inzuccata di Zamaku che chiude i giochi. Dopo la Pasqua Audax-Marengo e Muchacha-Aurora.

AURORA P.: Dottino, Berbece, Prati (46’ Gueye), El Ayate, Lejthija (46’ M. Belhaj), Curone (65’ Mariniello), Fornaroli, Di Benedetto (75’ Raia), Chilelli, I. Belhaj, Milan (55’ Achille); a disp. Fall, Tanouti. All. Delfino.

AUDAX ORIONE: Ghisolfi, Gabatelli (70’ Raminelli), Regueira, Zamaku, Viraszto, Ciubotariu, D’Amato (55’ Semino), Bersini, Belfiore, Shahini (75’ Eusebiu), Barabino (64’ Grillo). All. Grillo.

Reti: 15’ Shahini, 23’ Belfiore, 43’ Barabino, 65’ Grillo, 70’ Zamaku.

Sardigliano-Villaromagnano            1-2

Vittoria di misura del Villetta nonostante un Sardigliano ben messo in campo ed autore di una prestazione encomiabile viste anche le numerose assenze, soprattutto nel reparto arretrato. Come all’andata la gara è fisica, i ragazzi in campo non tirano mai indietro la gamba ed a passare in vantaggio sono gli ospiti che colpiscono al 15’ con un colpo di testa di Siotto. Ventura prende la traversa da metà campo, grazie al vento, ed al 45’ Sardigliano beneficia di un rigore che il solito Bettonte non sbaglia. Al riposo è 1-1. Dopo soli 5’ di secondo tempo ospiti di nuovo in vantaggio grazie al rigore di Castellano assegnato per fallo su Casagrande e nel finale De Filippo mette a lato un pallonetto a tu per tu con Ursida.

Sardigliano rimane così terz’ultimo con 14 punti mentre il Villetta sale a 33 e proverà fino all’ultimo ad acciuffare i playoff. Davanti però devono rallentare. Prossimo turno dopo Pasqua: Sardigliano in trasferta a Stazzano e derby Villetta-Sale.

SARDIGLIANO: Ursida, Caruso, Gazzaniga, Bianco, C. Ricci (87’ R. Daglio), Diakhate, Bariani, Bettonte, Zunino (77’ Rossi), Mainardi (82’ Longobardi), Mattiello; a disp. Fodde, M. Ricci. All. Ziliani.

VILLAROMAGNANO: Russo, E. Ventura, Pernigotti, Pontiroli, Vaccarella, Siotto, Bensi, Damiano (55’ De Marco), Casagrande, Castellano (80’ Bello), De Filippo; a disp. Cartasegna, Pivetti, Stevanovic. All. Ferretti-Baucia.

Reti: 15’ Siotto, 45’ rig. Bettonte, 50’ rig. Castellano.

D.M.