PAGINA FLASH: LE ANTEPRIME DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   11/01/2019 11:30:00 

 

 

Con un solo medico di turno!

In cinque giorni più di 250 accessi al pronto soccorso

 

Ci risiamo. Come accade ormai da alcuni anni a questa parte, il primo numero dell’anno nuovo deve registrare la situazione di disagio, nonostante l’abnegazione degli addetti, che si crea presso il nostro pronto soccorso. Il direttore generale Brambilla, nell’incontro di novembre in sala Romita con i sindaci, aveva detto che era sua intenzione garantire sempre due medici al pronto soccorso, oltre ad un anestesista ed un reperibile. Per ora nulla è stato fatto, e la situazione, con un solo medico al pronto soccorso per le emergenze, è insostenibile. Il dato ufficiale dell’accesso a questo servizio si ferma al 2017: 18.094 pazienti nell’arco dell’anno, ovvero una media di 49 al giorno per un unico medico! Nel 2018 pare che la situazione non sia variata di molto: del resto l’inizio anno fu pesante anche in quell’occasione. Con l’epidemia di influenza in corso, come ora, con alcuni medici di famiglia assenti per ferie, l’accesso al pronto soccorso fu molto alto. Gli operatori furono costretti a stringere gli spazi dei letti, considerando che la nuova sistemazione aveva di fatto tagliato 5 posti letto rispetto al passato....

 

Scippò tre donne in centro, condannato a 3 anni e 4 mesi

 

Il tardo pomeriggio di mercoledì 21 febbraio 2018 sarà sempre ricordato da tre concittadine, scippate da un giovane, ed anche da tutta la città, che rimase molto turbata da questi fatti. Fortunatamente a maggio i carabinieri, dopo un’attenta analisi delle registrazioni delle telecamere corroborata da indagini più tradizionali riuscirono ad individuare ed arrestare il responsabile: il 26enne Anthony Grifone, abitante in città, che ha poi confessato affermando di essere stato spinto dalla necessità del gioco, che gli aveva prosciugato il già magro conto. I fatti sono noti: i primi due scippi avvennero in via Bandello, ai danni di una 83enne che subì lesioni guarite in 15 giorni e di una 56enne, l’ultimo in via Ugone Visconti ai danni di una donna appena uscita da un salone di parrucchiera.....

 

Tentata violenza e rapina: i carabinieri arrestano due uomini

 

E’ stato un 28 dicembre molto movimentato quello trascorso dai carabinieri della locale compagnia. Poco dopo le 10 di quel venerdì al centralino del 112 giunge una telefonata di aiuto da parte di una giovane, si saprà poi 25enne abitante nel Tortonese, che con voce tremante denunciava un tentativo di violenza carnale. I carabinieri della radiomobile in servizio si recano subito sul posto, i colleghi del nucleo operativo iniziano subito le indagini e nel tardo pomeriggio dello stesso venerdì i due presunti responsabili del fatto erano già nei locali della caserma in stato di fermo, convalidato poi dalla magistratura.

I fatti. La ragazza parcheggia la propria vettura nel piazzale Dellepiane e si allontana di poco dalla macchina imboccando via Bengasi. Viene avvicinata da due uomini che le chiedono una sigaretta: nemmeno il tempo di rispondere che la ragazza viene afferrata alle spalle, viene trascinata all’interno del complesso dell’Alfa, ormai tragicamente in disuso da qualche decennio. In un primo tempo pare che i due balordi si accontentino di rapinarla del cellulare, poi invece cambiano idea. Iniziano a spogliarla, le scoprono il petto e mentre uno la trattiene l’altro cerca di sfilarle i jeans. Ma, fortunatamente la giovane riesce a reagire: inizia a scalciare ed i colpi vanno a segno, anche nelle parti più deboli dell’uomo.....

 

Tolte le deleghe alla Colacino, la campagna elettorale è iniziata

 

Se ne discuteva negli ambienti politico amministrativi tortonesi ormai da mesi. Da quando, dopo la defezione di De Luca dalla lista civica SìAmo Tortona, dai banchi della minoranza era stato chiesto “a quale titolo siede in giunta Vittoria Colacino” che come noto era stata indicata proprio da quella lista. Bardone aveva ricordato che, prima di tutto, vige la fiducia tra primo cittadino e assessore e che, in ogni caso, la lista civica aveva contribuito alla vittoria. I rapporti, però, tra Corrado Bonadeo e Antonio Zanardi, i capi delle lista civica, da una parte ed il sindaco e la maggioranza dall’altra si sono andati a mano a mano deteriorando. Qualche incomprensione, qualche obiettivo non raggiunto secondo i rappresentanti della lista, qualche lamentela per sentirsi un poco trascurati. Poi in autunno  prende corpo la candidatura a sindaco, per il centrodestra, di Federico Chiodi, nipote di Zanardi. La situazione si fa più complessa, molti uomini della lista, chiaramente di centro, si dicono disposti a sostenere il candidato leghista, qualche altro, pochi a quanto pare, invece non ci stanno.

La situazione è poi precipitata nelle ultime settimane dell’anno: quando ormai era chiaro che la lista avrebbe sostenuto il candidato di centrodestra (forse anche senza apparentamento iniziale per il veto di Morreale e Fdi) Bardone ha giustamente chiesto al suo assessore cosa avrebbe fatto.

 

“Non viene meno in me la voglia di lavorare per la città”

 

Quando mi sono presentata alle scorse elezioni amministrative, ho chiesto il voto ai tortonesi dicendo che sono una persona umile, ma molto concreta e determinata, che mette passione in quello che fa e che si propone di portare dentro all'amministrazione comunale il buon senso di una madre di famiglia. E questi princìpi ho seguito, cercando di dare il meglio di me stessa, organizzando eventi, assumendo iniziative nell'interesse generale e non di una parte politica. Vengo da una famiglia modesta ed appartengo ad una famiglia modesta e ben conosco le difficoltà in cui versano numerosi tortonesi. Quindi tutto quello che ho fatto, l'ho fatto avendo cura di non creare costi per la città e di consentire anche a coloro che si trovano in difficoltà economiche di potervi partecipare. Per tutte le mie iniziative ho ricercato e procurato sponsorizzazioni private, il che ha fatto in modo che non vi fossero costi a carico del Comune e quindi dei cittadini tortonesi. Chi non ha provato e non prova le difficoltà di arrivare a fine mese non può capire queste cose e questa consapevolezza e questa sensibilità non l'ho sempre riscontrata in ambito politico....

 

Presidio Casapound alla stazione

 

I militanti di CasaPound-Azione Tortona hanno deciso di effettuare, sabato 12 gennaio, un presidio dinnanzi alla stazione ferroviaria a partire dalle ore 14 fino alle 18 per richiedere maggior sicurezza anche nella nostra città.

Lo hanno annunciato il responsabile Andrea Mantovani ed il candidato sindaco di CasaPound per Tortona Orazio Barabino.

 

Poca (o nulla) politica in consiglio comunale

 

Il consiglio comunale del 18 dicembre scorso, l’ultimo del 2018, sarà ricordato come quello ove si è discusso a lungo del nuovo regolamento del campo nomadi, documento che di fatto non sposta molto nella situazione amministrativa tortonese. Quasi sotto silenzio, invece, e con un dibattito miserando non all’altezza della qualità della decisione è passata la delibera sulle linee di indirizzo per il passaggio diretto della gestione dell’illuminazione pubblica ad Asmt: una decisione questa che la maggioranza potrebbe portare come bell’esempio di amministrazione. In pratica questa amministrazione ha deciso che entro fine anno la gestione di tutta l’illuminazione comunale venga svolta dall’azienda che un tempo era solo del nostro comune e che ora è in “coabitazione” con Voghera.

 

Il bottino si aggira sui 60.000 €

Ingente furto alla sala giochi Las Vegas

 

Ammonta a circa 60 mila euro in contanti il bottino dei ladri che, in una delle prime notti del 2019, hanno preso di mira la sala da gioco Las Vegas, sita lungo la statale per Alessandria, nei locali un tempo occupati dalle macchine agricole Bovone, appena prima del ponte sullo Scrivia. I banditi, ripresi dalle telecamere di sicurezza del vicino distributore di benzina, erano almeno tre, ben attrezzati ed hanno agito con tutta calma, nonostante la presenza nei locali dell’impianto di allarme, probabilmente disinserito. I malviventi hanno scardinato la cassaforte, poi aperta ed abbandonata poco lontano, prelevando tutto il contante incassato negli ultimi giorni del 2018.

© riproduzione riservata

Incendio alle case popolari

Un appartamento è stato dichiarato inagibile

 

Nella serata di martedì primo gennaio i vigili del fuoco della nostra città sono stati impegnati per circa 2 ore per domare le fiamme sprigionatesi, pare per un corto circuito dell’impianto elettrico, in un appartamento sito al primo piano di via Milazzo 1, ovvero nelle case popolari realizzate nella ex caserma Passalacqua. L’abitazione, sul cui campanello c’è scritto Padovan e Nespolo, pare occupata da una pensionata che al momento del fatto non era in casa, è stata dichiarata inagibile dai vigili del fuoco. Molta paura da parte dei residenti nella scala, anche perché il fumo ha raggiunto le abitazioni poste negli altri due piani, annerendo muri e suppellettili varie. Qualche abitante, affetto da asma, ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso cittadino, ma per fortuna non vi sono stati feriti....

 

 

Luca Matteo Lenti nuovo primario di chirurgia

In ospedale a Tortona dal 1° febbraio

 

Si chiama Luca Matteo Lenti, 45 anni, ed è il chirurgo che il direttore generale dell’Asl Al, Antonio Brambilla, ha nominato come direttore della struttura complessa di chirurgia dell’ospedale Santi Antonio e Margherita di Tortona.

Laureatosi nel 1999 in medicina a Pavia, dove ha conseguito nel 2005 la specializzazione in chirurgia d’urgenza, ha svolto la maggior parte della sua attività professionale presso l’ospedale di Alessandria.

Il suo incarico precedente lo ha portato a raggiungere alti livelli di esperienza nella chirurgia oncologica mininvasiva e robotica, in regime di elezione e d’urgenza, in particolare nel trattamento dei tumori del colon e del retto....

 

Analisi della popolazione a Tortona

Il 2018 si è chiuso con 27.291 residenti

Il 16% della popolazione è straniera

 

Il 2018 si è chiuso all’anagrafe tortonese con 27.291 residenti con un decremento di nove unità rispetto al 31 dicembre 2017 quando i residenti erano 27.300. Un decremento minimo rispetto al 2017 quando fu di -140 residenti. Come per gli scorsi anni anche per il 2018 sono state più numerose le morti, con 356 decessi, delle nascite che sono state 176, con un calo di 19 bambini rispetto all’anno precedente quando furono 195. Altro dato significativo: solo il 45% dei nati tortonesi sono venuti alla luce all’ospedale di Novi Ligure mentre la maggioranza ha scelto altre sedi ospedaliere. Per quanto riguarda il movimento di immigrazione ed emigrazione resta sempre superiore il numero di coloro che hanno preso la residenza in città, 964, contro le 793 cancellazioni. A fine anno la popolazione, distribuita con una densità di 277 abitanti per km2, era composta da 13.096 maschi, ovvero il 48% e da 14.195 femmine pari al 52% con percentuali identiche allo scorso anno....

 

Il forte vento scoperchia la palestra Coppi e abbatte alberi

 

Mercoledì 2 gennaio con il sensibile abbassamento delle temperature un vento fortissimo e freddo si è abbattuto per alcune ore sulla città causando danni un po’ ovunque. Il più grave, almeno per quanto è emerso, al tetto della palestra Coppi in viale Kennedy: un pezzo di lamiera di circa 20 metri è stato divelto dal tetto e scagliato nel cortile. Molti gli alberi abbattuti. Uno in via Lavello all’altezza dell’ex chiesetta del Dante, che ha bloccato la circolazione in quel tratto di strada per circa un’ora, un altro, privato, da un giardino posto all’incrocio tra strada Valle e salita Santa Barbara a poco più di un centinaio di metri di distanza, un altro sulla ex statale 211 poco dopo la Savonesa, un altro ancora nei giardini tra corso Repubblica e corso Garibaldi....

 

Automobilismo - ALMS - Pier Guidi in pista al Buriram

 

Archiviato il 2018 con la vittoria ottenuta nella 12H Gulf sul tracciato di Yas Marina ad Abu Dhabi alla guida di una Ferrari 488 GT3 del Team Kessel Racing, Alex Pier Guidi, dopo una breve vacanza, sabato sera sarà in pista a Buriram in Thailandia per la 3ª tappa dell’ALMS dopo i due secondi posti ottenuti nelle precedenti tappe di Shanghai e Fuji (36 pt). Alex scenderà in pista al fianco di Ozz Negri Jr. e Francesco Piovanetti, alla guida di una Ferrari GT3 #51 del team Spirit of Race con buone chance di vittoria.

D.M.

 

 

Basket Serie A2 - Girone Ovest - Rivoluzione sul mercato per svoltare la stagione

Sabato (ore 20.30) trasferta fondamentale sul parquet di Siena

 

La stagione bianconera, iniziata male con una partenza zoppicante e l’esonero di Pansa, non si è raddrizzata col passare delle giornate e l’arrivo di Ramondino ed alla vigilia della prima gara del girone di ritorno, che i ragazzi in bianconero giocheranno a Siena, la situazione è ormai delineata: il Derthona è terzultimo e verosimilmente, anche se i punti in palio sono ancora tanti e la classifica rimane corta, dovrà lottare per rimanere in categoria. Per farlo avrà a disposizione due nuove importanti armi fornitegli dalla società, la guardia Pablo Bertone e il lungo Tautvydas Lydeka entrambi arrivati a Tortona in settimana e già in campo nel prossimo match. Con l’augurio e la speranza che il caldissimo e sempre presente pubblico tortonese continui a sostenere la squadra anche nei momenti di difficoltà.   

La situazione. La squadra è reduce da tre sconfitte consecutive ma nell’ultimo turno contro la capolista Bergamo la prestazione corale e dei singoli non ha per nulla deluso e la sconfitta è arrivata solo al supplementare dopo aver comandato gran parte della gara anche con 10 lunghezze di vantaggio. Questo fa ben sperare? “Purtroppo è un nostro difetto di questa stagione, quello di perdere continuità e freschezza al termine delle partite e non è la prima volta che subiamo una sconfitta nel finale....

 

Promozione - Girone D - Hsl a Trofarello per vincere

“Serve un ritorno da 35/37 punti per vincere il campionato”. Pubblico tortonese: 1° fra i dilettanti, 6° in Regione

 

Dopo oltre 20 giorni di pausa torna in campo l’Hsl Derthona di mister Luca Pellegrini e lo fa nell’insidiosa trasferta in casa del battagliero Trofarello, squadra di metà classifica che però vanta un buon gioco corale, un bomber di razza come Pivesso e punta ad un posto playoff a fine stagione. Pellegrini, che nel frattempo ha dato il benvenuto a 2 nuovi elementi, ha qualche problema di formazione ma ha tante soluzioni e saprà decidere al meglio.

La situazione. Mister si ricomincia con i tre punti. Com’è andata durante la sosta? “Tranne un infortunio occorso a Mandirola (stiramento) che purtroppo lo terrà fuori per qualche giorno, è andato tutto bene. Ci siamo allenati con voglia e con tanta concentrazione, abbiamo giocato due buone amichevoli con San Giuliano e Castelnovese (vinte entrambe 3-0) e in settimana abbiamo preparato bene la partita di domenica, che non sarà semplice”. Parlaci del Trofarello? “E’ pericoloso, gioca bene, soprattutto a centrocampo, ha un attacco da 26 reti con un bomber di razza come Pivesso (12) e ha velleità di playoff quindi non sarà certo una passeggiata. Noi però dobbiamo guardare a noi stessi e continuare a centrare i risultati dell’andata.....

 

Eccellenza - Girone B - Si riparte da Cherasco, Merlo senza attacco

Giovani nel mirino di società professionistiche

 

Dopo un girone di andata molto positivo che ha permesso alla squadra di Merlo di assestarsi in 6ª posizione a ridosso della zona playoff, dimostrando anche in più occasioni di potersela giocare a testa alta con qualsiasi avversaria in campionato, domenica, dopo una breve pausa per la sosta natalizia, si riparte a pieni giri con la squadra bianconera impegnata nella trasferta, sulla carta abbordabile, in casa della Cheraschese dove però il mister non avrà a disposizione l’attacco titolare. In settimana intanto sono arrivate ulteriori soddisfazioni dai giovani in rosa con convocazioni in Rappresentativa e chiamate per test in squadre professionistiche di Serie A.

La situazione. Durante la sosta avete lavorato bene o ci sono stati intoppi? “Dopo i giorni di festa meritati e doverosi gli allenamenti si sono svolti nel migliore dei modi - dice la società - i ragazzi si sono ritrovati con  grande entusiasmo e si sono messi al lavoro con abnegazione per non perdere il ritmo e presentarsi al meglio alla ripresa. Il programma è stato seguito alla lettera”.....

 

Il resto delle notizie le potete trovare su Sette Giorni attualmente in edicola o sul sito a partire da mercoledì 16