CRONACA DELLA SETTIMANA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   11/04/2018 00:00:13 

 

 

CRONACA

 

Incendio alla Benfante

Nel tardo pomeriggio del 29 marzo un incendio si è sviluppato in un capannone della Benfante, sito in strada Savonesa nell’area industriale dell’Interporto, ditta specializzata nel recupero e trattamento di carta e cartone. Le fiamme sono state domate nel giro di un’ora da due squadre di vigili del fuoco, che poi hanno provveduto a controllare che non vi fossero ritorni di fiamma. Il fuoco, le cui cause non sono state ancora scoperte, è stato alimentato anche dal forte vento che soffiava quel giorno. Essendo il materiale bruciato carta e cartone non vi è stato alcun pericolo di inquinamento.

 

Rappresentanti comunali in Asmt ed Srt: candidature

Sono in scadenza i consigli di amministrazione delle società Asmt Tortona spa e Srt spa. Per questo il sindaco rende noto che è possibile presentare la propria candidatura per la designazione dei rappresentanti dell’amministrazione comunale nei nuovi consigli delle società. Le candidature, corredate da curriculum vitae, vanno presentate entro le ore 12 del 18 aprile, presso la segreteria generale del comune di Tortona. I modelli sono a disposizione presso questo ufficio o sul sito www.comune.tortona.al.it

 

Fallimento

Il tribunale ha fissato per il 28 giugno l’esame dello stato passivo della Calore Amico srl, con sede in corso Repubblica 48, dichiarata fallita. Curatore è stata nominata la dottoressa Daniela Ortelli.

 

Vietata al traffico via Guidobono

Il comune ha istituito la zona di traffico limitato permanente su via Guidobono, breve tratto di via che collega via Perosi a via Bandello anch’essa a senso unico. Si dovrà quindi proseguire dritti su via Perosi, eccetto mezzi autorizzati, al bivio con via Guidobono.

 

Quanti sono i migranti

A Tortona attualmente i migranti sono 103 mentre in Piemonte gli stranieri (compresi quelli regolari) sono poco più di 418 mila, pari al 9,5% della popolazione. I richiedenti asilo sono 14.210 e 1.363 sono quelli interessati alla rete del sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar). Nella nostra provincia questi dati si riducono a 1.694 nei centri di accoglienza straordinaria e 164 nello Sprar.

 

Lezioni gratuite Azione Tortona

Funziona da circa sei mesi il servizio gratuito di Azione Tortona, che offre ripetizioni scolastiche per bambini, le cui famiglie non possono permettersi un insegnante privato. Le lezioni durano fino a maggio e riprenderanno a settembre.

Dice Andrea Mantovani, responsabile dell’associazione: "Le iscrizioni in questi sei mesi sono state maggiori rispetto alle aspettative, segno che molte famiglie non riescono a sostenere eventuali spese per lezioni private. Alcune mamme, inoltre, ci hanno dichiarato che, grazie al nostro doposcuola sociale, i loro figli hanno alzato la media dei voti di molte materie. Pensiamo che sia inaccettabile che una buona istruzione dipenda dalle possibilità economiche della propria famiglia".

 

Corso volontari cure palliative

Inizia martedì 10 aprile alle ore 21 presso la Casa del Giovane di via Baluardo il nuovo corso di formazione per volontari e volontari autisti dell’associazione Enrico Cucchi volontari per le cure palliative. Nella prima serata si parlerà delle attività in cui l’associazione è impegnata, come l’assistenza presso il day hospital oncologico dell’ospedale di Tortona, il trasporto dei pazienti oncologici per eseguire visite o terapie da casa verso varie strutture ospedaliere, la consegna dei presidi ospedalieri, le attività di segreteria e organizzazione di eventi. Il corso avrà la durata di sei serate: 10, 17 e 24 aprile e 8, 15 e 22 maggio durante le quali i relatori saranno medici, infermieri, la psicologa e gli stessi volontari che spiegheranno cosa significa essere volontario. Se avete un po’ di tempo a disposizione e la curiosità di saperne di più l’appuntamento è per il 10 aprile.

 

Perde la vita in moto

 

Si terranno ad Alba Iulia in Transilvania le esequie di Valentin Berbece, 47 anni, l’autotrasportatore di origine romena ma da anni in Italia, prima residente ad Alessandria e poi nella nostra città, che ha perso la vita la domenica di Pasqua, giorno del suo compleanno. Intorno alle 17, dopo aver pranzato con la famiglia, Berbece è andato a fare un giro con la sua moto Yamaha 600 con il figlio Constantin, di 22 anni. Sulla strada di Bosco Marengo, all’altezza dello stabilimento Ilva, l’uomo ha perso il controllo del mezzo, ha sbandato e la moto ha colpito il marciapiede. Sia Valentin che Costantin sono stati sbalzati sull’asfalto. Il figlio nella caduta riportava ferite in tutto il corpo, soprattutto ad una gamba, mentre il padre dopo un volo di dieci metri urtava il capo contro un palo della luce morendo sul colpo. L’ambulanza del 118 ha trasportato il figlio all’ospedale di Novi in prognosi riservata. L’improvvisa scomparsa ha suscitato vivo cordoglio nella comunità romena perché Berbece era un uomo generoso e affabile. Oltre al figlio Costantin, lascia la moglie Delia e la figlia Florin di 14 anni.