CONFAGRICOLTURA TORTONESE IN ASSEMBLEA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   30/01/2019 00:00:11 

 

 

Mercoledì 23 al Carrettino

 

Nonostante il tempo sfavorevole, all’assemblea della zona tortonese di Confagricoltura, svoltasi al Carrettino, era presente un folto numero di imprenditori agricoli. La presidente di zona, Paola Sacco, riconfermata per il secondo mandato, a fine lavori ha introdotto il sindaco Bardone ed il vice sindaco ed assessore all’agricoltura Graziano. Il sindaco Bardone ha portato parole di elogio nei confronti del settore per come negli ultimi anni ha saputo rinnovarsi a livello locale. Inoltre, ha fatto presente che l’amministrazione comunale si è fortemente impegnata nella questione ambientale dello sversamento dell’oleodotto Eni e ha effettuato una variante strutturale al piano regolatore per restituire all’uso agricolo terreni che lo erano in passato. L’assessore Graziano ha poi sottolineato come nel Tortonese l’agricoltura sia da secoli un fondamento dell’economia locale. La presidente di zona ha in seguito ricordato i principali avvenimenti e le iniziative portate avanti sul territorio nell’ultimo anno tra cui il corso del Foragri per i dipendenti delle aziende vitivinicole e il nuovo mercato di piazza Malaspina che ha luogo ogni venerdì pomeriggio. Il direttore Cristina Bagnasco ha dichiarato di essere contenta di iniziare il suo percorso da direttore con assemblee di zona elettive per essere a disposizione dei nuovi dirigenti che entrano in questi giorni a far parte dei diversi enti di confagricoltura. Il consesso è proseguito con le elezioni delle diverse cariche sociali. Il consiglio di zona per il prossimo triennio sarà composto da: Cosmin Calin, Galasco Maran, Ivano Grassi, Stefano Invernizzi, Giovanni Lodi, Paola Ragni, Alessandro Ricotti e Paola Maria Sacco. E’ seguita l’esposizione da parte del tecnico di zona Gaia Brignoli Febo di un’indagine interna, condotta dai tecnici con l’ausilio del vice direttore Dameri, che ha fotografato l’andamento delle principali coltivazioni presenti sul territorio tortonese negli ultimi dieci anni. Il presidente del Condifesa Stefano Pareti ha portato il pubblico a conoscenza dei risarcimenti delle polizze assicurative. Angelo Invernizzi, che conduce con i familiari aziende che hanno come core business cereali a paglia e vacche da latte, ha consigliato di rivolgersi a filiere garantite e nostrane per i propri acquisti. Dalle riflessioni zootecniche di Angelo Fava, si è passati all’esortazione di Adelio Invernizzi a spogliarsi dell’individualismo e abbracciare l’aggregazione. Riprendendo l’ultimo discorso, il presidente provinciale Luca Brondelli ha fatto presente che la superficie media delle aziende italiane si aggira sui 12 ettari, contro ad esempio i 27 ettari in Spagna, circa 50 ettari in Francia e Germania e i 120 ettari in Repubblica Ceca: “Occorre sempre più fare gruppo, mettersi assieme nelle diverse forme di aggregazione per fare massa critica. In questo momento storico inoltre è più facile che abbia la meglio chi trova soluzioni rapide e veloci”. Roberto Giorgi, responsabile economico di Confagricoltura Alessandria, ha approfondito le ultime novità in tema di Politica Agricola Comune, in particolare sulla programmazione per il prossimo futuro.

Nella foto: i membri del consiglio di zona tortonese