PATTEGGIAMENTO PER I FRATELLI LAZZARO 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   09/05/2018 00:00:13 

 

 

Iniziato e subito concluso dinnanzi al gup il processo per Bruno e Mauro Lazzaro proprietari dell’azienda agricola in strada per Tortona e dell’impiegata Iliana Battistuta per reati commessi secondo l’accusa nei confronti dei braccianti agricoli marocchini occupati nell’azienda agricola fino al 2012: minacce, abuso d’autorità, impiego di personale irregolare, ingiurie, mancanza di applicazione delle norme contrattuali, estorsione. I due fratelli hanno infatti patteggiato una pena di 1 anno e 7 mesi di reclusione mentre la Battistuta ha patteggiato 1 anno e 3 mesi. Proseguirà il 18 luglio, invece, il processo intentato dai Lazzaro nei confronti dei braccianti e degli attivisti colpevoli di aver chiesto spiegazioni per i licenziamenti avvenuti con un cartello affisso al palo della luce il 18 agosto 2012. Da ricordare, infine, che le cause civili promosse dai lavoratori per il recupero dei salari non pagati vinte in appello, non hanno ancora avuto applicazione: nulla è stato versato della somma di 274.303 euro oltre alle spese legali.