ACCORDO DA 1,5 MILIARDI GRUPPO GAVIO - ARDIAN 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   09/05/2018 00:00:20 

 

 

Venerdì sera, a mercati chiusi, Aurelia, la holding di casa Gavio, ed Ardian, forse il maggior fondo privato di investimenti europeo gestendo almeno 55 miliardi di dollari, hanno fatto un annuncio storico per il gruppo tortonese: la sottoscrizione di un “memorandum of understanding non vincolante” ovvero di un accordo preliminare con il quale fondare una newco con una quota del 40% che controllerà gli asset chiave del Gruppo, ovvero Astm e Sias. Per chi non è troppo avvezzo alle frasi dell’alta finanza: il Gruppo Gavio ha raggiunto un’intesa con il massimo finanziatore europeo per la costituzione di una nuova società nella quale verrà trasferita mediante scissione la partecipazione di controllo di Astm e Sias che sono le due holding del gruppo tortonese nel campo dell’edilizia e delle partecipazioni autostradali. Nel contempo Aurelia manterrà il controllo solitario della nuova compagnia mentre Ardian acquisirà una quota del 40% con la quale potrà avere importanti poteri di governance, quali la nomina degli amministratori delle varie società controllate e, probabilmente, l’esercizio di veto su operazioni di carattere straordinario.

L’obiettivo che il gruppo tortonese ha voluto perseguire è quello di rafforzare il proprio ruolo a livello mondiale nel campo delle infrastrutture, per poter agire in questo modo in tutti i Paesi del mondo, come in parte sta già facendo il Gruppo, con importanti investimenti in Brasile, negli Usa, nel nord Europa e negli Emirati Arabi. L’operazione, dicono gli analisti, potrebbe valere 1,5 miliardi di euro. Del resto, come si ricorderà, l’amministratore delegato di Astm Rubegni in un’intervista che rilasciò al Sole24Ore e che noi riprendemmo, aveva proprio indicato nell’espansione mondiale del settore delle infrastrutture il luogo ideale per la crescita mondiale del Gruppo, e un accordo tra Gavio ed Ardian era già stato siglato nel giugno dello scorso anno quando il fondo  acquisì il 49% di Autovie Padane, una società che gestisce il collegamento tra Mantova e Parma. Ma ancor più interessante, sempre per gli analisti, è il fatto che Ardian è guidata dal figlio di colui che ha reso grande l’impero autostradale della famiglia Benetton. Insomma dietro questo “colpo” ci potrebbe essere anche la volontà di espandersi in Italia nel settore delle autostrade, approfittando delle eventuali cessioni in questo campo del gruppo veneto.