NOTIZIE DAI PAESI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   30/05/2018 00:00:07 

 

 

I bilanci dell’Unione Bassa Valle Scrivia

 

Il preventivo approvato pareggia in 1 milione 261.705 euro, con 42.700 euro di entrate dal fondo pluriennale vincolato, 343.105 da trasferimenti correnti, 488.900 da entrate extratributarie, 37 mila in conto capitale e 350 mila partite di giro. Per quanto riguarda le spese 816.005 sono correnti, 95.700 in conto capitale.

Approvato anche il conto consuntivo che presenta un avanzo di 121.155 euro, di cui 41 mila euro accantonati, 50 mila destinati ad investimenti, 29 mila disponibili, con 444.727 riscossioni e 415.287 pagamenti. Il fondo cassa è passato da 3.778 a 33.218 euro. I residui attivi sono 274.772, i passivi 144.135 e il fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale è pari a 42.700 euro.

 

Ethos ha aperto il Maggio Salese

 

La Scuola di Musica Ethos, diretta da Alessandra Molinari, ha aperto, con due saggi-concerto, il Maggio Salese. Il 17 maggio in sala consiliare si sono esibiti gli allievi di violino, pianoforte e clarinetto, che, il 6 giugno, a Milano, sosterranno l'esame ABRSM, Certificazione Internazionale delle Royal School Of Music. Il 18 maggio, presso la Tensostruttura del comune di Alluvioni Piovera, alle ore 18 è stata la volta dei bambini delle classi di Propedeutica Musicale da 3 a 6 anni e da 6 a 10 anni, e di tutti i “piccoli musicisti” delle classi di violino e pianoforte. Alla sera, alle ore 21, gran finale con tutti gli allievi, adulti e ragazzi, dei corsi di strumento: pianoforte, violino, chitarra, canto, batteria. Gli alunni del corso di musica d'insieme e solfeggio hanno aperto e chiuso lo spettacolo.

La rassegna musicale “Maggio Salese” proseguirà sabato 26 maggio alle ore 21.15 nella chiesa dei Santi Maria e Siro  con il concerto del Duo Hedlund – Hauri inserito nella XX edizione del Festival Internazionale “Echos 2018. I Luoghi e la Musica”. In occasione del concerto l’Associazione Amici di Santa Maria di Sale curerà, a partire dalle ore 20.30, una visita guidata gratuita della chiesa.

 

SaleUna nanna più serena per i bimbi dell’asilo

 

La scuola dell’infanzia di Sale ha avuto in dono un esempio di bontà, che si è concretizzato in un numero considerevole di brandine nuove per la nanna dei bambini - con rispettivi rialzi - che andranno a sostituire quelle ormai inutilizzabili. Un grazie quindi ai panificatori della provincia di Alessandria, al signor Delconte dell’omonimo mulino di Sale e agli amici della festa dell’agricoltura, che hanno deciso di devolvere i proventi della vendita della focaccia in occasione della festa dell’agricoltura dello scorso settembre, per soddisfare i bisogni dei bimbi più piccoli.

 

Pronti per realizzare la rotonda a Pontecurone

Ma riguarda l’incrocio con la provinciale per Rivanazzano!

 

Lo aveva deciso la Provincia ormai due anni fa ma il progetto esecutivo risale solo al dicembre scorso. Ora  sono stati appaltati i lavori, che dovrebbero iniziare entro poche settimane al massimo, per la realizzazione della rotonda all’incrocio tra la ex statale 10 per Voghera e la provinciale 96 Pontecurone Rivanazzano. Sono di questi giorni infatti la determina con la quale si affidano alla Esseci srl di Carasco che ha offerto un ribasso del 20,021% i lavori di realizzazione della rotonda per una spesa di 265.892 euro e la liquidazione dell’acconto (80%) per l’esproprio a Delfina Belisonzi per un frutteto ora seminativo di 16.120 metri quadrati alla quale vanno 4.880 euro, mentre a Caterina Insalaco per 3.705 metri quadrati di area urbana spettano 6.700 euro.

Tutto ciò deciso proprio mentre in quel tratto di strada, ma ai due ingressi principali per Pontecurone, quello verso Tortona e quello verso Voghera, si sono verificati incidenti mortali. L’assurdità di tutto ciò sta nel fatto che i due incroci interessati dalle rotonde (quello per Viguzzolo ove tutto è già stato costruito e quello per Rivanazzano) sono secondari rispetto al traffico da e per Pontecurone. Eppure la burocrazia vince sempre: quando qualche anno fa chiedemmo come mai non si pensasse a costruire una rotonda o a migliorare in ogni modo i due ingressi principali al paese, quelli sì pericolosi con un alto numero d’incidenti, ci venne risposto dalla Provincia che non era possibile realizzare le opere in quei due incroci “perché interessanti strade comunali, per cui la Provincia non poteva spendere soldi per strade non sue. Occorrerebbe un fattivo intervento economico del comune” che naturalmente non ha i soldi sufficienti. E così mentre a nord e a sud del paese si continua a morire, due incroci secondari saranno messi in sicurezza! W la burocrazia!

 

Pontecurone - Il gestore del centro sportivo “Al Ponte” salva 40enne

 

Grazie all’impiego del defibrillatore Giuseppe Porrati, 43 anni, ex giocatore di calcio, padre di tre figli e gestore del centro sportivo Al Ponte sulla statale 10, è riuscito a salvare la vita ad un 40enne vogherese colto da malore durante una partita di calcetto. Al centro Al Ponte vi sono bar, ristorante e campi per vari sport. La sera di mercoledì 16 maggio era in corso una partita di calcetto di un gruppo di amici quando uno di loro si è accasciato a terra esanime. Porrati che era al bar è stato avvertito dell’accaduto ed è corso sul campo pronto a chiamare il 118. Le condizioni del-l’uomo erano disperate e Porrati non ha esitato e ha messo in pratica senza esitare le tecniche del corso di aggiornamento seguito alla Misericordia di Tortona, eseguendo con rapidità il messaggio cardiaco e poi utilizzando il defibrillatore. Con la prima scarica del defibrillatore, di cui il centro è dotato da anni, il cuore dello sfortunato giocatore, anche lui di nome Giuseppe, padre di due figli piccoli, ha ricominciato a battere. Il 118 ha poi provveduto a trasportare il vogherese all’ospedale di Alessandria dove è stato sottoposto ad intervento di cardiochirurgia, felicemente superato. A Giuseppe Porrati oltre a tanta emozione resta la consapevolezza di aver salvato una vita. Il defibrillatore a Pontecurone ha fatto la differenza fra la vita e la morte e si comprende come sia indispensabile averlo in dotazione e saperlo usare soprattutto nei luoghi pubblici e dove si fa sport.

 

Momperone: provinciale allagata

 

Ore 15,30 di lunedì 21 maggio: un temporale di quelli tropicali, si sarebbe detto un tempo se non fosse che ormai ci stiamo abituando a questi “stratempi”, si è abbattuto in val Curone, colpendo particolarmente la zona di Momperone. Le conseguenze sono quelle che si vedono: il fosso a lato della provinciale per Caldirola non tiene più, straborda sulla strada e l’allaga causando un’interruzione del traffico. Allarme cessato con la fine del temporale, ma una pulizia al fosso ed un adeguamento dei tubi per i passi carrai sono necessari.

 

Molino dei Torti - Impugnata ordinanza del comune

 

Venerdì sera si è tenuto il consiglio comunale per approvare una variazione di bilancio di circa 8.500 euro necessari a far fronte alle spese legali per la costituzione in giudizio del comune in seguito all'impugnazione, da parte di un cittadino molinese, Carlo Torti, dell'ordinanza del sindaco Anna Fantato che autorizza Eni ad interrare lungo una strada interpoderale la linea elettrica che serve ad alimentare le attrezzature per la bonifica di un terreno. Come si ricorderà, nel 2015, nel tortonese si erano verificati diversi furti di carburante dagli oleodotti con conseguenti sversamenti di idrocarburi. Anche Molino fu toccata da questi furti e siccome Eni ha ottenuto il benestare per la posa dei cavi elettrici da tutti gli altri proprietari dei terreni, ad eccezione del Torti, è scattata l'ordinanza del primo cittadino. Sul terreno in questione sono necessarie operazioni di bonifica per evitare che l'inquinamento si diffonda e contamini la falda acquifera utilizzata a scopo potabile dal comune. Al riguardo, l'avv. Raffaella Pastore che assiste Carlo Torti è molto chiara ed esplicita: "Qui non si vuole bloccare nulla ed infatti non abbiamo proposto nessuna domanda cautelare. Si tratta semplicemente di un problema di conoscenza e capire quanto durerà la bonifica e cosa succederà. Perché non c'è un indennizzo?".

Attualmente, a presidio del pozzo dell'acquedotto, su indicazione dell'Arpa, è stato realizzato un piezometro che garantisce il controllo della situazione per evitare la distribuzione in rete di acqua contaminata.

 

E a maggio…parliamo di Garbagna

 

Il terzo incontro della rassegna “E a maggio…parliamo di Garbagna” si è tenuto sabato 19 sul tema “Il santuario della Madonna del Lago e l’Oratorio di San Rocco” a cura di Elisabetta Remotti. La relatrice, attraverso precisi riferimenti storici, è risalita alla  costruzione delle due chiese volute fortemente dalla popolazione.

La prima, il santuario del lago, fu eretta dopo il 1341 e venne ampliata nei secoli fino ad avere l’aspetto attuale; accanto venne costruito nel ‘900 il santuario nuovo, anche questo grazie alla tenacia e al lavoro della popolazione che spianò addirittura una collina pur di realizzarlo e che fu benedetto da don Orione. La seconda chiesa, l’oratorio di San Rocco, sorse dopo la peste del 1630 di manzoniana memoria, scostato di qualche metro rispetto al precedente, di molto più antico. La rassegna Librinscena si chiude sabato 26 maggio sempre alle ore 17 presso la sede del Gruppo Alpini in via XIV Marzo con la prof.ssa Ivana Melloni che parlerà di come “Conoscere per saper vedere”, il ruolo e la storia di Garbagna inserita nel contesto europeo.

 

Spettacolare Circo a Garbagna!

 

Giocolieri ed acrobati per un giorno i bambini della scuola primaria durante il saggio del Progetto Circus a cura di Lello Pecoraro, tenutosi giovedì scorso. Lo spettacolo aveva come tema il Circo e tutte le sue arti, dal far roteare i piatti sui bastoncini, alle gigantesche bolle da muovere, alle piramidi umane. Bravissimi tutti i piccoli circensi!

 

 

 

Castellar Guidobono - Bloccato l’impianto di cremazione al cimitero

 

Sfumata la realizzazione di un impianto di cremazione al cimitero. La vicenda inizia nel 2015 quando le ditte Betonvaltellina e Ca Costruzioni Antonioli, avanzano al comune la proposta di costruire un inceneritore per salme. Gli amministratori comunali sono d’accordo e approvano in tempi rapidi sia il progetto preliminare, il 30 marzo, che la dichiarazione di interesse pubblico dell’opera il 20 aprile. A questo punto la ditta Altair, concessionaria degli impianti di cremazione di Novara, Acqui e Domodossola, fa presente alla Regione che l’impianto di Castellar Guidobono non rispetta la distanza minima di 50 km da altri impianti già presenti sul territorio come quelli di Valenza e Acqui e quello in fase di realizzazione a Serravalle, norma contenuta nel nuovo regolamento regionale approvato il 17 marzo dello stesso anno. La Regione, a questo punto, diffida il comune a costruire l’impianto che invece prosegue nell’iter di approvazione e nel 2017 concede l’autorizzazione e affida l’incarico in project financing alle due ditte lombarde. A questo punto le ditte Altair, Eclipsy e Cerutti Fratelli, impugnano gli atti comunali dinnanzi al Tar Piemonte che ora ha dato loro ragione annullandoli e condannando le due società lombarde al pagamento in solido di 3 mila euro per le spese di giudizio ed il comune per la stessa cifra. Ora si rimane in attesa della decisione del Consiglio di Stato, al quale le società perdenti hanno annunciato di fare ricorso.

 

Cassano Spinola  - Archiviato il processo per l’incidente mortale

 

La procura della Repubblica ha archiviato gli atti dell’incidente mortale avvenuto intorno alle 6 del mattino del 16 ottobre scorso sulla statale 35 dei Giovi tra Villalvernia e Cassano Spinola, in località Guacciorna, dove persero la vita Giuseppe Fraterrigo, di 44 anni, ristoratore, residente a Serravalle Scrivia e Andrea Ursino, 62 anni, catanese. Viaggiavano su una Mercedes Classe A, guidata da uno dei due, con loro un terzo passeggero, l’albanese Saimir Picari, di 35 anni, abitante a Novi, che riportò gravi ferite. E’ stata decisa l’archiviazione perché chi guidava è deceduto, anche se non si esclude la possibilità di una causa civile per un risarcimento danni. Nessuno ha assistito al fatto e nessun’altra auto è stata coinvolta. Chi era alla guida ha perso il controllo del mezzo andando a schiantarsi contro una massicciata e capottandosi sulla sede stradale. Sul posto si erano portati i carabinieri, i vigili del fuoco e il 118 che aveva constatato i due decessi e soccorso l’unico sopravvissuto.

 

CRONACA

 

Riparazione strade

La Provincia ha finalmente deciso la manutenzione straordinaria delle opere d’arte dell’intersezione tra la provinciale 10 e la 211, prima fase consistente nella sostituzione dei giunti stradali, di manutenzione della pila 1 e delle solette dell’impalcato a cavallo dell’innesto rampe e ponte. La ditta Nuove Iniziative srl di Milano, con un ribasso pari al 31,13%, si è aggiudicata la gara per un costo complessivo di 192.287 euro.

 

Fine lavori sulle provinciali

La Provincia ha approvato il certificato di regolare esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria delle strade nel comparto di Tortona per un costo di 118.301 euro. Alla ditta Lerta & C. srl di Fabbrica erano già stati pagati due stati di avanzamento lavori rispettivamente pari a 77.358 e 37.527 euro per cui ora è stato liquidato il saldo di 3.416 euro.

 

Monleale. Consuntivo

Approvato il consuntivo 2017 che chiude con 41.734 euro di avanzo, con riscossioni e pagamenti pari a 995.643 euro, residui attivi di 191.425 euro e passivi pari a 149.690 euro. Dell’avanzo 3.087 euro sono stati accantonati al fondo crediti di dubbia esigibilità, 2.462 vincolati e 12.500 destinati ad investimenti per cui la parte disponibile è pari a 23.062 euro.

 

Sale. Incarichi per indagini strutturali sugli edifici scolastici

Sono stati affidati alla Tecnoindagini srl di Cusano Milanino i lavori di indagine diagnostica, strutturale e non, dei solai della scuola primaria Giacomini per un costo di 6.954 euro; ammonta invece a 6.466 il costo presso la stessa ditta per l’indagine sui solai della scuola materna L’isola dei bambini.

 

Avolasca. Cessato pericolo a Casa Borella

Il 9 febbraio del 2014 il sindaco, a seguito dei movimenti franosi verificatisi in zona, aveva ordinato l’immediato sgombero di tutte le famiglie abitanti nella frazione di Casa Borella. Ora i lavori di messa in sicurezza dell’abitato sono terminati ed il sindaco Raimondi ha revocato quell’ordinanza.

 

Montacuto. Affidata gestione del centro sportivo

A Sandro Giordano di Volpedo, unico partecipante al bando per la gestione del centro sportivo di Giarolo, per un costo di 1.100 euro.

 

Molino dei Torti. Importo Tari

Ammonta a 99.771 euro, comprensivi di 4.751 euro di addizionale provinciale, l’importo totale della tassa rifiuti che dovrà essere pagata in tre rate scadenti il 31 maggio, 31 luglio e 30 settembre.

 

Manutenzione strade provinciali

La Provincia ha appaltato i lavori di riqualificazione di alcuni tratti delle strade di sua competenza. Per il reparto stradale di Tortona l’appalto è stato vinto dall’impresa Torre Rodolfo srl che ha presentato un ribasso del 7,52% per un totale di 219.399 euro; per quello di San Sebastiano il vincitore è l’impresa Valloggia Fratelli srl con un ribasso dell’8,70% per un importo di 258.198 euro.

 

Carbonara Scrivia. Fine lavori

Approvato il certificato di regolare esecuzione dei lavori di bonifica ambientale per l’area ex fonderia Castelli e riconosciuti alla Demolscavi sas di Carasco 16.339 euro cui vanno detratti 13.393 euro relativi alla cessione del materiale ferroso, come da fattura del comune.

 

Carbonara Scrivia. Lavori al magazzino

Affidati alla Cmb Carpenteria di Tortona i lavori di messa in sicurezza del tetto del magazzino comunale per un costo di 3.050 euro. La ditta Zoccoletto Cesare di Villaromagnano per un costo di 5.978 euro è invece incaricata del rifacimento della guaina impermeabile.

 

Carbonara Scrivia. Forniture

Affidata alla Zoccoletto Costruzioni Edili di Villaromagnano, per un costo di 3.617 euro, la sostituzione della fioriera sita in piazza Porta dei Pagliai danneggiata da auto in manovra; la Lucerna sas di Cuneo per una spesa di 348 euro fornirà invece la pavimentazione antitrauma nell’area verde della scuola materna.

 

Volpedo. Bilancio di Previsione

La giunta ha approvato il bilancio che chiude in pareggio in 17 milioni 835.775 euro con 806.514 euro di spese correnti, 7 milioni 965.461 in conto capitale, 7 milioni 125 mila del fondo pluriennale vincolato, 42.800 euro per rimborso prestiti e 350 mila per chiusura anticipazione di cassa. Sul fronte delle entrate 644.473 sono tributarie, 186.441 extratributarie, 7 milioni 446.060 in conto capitale, 54.400 correnti, 432.740 dal conto pluriennale vincolato, 40 mila da accensione prestiti, 350 mila da anticipazione di cassa e 1 milione 546 mila sono partite di giro.