INCONTRO COMUNI - POSTE PER IL RECAPITO A GIORNI ALTERNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   30/05/2018 00:00:14 

 

 

Si è tenuto lunedì l’incontro richiesto a Poste Italiane per cercare di fare chiarezza sull’avvio del recapito della corrispondenza a giorni alterni e sui criteri di individuazione delle cosiddette aree business.

Invitati all’incontro tutti i 40 sindaci del Tortonese interessati, nonché parlamentari e consiglieri regionali eletti nel territorio; presenti tra questi il senatore Massimo Berutti, gli onorevoli Rossana Boldi e Lino Pettazzi, il consigliere regionale Domenico Valter Ottria, che ancora recentemente ha proposto un’interrogazione al riguardo in consiglio regionale.

Resta la delusione perché, ancora una volta, il confronto non ha permesso di comprendere l’algoritmo e i criteri in base ai quali è stata stilata la delibera del 2015, atto che sta alla base della riorganizzazione del servizio attuata da Poste Italiane. 

Anche se nel tortonese parrebbe scongiurato il rischio di un disservizio, principalmente per la presenza sul territorio di un buon numero di operatori privati, resta ferma la volontà di approfondire e comprendere le dinamiche che hanno portato all’approvazione della delibera.

A tal proposito il sindaco Bardone ringrazia i parlamentari presenti, che si sono dimostrati particolarmente attenti al problema e disponibili ad approfondire, anche nelle opportune sedi, i criteri in base ai quali sono stati selezionati i comuni da inserire nelle varie fasi della riorganizzazione, per salvaguardare l’interesse dei cittadini e del territorio.

Da sottolineare, infine, la rassicurazione fornita dai dirigenti di Poste Italiane intervenuti circa il permanere dell’attuale assetto degli uffici postali, anche nei piccoli centri.

L’unico commento possibile a questa assicurazione: “E ci mancherebbe altro!”.