PAGINA FLASH: LE ANTEPRIME DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   01/06/2018 09:30:00 

 

 

Incidente mortale a Castellar Guidobono

Nella notte tra venerdì e sabato. Vittima un 28enne tortonese

 

Si sono svolti martedì 29 maggio in Duomo con larga partecipazione i funerali di Lorenzo D’Angelo, il giovane che sabato mattina ha perso la vita sulla provinciale 99. Erano le 6,20 del mattino il giovane stava tornando a casa da Salice dopo una nottata trascorsa con gli amici. Superata la curva sul Curone, poco prima di Castellar Guidobono, nello stesso punto dove alcuni anni fa morirono altri tre giovani, D’Angelo perdeva il controllo dell’auto, una Volkswagen Golf, che derapava e andava a schiantarsi con il lato sinistro dell’auto contro un palo dell’illuminazione pubblica, posto sul lato sinistro della carreggiata, morendo sul colpo. L’impatto è stato violentissimo, l’auto è andata completamente distrutta e per il giovane inutili sono stati i soccorsi. Sul luogo dell’incidente, la cui dinamica è ancora in parte da chiarire, si portavano una pattuglia della polizia stradale tortonese per i rilievi di legge, carabinieri e vigili del fuoco.....

 

Sette Giorni lo aveva già anticipato

Saitta: per fisiatria ci sarà un privato

 

Su iniziativa di Cittadinanzattiva, un’associazione che in città si interessa del tribunale del malato (al lunedì dalle 11 alle 12 nella palazzina del Cup in piazza Cavallotti, oppure allo 0131 865498), giovedì della scorsa settimana si è svolto un incontro, purtroppo senza contradditorio, cui hanno partecipato il presidente della commissione regionale sanità Domeni-

co Ravetti, l’ingegnere biomedico Elena Marchelli, l’assessore comunale tortonese Lorenzo Bianchi e l’assessore regionale alla sanità Antonio Saitta. In effetti, senza togliere nulla agli altri, l’intervento di quest’ultimo era quello più atteso. E mentre fuori un gruppo di attivisti di Azione Tortona lo contestava a gran voce, Saitta non si è smentito. Ha iniziato alla larga, come si usa dire, dicendo che la Regione è rientrata dal deficit sanitario, ha poi parlato di difendere la sanità pubblica ma ha ricordato che in molti casi la sanità privata, soprattutto lombarda, lavora molto bene e se lavora bene merita di essere premiata, perché il fine che si vuole raggiungere è curare al meglio il paziente.

 

Ma al cittadino interessa l’emergenza

 

Organizzare una riunione in città su un argomento così importante come la sanità pubblica e l’ospedale è benemerito. Ma se questo incontro si limita a belle esposizioni di intenti senza alcun contradditorio l’occasione è persa. Giovedì scorso il consigliere regionale Ravetti si è limitato a parlare di grandi sistemi, ma senza offrire nulla di concreto. Peggio ha fatto l’assessore regionale Saitta che ha parlato di difendere la sanità pubblica per poi elogiare quella privata lombarda ed ufficializzare quello che era già noto: il reparto di fisiatria che doveva essere pubblico probabilmente sarà privato......

 

FI: molte perplessità sull’incontro con Saitta

 

L’incontro di venerdì  scorso sul futuro della Sanità ci ha lasciato molte perplessità. Da un lato abbiamo apprezzato l’incontro con i vertici regionali che i cittadini tortonesi attendevano da tempo. Dall’altro non abbiamo compreso il veto imposto dagli organizzatori di non poter avere un momento di confronto con i relatori. Ci siamo stupiti di questo comportamento, soprattutto perché il promotore Giuseppe Bottazzi ed il gruppo di Cittadinanza Attiva esprime la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica. Conosciamo bene il consigliere Bottazzi candidato sindaco del centro destra alle ultime elezioni e ricordiamo con piacere il suo attivismo politico anche dai banchi dell’opposizione, per questo restiamo ancora più sorpresi. Questo momento di incontro si è così trasformato in un monologo su argomenti che riguardano la sanità triti e ritriti che ascoltiamo da circa venti anni, fin dal tempo dell’ospedale unico Tortona Novi.....

 

Il dottor Tava in pensione

 

Il dottor Paolo Tava, primario del reparto di chirurgia dell’ospedale tortonese, è in pensione da venerdì primo giugno. Una grave perdita per il nostro ospedale perché il dottor Tava, da tutti conosciuto, ha dimostrato sul campo le sue capacità sia in sala operatoria che nell’organizzazione del reparto. A lui vadano il ringraziamento da parte della cittadinanza tortonese per il servizio svolto in tutti questi anni e l’augurio di godersi una lunga pensione....

 

Nuovo direttore generale dell’Asl Alessandria

Antonio Brambilla sostituisce Gilberto Gentili

 

E’ Antonio Brambilla il nuovo direttore generale dell’Asl alessandrina. Lo ha nominato la giunta regionale martedì scorso. Brambilla, laurea in medicina a Milano e specializzato a Pavia in ematologia generale, ha un lungo curriculum sia come formatore che come docente ed una nutrita lista di pubblicazioni e ottime referenze. Attualmente era dirigente responsabile del servizio di assistenza territoriale dell’assessorato alla sanità della Regione Emilia Romagna, ma ha avuto esperienze importanti anche nell’organizzazione e nella progettazione, sempre in ambito sanitario.

Direttore generale dell’Aso alessandrino....

 

Stefano Manfredi all’Istituto Nazionale Tumori

 

Il concittadino Stefano Manfredi, che molti anni fa era il responsabile economico della nostra Asl, per poi diventare direttore generale ad Orbassano e poi a Lecco, è stato nominato direttore generale dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, uno dei centri di eccellenza europei, se non mondiali, in questo specifico settore sanitario. A Manfredi giungano le congratulazioni per questo importante incarico con il quale gli vengono riconosciute le doti che già nella nostra Asl aveva messo in evidenza, unite all’augurio di un buon lavoro....

 

A Rivalta Scrivia

Due vigili tortonesi evitano deragliamento

 

Due uomini della polizia municipale della città giovedì della scorsa settimana hanno evitato un sicuro incidente ferroviario. I due agenti, Barigione e Rampa, erano di servizio nelle frazioni quando si sono accorti che al passaggio a livello di Rivalta Scrivia, lungo strada Bosco, i cavi della linea elettrica erano stati tranciati probabilmente da un veicolo pesante, o da un grosso mezzo agricolo, cadendo in parte sulle rotaie. Temendo un deragliamento mentre uno degli agenti è rimasto sul posto a bloccare il traffico, il collega in auto si è precipitato alla stazione ferroviaria del paese intimando di bloccare il traffico.....

 

La giunta a Rivalta Scrivia

 

Giovedì sera si è concluso il ciclo di incontri che l’assessore Colacino ha compiuto nelle frazioni cittadine. L’appuntamento era alla Soms di Rivalta Scrivia, la più popolosa frazione tortonese. Anche in questo caso le lamentele principali riguardano la sensazione di abbandono avvertita dai frazionisti, che si sentono cittadini di serie B, la mancanza di sicurezza con l’assenza del vigile soprattutto per quanto riguarda la velocità delle macchine e dei camion che transitano senza rispettare alcun limite, l’abbandono in cui sono lasciate le zone verdi sia all’asilo che nel piazzale pubblico con giochi vecchi e rotti e senza piante per un po’ d’ombra nei mesi caldi. Rilevato anche il problema delle rogge, che lo scorso anno sono rimaste prive d’acqua e che rischiano di rimanere ancora a secco per la siccità:....

 

AssaggiaTortona e dintorni: il programma giorno per giorno

 

Nuova veste ad AssaggiaTortona e dintorni. Oltre ai tradizionali stand dei produttori locali distribuiti lungo la via Emilia, la manifestazione si svilupperà in piazza Duomo, piazza G. Lugano e palazzo Guidobono.

In Piazza Duomo sarà allestita l’area dedicata al cibo con la “Cucina del Duomo” dove, nelle tre serate, si potranno degustare piatti realizzati con farine e prodotti del territorio a cura de Il Terzo Giorno e degli Agrichef (Agata Marchesotti, Stefania Grandinetti, Elisa Gastaldi) coadiuvati dagli studenti del Ciofs e da uno chef ospite, diverso in ogni serata, che proporrà menù dedicati a varie tematiche territoriali:

Venerdì 1 - ospite Fabrizio Rebollini - “Pianura, Collina e Montagna: punti di vista del territorio”;

Sabato 2 - ospite Domenico Sorrentino - “Tortona e Val Borbera Show”;

Domenica 3 - ospite Marco Pietranera - Il territorio “fast & slow”, frontiere di turismo enogastronomico.

Per gli amanti del “fast food” gli agrichef hanno inventato 3 piatti unici da strada, uno per ognuna delle tre serate, sempre rigorosamente cucinati con prodotti del territorio.  E inoltre:

- “Pizza in Piazza” disponibile per i pranzi di sabato e domenica in tre varianti, realizzata dagli Agrichef con farina di Grano San Pastore molita a pietra a lievitazione naturale.

- “Banco di assaggio VINI & C.” dove si potranno degustare ed acquistare i Vini del Territorio, curato dal Consorzio Tutela Vini Colli Tortonesi e dalla Strada del Vino dei Colli Tortonesi.

Altra novità dell’edizione 2018 è la possibilità di incontrare, alle ore 18 dei tre giorni, i Vignaioli tortonesi con degustazioni guidate in alcuni bar cittadini.

Domenica, mattina e pomeriggio, è la giornata dedicata al Campionato Italiano del Salame, a cura dell’Accademia delle 5T. Il programma di quest’anno si arricchisce anche di altre iniziative che saranno realizzate in piazza Duomo, e precisamente:

- Eventi alle ore 10.30:

Venerdì 1 - presentazione del progetto “C’era una volta il gusto” dedicato al grano San Pastore e del libro “Il tesoro nascosto” Panem Nostrum Everyday, Istituto San Giuseppe, Lions club Tortona Duomo e Rotary Club Tortona;

Sabato 2 - durante la mattinata i panificatori del Grosso di Tortona produrranno il Pane Grosso di Tortona e il Pane Grosso di Novi.

- Laboratori dalle 16.30 alle 18.30:

Venerdì 1 - V.U.G.O.T, laboratorio sensoriale su gusto e olfatto a cura di Coop San Carlo;

Sabato 2 - impariamo a fare il Pane Grosso di Tortona, a cura di Simona Bernaudo e i ragazzi del CIOFS.

In Piazza G. Lugano la SOMS di Carbonara Scrivia proporrà la tradizionale e tanto gradita farinata.

Le serate dell’evento, in piazza Duomo, saranno animate da musica e spettacoli. Venerdì si potrà ascoltare la bellissima voce di Cinzia Davò, mentre sabato sono previsti due momenti: alle 21.30 spettacolo “Vertigini circensi”, tappa della 5ª edizione del progetto Living Circus – Festival diffuso di arte performativa a cura di Cirko Vertigo, scuola di arte circense fondata nel 2002 famosa a livello internazionale; a seguire si ballerà con i DJ’s in Tour; domenica si chiuderà con musica d’ascolto.

Infine, AssaggiaTortona quest’anno incontra ARTinFIERA primavera a Palazzo Guidobono (venerdì dalle 15 alle 21, sabato e domenica dalle 10 alle 21), artigianato artistico e tradizionale che consentirà ai visitatori di conoscere gli artisti-artigiani e le loro creazioni....

 

Basket Serie A2 - Nuovo assetto societario Derthona Basket

Picchi amministratore delegato, Fassino presidente onorario. Rumors di mercato

 

Con l’arrivo di Gianluca Petronio, che come detto sarà il nuovo responsabile area tecnica della società di corso Alessandria, è stata attuata una ridefinizione delle cariche societarie che permetta al sodalizio bianconero di migliorare l’organizzazione della società in vista di impegni sempre più complessi ed obiettivi sempre più ambiziosi. Così è arrivata la nomina di Marco Picchi quale nuovo amministratore delegato mentre il totem Luigino Fassino ha ricevuto il meritato titolo di presidente onorario. “L’arrivo di Petronio rappresenta uno step ulteriore di crescita della nostra società - dice il nuovo ad Picchi - è una figura in più all’interno della società, una aggiunta che non va a sostituire nessuno e che è stata voluta per rafforzarci sotto ogni aspetto. Petronio è un professionista di altissimo spessore con grande esperienza e contiamo che possa essere un valore aggiunto a 360º in tutti gli ambiti del lavoro. E’ a Tortona da un po’ di tempo ormai ed ogni giorno è a stretto contatto con me e coach Pansa e con lui ci confrontiamo su tutto. Per quanto riguarda invece la carica di Luigino è un atto dovuto, un incarico a vita per la sua importanza”....

 

Hsl Derthona - La società si struttura, Pellegrini riconfermato

Mercato: il ds Luca Sacco al lavoro sui giovani, “chiuso” il primo ’99

 

La stagione della rinascita è stata favolosa e piena di soddisfazioni, con ben due trofei in bacheca ed un entusiasmo che in giocatori e tifosi non era così alto da davvero tanti anni. La strada per risalire nel calcio che conta, che è ciò a cui il Derthona deve aspirare, è però ancora lunga ed impegnativa a livello gestionale e soprattutto economico ma la compagine societaria, spinta dal suo amore per la maglia e la sua passione per questi colori, sta cercando di strutturarsi al meglio ed allargare la base dei soci per rendere questo Hsl Derthona sempre più “forte”. La situazione.

Società. Dalla riunione tenutasi ad inizio settimana fra tutte le componenti della società erano emersi i primi importanti movimenti per ridare al club una struttura solida e guidata da uomini di comprovata fiducia e soprattutto tortonesi ma nella giornata di giovedì c’è stata una retromarcia sui primi nomi. Presidente, come già annunciato sullo scorso numero, sarà Fabio Toso ma questa è per ora l’unica carica certa mentre vice presidente e consigliere sono ancora da assegnare....

 

2ª Categoria - Playoff - Viguzzolese fuori al 2° turno

Massimo Trecate: “Soddisfatti della stagione, non abbiamo rimpianti”

 

Capriatese-Viguzzolese    4-1

Si chiude al 2º turno l’avventura ai playoff della Viguzzolese al termine di una gara in cui la Capriatese, più cinica e meno disattenta nelle retrovie, ha sicuramente meritato il passaggio del turno ai danni di una squadra granata parsa stanca e svuotata dopo la bella vittoria nel derby contro la Caste nel turno precedente. Nota stonata il pesante risultato finale, sicuramente troppo punitivo per i ragazzi di Trecate che fino a pochi minuti dal termine del match erano sotto di una sola rete (2-1). La cronaca. Avvio da dimenticare dei granata che commettono una clamorosa ingenuità difensiva e con un maldestro disimpegno favoriscono involontariamente Dionello che ringrazia e batte Taverna da distanza ravvicinata. La reazione però non si fa attendere e si materializza sui piedi di Cassano e Fossati che però fra il 20’ ed il 28’ si mangiano due ghiotte occasioni per pareggiare....

 

Il resto delle notizie le potete trovare su Sette Giorni attualmente in edicola o sul sito a partire da mercoledì 6