UNA PROPOSTA COMUNE PER IL NOSTRO OSPEDALE 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   06/03/2019 00:00:10 

 

Riceviamo e pubblichiamo

 

Egr. Direttore

Son certo che non me ne vorrà se faccio mia e rilancio una proposta da Lei fatta, dalle colonne del suo giornale, alcune settimane or sono. Nel mese di maggio avremo una tornata elettorale in quasi tutti i comuni della nostra provincia, per il cambio o la conferma dei sindaci e dei rispettivi consigli comunali, e del consiglio regionale. In alcuni casi conosciamo già i nomi dei candidati alla carica di sindaco in altri no, tutti stiamo lavorando ai programmi e alla scelta delle persone che porteranno avanti i punti programmati. La proposta è la seguente: perché nella formulazione del programma di ogni lista che si presenterà al voto, non inseriamo come primo punto, la richiesta dell’applicazione della delibera regionale del 2014 e, sua successiva modifica del 2016, che vede l’istituzione del reparto di secondo livello di fisiatria nell’ospedale di Tortona? La proposta non costerebbe un solo euro ai cittadini ed avrebbe un valore trasversale, superando gli schieramenti ed impegnerebbe tutti, maggioranze e minoranze che si verrebbero a formare, nel continuare a chiedere ciò che è stato già deciso da anni e che ci compete. L’applicazione di un nostro diritto per intenderci. Le elezioni amministrative sono un palcoscenico imperdibile per far giungere la nostra voce e dare dimostrazione della compattezza del nostro territorio sul tema della salute come bene comune e ribadire che non ci siamo dimenticati dell’accordo firmato tra enti, poi sancito nella delibera regionale del 2016. Occasione unica per riaccendere nuovamente non dico i riflettori ma almeno una lampadina sul nostro ospedale che non ha ancora visto l’inizio del suo assetto definitivo, nonostante siano trascorsi alcuni anni. Non dimentichiamocelo, io lo farò.

Alessandro Canegallo

Sindaco di Spineto S.