LA PAGINA FLASH DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   08/03/2019 11:36:00 

 

 

I dati del dipartimento Asl

In aumento la tossicodipendenza: Tortona è terza in provincia

Il pericolo shaboo e il ritorno delle droghe pesanti in città

 

Il ritrovamento da parte dei carabinieri della compagnia di Tortona di due dosi di shaboo, la terribile droga sintetica detta anche “droga dei filippini”, deve far ritornare alta l’attenzione della comunità sulle tossicodipendenze giovanili. I dati, del resto, non sono rassicuranti: nel 2016 i pazienti di età compresa tra i 16 ed i 23 anni curati presso il dipartimento delle dipendenze dell’Asl erano 65, aumentati a 112 l’anno successivo ed a 177 nel 2018. Un incremento pericoloso, perché in molti casi, purtroppo, si tratta di dipendenze da droghe pesanti, come l’eroina che è tornata prepotentemente sul mercato, soprattutto quella “gialla” che costa poco e può anche essere fumata, il che aumenta ancor di più la dipendenza. Lo shaboo, che è una droga in cristalli che si fuma, ha un costo relativamente basso, tra i 25 ed i 35 euro a dose, è un potente stimolante che cancella fatica e fame ma provoca velocemente assuefazione e gravissimi danni al sistema nervoso centrale. Si tratta di una metanfetamina già conosciuta due secoli fa, utilizzata in Estremo Oriente, soprattutto dai filippini (da qui il nome) e dai thailandesi....

 

Concordato M&G in forse: tutto rinviato al 21 marzo

Sono stati calcolati un passivo di oltre 204 milioni ed un attivo di circa 50 milioni

 

Il 20 febbraio scorso si è svolta in tribunale la riunione dei creditori della Ingeg spa in liquidazione, società che un tempo aveva il nome più conosciuto di Biochemtex spa, del Gruppo M&G. Si tratta dell’udienza, la prima, di verifica dello stato passivo, che a quanto risulta non ha dato i risultati sperati in quanto tutto è stato rinviato al 21 marzo prossimo. Rinvio voluto dal giudice delegato in quanto pare che non vi siano le condizioni di legge per approvare la richiesta di concordato, sulla base della relazione dei commissari che pare abbiano rilevato numerose incongruenze nella gestione della società.

Intanto sono emerse altre notizie. Ad esempio una lettera di impegno, dell’aprile dello scorso anno, sottoscritta da Marco Ghisolfi a nome di tutti i suoi parenti, per erogare ben 3 milioni di euro a società del Gruppo: 700 mila a fondo perduto alla Beta; 825 mila alla Biochemtex, 1 milione 256 mila a favore della Ibp e 219 mila sempre in favore della Beta. Questo impegno era avallato da una dichiarazione bancaria del Credito Valtellinese che garantiva la presenza nei conti della famiglia di “almeno 2 milioni di euro”. Nella lettera vi è anche l’impegno a costituire entro 30 giorni dalla data un “vincolo di destinazione e di garanzia per un importo massimo di 1 milione 650 mila euro”....

 

In approvazione il nuovo piano del commercio cittadino

In città il saldo tra aperture e chiusure di attività è di +1 per i piccoli negozi e di -1 per le medie strutture

 

L’amministrazione comunale ha predisposto, in vista della variante al piano regolatore, uno studio denominato “Indirizzi generali e criteri di programmazione urbanistica per l’insediamento delle attività commerciali al dettaglio in sede fissa”, insomma uno studio sui negozi, di ogni qualità e superficie, presenti in città che sarà approvato nel prossimo consiglio comunale di lunedì 11. Ne è scaturita un’analisi di oltre 100 pagine, abbastanza pesante. Vediamo di estrapolarne i dati più interessanti. Il primo: a fine 2018, escluse tabaccherie, farmacie e distributori di carburante, a Tortona esistono 627 esercizi commerciali, di cui 468 non alimentari (75%), 106 alimentari (17%) e 53 misti (8%) per un totale di 87.232 metri quadrati, suddivisi in 61.134 mq per gli esercizi non alimentari (media di 130,6 mq), 4.056 per quelli alimentari (media di 38,3 mq) e 22.042 per i misti (media di 415,9 mq). Da qui lo studio evidenzia che “si può affermare che nel comune gli esercizi commerciali tranne alcune eccezioni sono prevalentemente di piccole dimensioni ma sicuramente la rete commerciale nel suo complesso fa pensare ad una elevata capacità della rete distributiva di non contare economicamente solamente sulla popolazione esistente, ma essere punto di riferimento ed attrazione per un territorio più vasto”....

 

Adriano Giacobone fra i 4 latitanti più ricercati

 

Nella lista della Criminalpol al quarto posto tra i latitanti più pericolosi vi è il tortonese Adriano Giacobone, 62 anni, con famiglia originaria dell’alta val Curone, coinvolto con altri coetanei appena adolescente nella vicenda del furto dei meloni, fatto avvenuto a Viguzzolo negli anni ’70. 

Adriano Giacobone è latitante dalla metà degli anni ’80 ed è ricercato per reati ambientali, commercio di specie animali protette, bracconaggio e smaltimento di rifiuti tossici. Su di lui pesano anche le accuse di detenzione di armi da fuoco, bancarotta fraudolenta, furto, violenza e rapimento. Le sue ultime tracce, qualche decennio fa, lo davano in Spagna, da dove pare sia emigrato in Sud America....

 

Causa di beatificazione per don Mario Picchi

 

Avviata la causa di beatificazione e di canonizzazione del sacerdote originario di Tortona don Mario Picchi che fondò a Roma il Ceis, Centro Italiano di Solidarietà per il recupero dei tossicodipendenti. Lo riferisce l’agenzia cattolica Agensir. “Con gioia colgo l’iniziativa del Ceis per promuovere la causa canonica per riconoscere l’eroicità delle virtù del suo fondatore” è l’incipit della missiva inviata dal card. Angelo De Donatis, vicario generale del Papa per la diocesi di Roma, al presidente Ceis Roberto Mineo.....

 

Regole del Codice della Strada per l’uso delle bici elettriche

 

Sempre più diffuso l’uso delle biciclette elettriche, tanto che il Codice della Strada si è pronunciato in merito. In commercio sono due i tipi di bici elettrica: Pedelec e S-Pedelec. La Pedelec è la normale eBike, bici elettrica che funziona con la forza muscolare di chi la guida ed il motore elettrico serve solo da supporto per fare meno fatica. Il motore in questo tipo di bici si avvia secondo il tipo e la potenza della pedalata, fino alla velocità di 25 km/h e non di più, norma valida per tutta l’Europa; per condurla non servono né assicurazione, né patente. La S-Pedelec invece può arrivare fino a 45 km/h e dal 2017 è considerata come ciclomotore. Per guidarla occorre avere 16 anni e indossare il casco, servono patentino o patente Am, è obbligatorio montarvi specchietto retrovisore, clacson e cavalletto. Questa bici va immatricolata e omologata e deve essere assicurata come un motorino.....

 

 

Convocato in città per le 20,30

Lunedì primo consiglio comunale dell’anno

 

Lunedì prossimo 11 marzo si terrà il consiglio comunale, il primo di quest’anno, il primo per l’assessore Maria Grazia Pacquola. Quale punto all’ordine del giorno la surroga del consigliere capogruppo del Pd Marco Picchi che, come già anticipato alcune settimane fa, lascia il consiglio comunale per non ripresentarsi nemmeno alle prossime elezioni: gli subentrerà Valentina Usardi. Poi bisognerà discutere dell’interrogazione di Morreale sul trasferimento delle scuole di San Bernardino, e qui sarà interessante comprendere quale linea questa amministrazione vorrà tenere per la risoluzione del dilemma: abbattere gli edifici di viale Kennedy o ristrutturarli? E prima ancora: riportare le scuole nel quartiere sud della città, o lasciarle per sempre negli attuali edifici? Poi vi sono in approvazione alcune delibere di carattere tecnico riguardanti il commercio, necessarie per giungere all’approvazione della variante al piano regolatore, sulle quali ci dilunghiamo in un altro articolo, illustrando gli aspetti principali dello studio. Infine, oltre all’approvazione del regolamento del consiglio comunale, occorre adottare gli atti di modifica ed integrazione alla “proposta tecnica di progetto preliminare” adottata il 17 ottobre scorso. Insomma un consiglio con argomenti corposi che dovrebbero far discutere.

 

Da una casa recentemente restaurata

Cade cornicione in corso Don Orione 

Donna si salva al riparo di un terrazzo

 

Sfiorata la tragedia venerdì mattina 1 marzo in corso Don Orione. Intorno a mezzogiorno si è staccato un cornicione da un palazzo a due piani, posto a pochi metri dal semaforo del bar Jolly, appena dopo il panificio Bignami, che per puro caso non ha travolto alcuni passanti. Una donna in particolare è stata letteralmente “salvata” da un balcone. Stava infatti percorrendo il marciapiede su quel lato del corso quando è avvenuto il fatto. Lei si trovava a passare proprio sotto il balcone mentre intorno si ammucchiavano i detriti volati dal tetto, che invece hanno solamente colpito senza gravi danni le auto parcheggiate nei pressi. Sul posto si sono portati carabinieri, vigili urbani ed i vigili del fuoco che hanno transennato e messo in sicurezza l’area. Ora si dovrà chiarire cosa ha determinato il crollo nella palazzina fatta recentemente oggetto di interventi di manutenzione dopo che nello stesso stabile si era già verificato un problema del genere pochi anni fa. Proprio per quell’episodio sono stati eseguiti i lavori, sembrerebbe non a regola d’arte. I vigili urbani hanno provveduto ad avvisare l’amministratore di condominio ed una ditta specializzata dovrà ora ricostruire il cornicione....

 

Alle primarie del Pd vince Zingaretti anche in provincia

 

Occorre riconoscere che anche in provincia le primarie del Pd hanno fatto segnare una svolta. Con il bel tempo portare quasi 7.819 persone a seggi ove si è fatto la coda e si è pagato 2 euro per scegliere il segretario di un partito non è cosa da poco. E l’Alessandrino si è comportato, nelle urne, come il resto dell’Italia: ha vinto Zingaretti con il 63,66% seguito da Giacchetti e da Martina. Nel tortonese il risultato è stato identico.

Nella tabella i votanti e i voti attribuiti ai tre candidati, in alcuni casi la somma di questi voti non collima con i votanti, perché ci sono stati voti nulli o schede bianche....

 

Rifiuti putridi

 

Già altre volte abbiamo pubblicato foto dei rifiuti abbandonati in via Ugone Visconti, ove con ogni probabilità abita qualche maleducato che non vuole comprendere che gettando rifiuti in ogni dove e non facendo una cernita alla fin fine danneggia anche se stesso. Le foto sono state scattate domenica proprio di fronte all’ingresso del parco giochi: una bombola del gas abbandonata, gran quantità di bottiglie lasciate a terra a pochi metri dalla campana per la raccolta differenziata del vetro. Ma quel che ha colpito è la grande quantità di uova, ancora nel cartone, gettate nel cassonetto dell’organico ove però vi erano anche sacchetti di plastica ed altro ancora. Una gran puzza si alzava da quel cassonetto che non solo dovrà essere svuotato al più presto ma anche lavato adeguatamente.

 

Sale - Il consiglio comunale non varia Imu, Tasi e Irpef

In rodaggio la nuova raccolta rifiuti

 

Nel tardo pomeriggio di lunedì 4 marzo si è svolto uno degli ultimi consigli comunali del paese, in attesa delle elezioni. Ben 9 gli argomenti in discussione, alcuni molto importanti. Iniziamo dall’ultimo punto, quello relativo al bilancio di previsione che include una lunga serie di opere: messa in sicurezza degli edifici scolastici con il finanziamento statale di 10 mila euro per la scuola dell'infanzia e 40 mila per la scuola primaria; una bonifica ambientale per 18 mila euro da oneri di urbanizzazione; la manutenzione straordinaria del centro sportivo finanziato da vendita della spazzatrice e dal cosiddetto Fondo Imu-Tasi per 24 mila euro; la manutenzione del palazzo comunale per 32 mila euro; gli interventi urgenti sulla circonvallazione esterna finanziata da contributo di 63 mila;...

 

Promozione - Girone D - Hsl in trasferta a Cenisia

Sacco: “Pensiamo gara per gara e non sottovalutiamo nessuno”

 

Dopo la goleada di domenica con cui i ragazzi di Pellegrini hanno liquidato al Coppi la Gaviese (6-1) rimanendo in scia del SanMauro, questa domenica i bianconeri saranno di scena a Cenisia per un testa coda insidioso, un appuntamento che però non possono permettersi di sbagliare. La gara persa a tavolino contro il Carrara 90 pesa infatti tantissimo in classifica ed i 4 pareggi ottenuti in questo girone di ritorno rappresentano già una frenata troppo brusca per i bianconeri che non possono più permettersi passi falsi. 

La situazione. La gara con la Gaviese ha sbloccato la squadra dopo un inizio di girone di ritorno difficile? “Con la Gaviese abbiamo fatto una grande gara che ci ha ridato fiducia ma tutto è stato possibile grazie alla super prestazione fatta in Coppa ad Oleggio - dice il ds Sacco - contro una squadra fortissima, prima nel suo girone e con giocatori di alto livello come Marjanovic e Zoccheddu. Quella gara ci ha fatto felici, ci ha dato morale e fiducia e si è visto poi contro la Gaviese che fino a quel momento non aveva mai subìto più di 3 goal in una partita. Dobbiamo sempre pensare che questo girone di ritorno è praticamente un altro campionato.....

 

Eccellenza - Girone B - C. Derthona ospita il Chisola

“Dobbiamo ritrovare le certezze e ricominciare a vincere”

 

Periodo nero per la formazione di mister Alberto Merlo che nelle ultime tre uscite di campionato ha collezionato un solo punto grazie al pareggio 0-0 con il Castellazzo perdendo poi per 2-0 le due gare seguenti con Santostefanese e Pinerolo che hanno fatto perdere alla squadra contatto con la zona playoff, ora lontana 4 punti, avvicinandola pericolosamente ai playout (4 punti). Dall’inizio del girone di ritorno i bianconeri hanno totalizzato solo 7 punti, 9 meno dello stesso periodo nel girone di andata e ad otto giornate dalla fine del campionato si trovano di fronte ad una situazione complessa in cui dovranno essere bravi a fare quadrato, ritrovare le certezze e lasciarsi alle spalle la paura che sembra bloccare i giocatori in bianconero, soprattutto nella fase offensiva. 

La situazione. Anche domenica con il Pinerolo buona prestazione ma 0 punti guadagnati. Siete in crisi? “A Pinerolo, dopo una gara combattuta, abbiamo subìto due goal fra il 90’ ed il 94’ ed è una sconfitta che fa male per come è arrivata. Nota positiva è stato l’ingresso in campo di Krekay (2001) che si è comportato benissimo. E’ un periodo particolare in cui ci gira quasi tutto storto - dice la società - e soprattutto in cui non riusciamo a concretizzare......

 

2ª Categoria - Gironi I-L - Viguzzolese di misura, Molinese pareggia, Casalnoceto, Cassano e Garbagna ko

 

Viguzzolese-Valfenera        1-0

Vittoria di misura dei granata di Lombardi che grazie ad una rete di Cremonte, al 15’, al termine di una bella azione corale, hanno la meglio del Valfenera in un match lottato, chiuso in 9 uomini per i rossi a Cremonte (due gialli in 30’) e Quaroni (fallo da ultimo uomo) ed in cui Cassano è uscito per infortunio alla fine della prima frazione. Per il bomber granata si teme uno stiramento al bicipite femorale. Tre punti importanti che fanno salire la squadra a quota 37 e permettono a Trecate e c. di rimanere in scia del Don Bosco Asti (41) corsaro a Solero. “E’ stata la vittoria della volontà, da squadra, da uomini veri - dice mister Lombardi - Non abbiamo mai mollato e neanche con la doppia inferiorità abbiamo concesso tiri agli avversari, andando vicini al raddoppio con Bordoni per tre volte. Ora pensiamo al derby con la Molinese, sarà un’altra battaglia”.  

VIGUZZOLESE: Taverna, Russo, Quaroni, Cremonte, Alchieri, Scotti, Elefante (35’ Cadamuro), Lazzarin Federico, Cassano (53’ Fossati, 62’ Toukebri), Faliero P., Bordoni (92’ Faliero A.); a disp. Pisani, Trecate. All. Lombardi.

Reti: 15’ Cremonte....

 

3ª Categoria - Girone AL - L’Aurora batte Villaromagnano, Sale ha la meglio sul Sardigliano, Audax corsara a Serravalle

 

Aurora Pontecurone-Villaromagnano    3-1

Grande vittoria dei ragazzi di Delfino che dopo il 3-1 al San Giuliano liquidano con lo stesso punteggio un Villetta parso in calo di condizione e poco cattivo sotto porta e lo sorpassano in classifica salendo a 27 punti in zona playoff. Dopo il vantaggio ospite firmato David al 20’ i padroni di casa pareggiano sul finale di tempo con la rete di Achille che manda le squadre al riposo 1-1. Nella ripresa gli ospiti vanno all’arrembaggio ma difettano di precisone, i gialloblù reggono difensivamente e si affidano alle ripartenze trovando prima il rigore del vantaggio firmato Chilelli e poi la rete della tranquillità con Curone da fuori area. Prossimo turno: Tiger Novi - Aurora e Villaromagnano - San Giuliano V.

AURORA P.: Dottino, Raia, Boujlit, Prati, El Ayate, Bivona, Stanta (65’ Curone), Rizzi, Achille (90’ Fall), Chilelli, Di Benedetto; a disp. Cavalli, Tanouti. All. Delfino. 

VILLAROMAGNANO: Cartasegna, Ventura, Scarmato, De Marco, Damiano, Pernigotti, Siotto, Bersini (45’ Vaccarella), Eusebiu (75’ Castellano), Casagrande, Gemme (75’ Defilippo); a disp. Pivetti, Ravazzano, Mogni. All. Baucia - Ferretti.

Reti: 40’ Achille, 75’ Chilelli, 89’ Curone, 19’ Eusebiu.....

 

Basket Serie A2 - Girone Ovest - Derthona nella tana della capolista Virtus Roma

Coach Ramondino: “Gara complessa ma stiamo bene, ce la giochiamo”

 

Archiviata la Coppa Italia, vinta in una splendida finale da Treviso ai danni della Fortitudo Bologna (75-84), questo fine settimana torna il campionato e per il Derthona di coach Marco Ramondino l’appuntamento è di quelli ad altissima difficoltà, dovendo affrontare la capolista Virtus Roma nella sua casa dove i capitolini sono caduti solo 2 volte in stagione. Ma il Derthona di questo periodo, reduce da due belle vittorie ed in grande ripresa fisica e psicologica, non può e non deve avere paura dell’appuntamento, anzi scenderà a Roma a testa alta convinto di potersela giocare alla pari. Coach, la settimana di pausa è servita alla squadra? Avete lavorato bene? “Sicuramente sotto l’aspetto fisico ne avevamo tanto bisogno, per recuperare le forze e gli infortunati mentre mentalmente stavamo già bene prima ed il nostro obiettivo è ripartire da dove avevamo lasciato. La squadra sta bene, nell’ultimo periodo nonostante un lavoro a singhiozzo, ha fatto grossi passi in avanti e può ancora migliorare tanto”. Com’è la situazione degli infortunati? “Ndoja non si è allenato per il problema alla spalla ed è in dubbio per Roma e purtroppo Alibegović soffre di una contrattura alla schiena, ma non dovrebbe essere grave. Lydeka migliora e come lui Garri”. Con la capolista ce la giochiamo? “Sì, ce la giochiamo senza timori reverenziali e abbiamo tutto per fare il colpaccio. Certo sarà difficile, Roma ha dimostrato in Coppa di essere in salute, dura mentalmente e fisicamente, ha tanto talento ed automatismi consolidati ma non abbiamo paura”.....

 

Automobilismo - WEC - Pier Guidi in pista alla 12H del Sebring

 

Dopo una lunga pausa la prossima settimana torna il WEC (World Endurance Championship) con la sua Superseason, giunta alla spettacolare 12H del Sebring (17 curve per 6,19 chilometri) in Florida, dove i piloti correranno venerdì 15 la 1.000 miglia. Una gara dura e difficile in cui però Alex Pier Guidi, a bordo della Ferrari 488 GTE del team AF Corse, ha buone possibilità di chiudere nelle prime posizioni e cercherà di dare il massimo insieme ai soci di abitacolo Calado e Serra per cercare di recuperare il gap in classifica. Il pilota di Sarezzano, campione del mondo in carica, è infatti 4º in classifica generale piloti con 65,5 punti (111 punti per il primo Kevin Estre su Porsche) ma ha tutte le carte in regola per risalire la china mancando ancora 3 gare al termine e tenendo conto che i punti a Le Mans e Sebring varranno di più (1,5). Come ti senti a tornare a guidare nel WEC? “....

 

 

Il resto delle notizie le potete trovare su Sette Giorni attualmente in edicola o sul sito a partire da mercoledì 13