SALE - IL CONSIGLIO COMUNALE NON VARIA IMU, TASI E IRPEF 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   13/03/2019 00:00:03 

 

In rodaggio la nuova raccolta rifiuti

 

Nel tardo pomeriggio di lunedì 4 marzo si è svolto uno degli ultimi consigli comunali del paese, in attesa delle elezioni. Ben 9 gli argomenti in discussione, alcuni molto importanti. Iniziamo dall’ultimo punto, quello relativo al bilancio di previsione che include una lunga serie di opere: messa in sicurezza degli edifici scolastici con il finanziamento statale di 10 mila euro per la scuola dell'infanzia e 40 mila per la scuola primaria; una bonifica ambientale per 18 mila euro da oneri di urbanizzazione; la manutenzione straordinaria del centro sportivo finanziato da vendita della spazzatrice e dal cosiddetto Fondo Imu-Tasi per 24 mila euro; la manutenzione del palazzo comunale per 32 mila euro; gli interventi urgenti sulla circonvallazione esterna finanziata da contributo di 63 mila; nuovi interventi di manutenzione straordinaria di strade ed illuminazione finanziati dalla devoluzione mutuo per 150 mila euro e completamento di quelli iniziati lo scorso anno finanziati con fondo pluriennale vincolato per circa 114 mila euro; il completamento dell’impianto di videosorveglianza anch'esso finanziato interamente dal fondo vincolato per 78 mila euro e la manutenzione straordinaria della scuola primaria con contributo statale per 1,5 milioni di euro. Insomma opere per oltre 2 milioni. Previsti anche contributi alle famiglie per il servizio nido pari a 3 mila euro e alle associazioni di volontariato per 40 mila. Molto importanti erano anche le delibere relative alla Tari, tassa rifiuti, perché dal 25 gennaio scorso, quando è iniziata la raccolta puntuale, tutto è cambiato. Le tariffe per i rifiuti domestici sono in diminuzione di circa il 10% ma è chiaro che tutti i salesi debbono abituarsi al più presto a questa raccolta differenziata; l’amministrazione ha dichiarato che per questo primo periodo le “previsioni di conferimento sono state rispettate” il che vuol dire che si è subito imparato a differenziare; non male sia per il portafoglio che per la tutela dell’ambiente dei salesi, anche se queste valutazioni devono essere fatte a più lungo termine. Legate a questa delibera specifica vi erano altre delibere che riguardavano i rifiuti: la modifica del regolamento del Centro Raccolta, per cui a Sale possono conferire tutti gli abitanti dell'Unione Terre di Fiume ossia anche abitanti dell'ex comune di Piovera, a seguito della fusione che ha dato vita al nuovo comune di Alluvioni Piovera e quelli di Molino dei Torti; la modifica al regolamento per la Iuc, imposta unica comunale nella parte relativa alla componente tassa rifiuti; l'approvazione del piano tariffario della Tarip, rimasto invariato rispetto allo scorso anno anche nelle scadenze in tre rate: 31 maggio, 31 luglio e 30 settembre. Invariate anche le aliquote Imu, Tasi e addizionale Irpef rispetto allo scorso anno. Infine nella nota di aggiornamento del documento unico di programmazione è illustrato il fabbisogno del personale dell'Unione che prevede l'assunzione di un nuovo agente di polizia municipale, per rafforzare la sicurezza ed un impiegato amministrativo.