SEQUESTRATE 1.200 TONNELLATE DI RIFIUTI EDILI CONTAMINATI DA AMIANTO 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   11/03/2019 15:05:00 

 

I carabinieri del NOE, Nucleo Operativo Ecologico, di Alessandria, nell'ambito dei controlli sulla gestione dei rifiuti, hanno posto i sigilli alla FGF Ambiente, società che si occupa del recupero dei detriti derivanti dalla demolizione edile trasformandoli in materiali inerti utili al reimpiego nell’attività di costruzione, sita in comune di Sarezzano lungo la provinciale per Garbagna all'altezza del Bricco San Michele. I campionamenti eseguiti sulle circa 1.200 tonnellate di rifiuti rinvenuti, stoccati in diversi cumuli a brevissima distanza da campi coltivati a cereali, hanno infatti rivelato la presenza di amianto di tipo “crisotilo” sia nei rifiuti da trattare che in quelli in lavorazione. Per questo motivo l’area interessata (circa 3.000 metri quadri) è stata posta sotto sequestro e messa a disposizione della Procura di Alessandria. I reati contestati sono gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e violazione delle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni all’esercizio dell’attività.

 

In foto: cerchiati in rosso i frammenti di amianto rinvenuti sul posto

 

 

MAGGIORI INFORMAZIONI SU NUMERO IN EDICOLA VENERDI' 15 MARZO