LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   27/06/2018 00:00:07 

 

 

Il Grest va alla grande!

 

Ancora una settimana di Grest ma il primo bilancio è già soddisfacente. Ogni giorno sono duecento i bambini e ragazzi che frequentano il nostro oratorio con sessanta animatori ed educatori per una squadra completata dalle volontarie la cui presenza è spesso dietro le quinte ma tanto preziosa. Sabato si è svolto l’11° memorial multitorneo dedicato a Giacomo Stringa e Matia Bindella, due giovani animatori prematuramente scomparsi ma mai dimenticati. Giochi e tornei hanno caratterizzato l’intera giornata che ha fatto registrare una numerosa partecipazione di giovani. Sempre sabato è stata organizzata la nona rassegna gastronomica in memoria di Adriana Citarelli Saglia, storica assistente del nostro oratorio ed il parroco don Paolo ha voluto ringraziare i figli, Marcello e Diego e tutti i familiari per l’impegno nel ricordare ogni anno Adriana così come il marito Arturo.

Il tema scelto quest’anno ha riguardato gli stuzzichini per apericena e la giuria, presieduta da Bruno Bassi e composta da Marì, Piera, Renata, Francesca, Giovanna ed Eleonora, ha assegnato il primo premio per la categoria “il più sfizioso” a Michela Cantatore, “il più bello” a Delia e Giorgio Novelli ed il più buono a Malgorzata Lewandowsca. Al termine un gradito assaggio a tutti i presenti aspettando i dolci in vasetto il prossimo anno.

In foto: Foto di gruppo del Memorial e della premiazione della rassegna gastronomica (Foto Luigi Bloise)

Helenio Pasquali

 

Iniziata la pulizia di tutti i tombini e delle caditoie

 

E’ stata avviato nei giorni scorsi il servizio di pulizia dei tombini e delle caditoie in tutte le vie e piazze del comune. Gestione Acqua per la prima volta, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha incaricato una ditta per lo svolgimento del lavoro con tempi previsti di circa tre settimane.

Il servizio di pulizia delle caditoie stradali, delle griglie e dei pozzetti persegue lo scopo di mantenere l’efficienza degli impianti stradali, evitando il ristagno delle acque meteoriche e contribuendo al  funzionamento efficiente del sistema fognario in caso di precipitazioni, messo ancora più alla prova dalle recenti mutazioni climatiche. Sono oltre tremila le caditoie censite dall’ufficio comunale.

“E’ un importante intervento di pulizia strutturale, anche in risposta all’efficienza del sistema idrico - dichiara il consigliere con delega ai Lavori Pubblici Mario Ghibaudi - 80, 100 i tombini al giorno che abbiamo suddiviso nelle varie zone del paese. Considerando i numeri della caditoie presenti, alcune otturate nonostante gli interventi degli operai del comune, riteniamo di riuscire a effettuare la pulizia entro metà luglio. Invitiamo i cittadini a osservare la segnaletica verticale per eventuali divieti di sosta nelle vie strette mentre in quelle di ridotte dimensioni il lavoro sarà svolto successivamente con un mezzo più piccolo.

Siamo consapevoli di come questi interventi non riescano ad essere completamente risolutivi e cerchiamo di proseguire con costanza nell’attenzione al reticolo fognario e al suo regolare funzionamento”.

 

 

Dopo 20 anni alla guida della Caste Franco Spinetta lascia

 

Lunedì sera Franco Spinetta ha riunito i suoi collaboratori ed i dirigenti a lui più vicini per comunicare ufficialmente la sua volontà di non ricandidarsi più alla presidenza della Castelnovese. Una decisione maturata in questi ultimi mesi come ci ha confermato lui stesso: "Dopo vent'anni credo sia giusto un ricambio alla guida della società perché il mio corso è stato lungo, impegnativo e credo possa venire ricordato positivamente. Abbiamo sempre cercato di far crescere il settore giovanile e alla fine i risultati penso siano stati più che soddisfacenti. Ora è giusto passare il testimone a chi può portare in società passione, impegno e nuovi stimoli nell'auspicio di trovare una persona che possa rilanciare la Castelnovese nella continuità di quanto fatto in questi ultimi due decenni". Al momento l'identikit del nuovo presidente è ancora molto oscuro anche perché la notizia dell'abbandono di Spinetta, che da alcuni mesi lanciava segnali che avrebbero potuto far presagire una simile scelta, lascia il direttivo un po' disorientato. Lunedì prossimo si terrà una nuova riunione del direttivo che dovrebbe far luce, almeno su alcuni possibili candidati. Si potrebbe optare per una soluzione interna ma crescono le possibilità che il nuovo incarico presidenziale venga ricoperto da una persona non del direttivo.

Helenio Pasquali