BARACCHE DI LUGLIO 2018 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   27/06/2018 00:00:11 

 

 

E’ alla 25ª edizione la rassegna di burattini “Baracche di Luglio”, a cura dell’associazione Peppino Sarina. Questo il programma della stagione 2018: venerdì 29 giugno, ore 21, Tortona, chiostro museo diocesano, compagnia Teatrino dell’Erba Matta (Vezzi Portio Savona), “Il lupo e i 7 capretti”, dall’omonima favola dei fratelli Grimm, teatro di pupazzi e attore; venerdì 6 luglio, ore 21, Tortona, parco Piccolo Cottolengo, corso Don Orione, compagnia Vladimiro Strinati (Cervia Ravenna), “Nonna e volpe”, commedia per burattini, oggetti e attore; venerdì 13 luglio, ore 21, Tortona, Residenza sanitaria Lisino, strada Paghisano, compagnia Kronicokab (Ossi Sassari), “Camminando sotto il filo”, cabaret marionettistico comico poetico acrobatico con marionette a filo, ore 17 I laboratori di Nat con Natale Panaro “La scimmietta acrobatica”; sabato 14 luglio, ore 21, Tassarolo, via dei Martiri 40, in collaborazione con Sumps (Società Unitaria Patriottica di Mutuo Soccorso) nel 150° di fondazione, “Camminando sotto il filo”; venerdì 20 luglio, ore 21, Tortona Centro Anziani, via Pernigotti, compagnia I burattini della commedia di Moreno Pigoni (Modena), “L’acqua miracolosa”, da un antico canovaccio della commedia dell’arte con Sandrone e Fagiolino, burattini a guanto in baracca della tradizione emiliana; venerdì 27, ore 21, frazione Vho, in collaborazione con la Soams, compagnia Burattini di Riccardo (Castello di Serravalle Bologna), “La strega Morgana”, favola magica, burattini a guanto in baracca della tradizione bolognese; venerdì 3 agosto, ore 21, Tortona, piazza Mazzini, compagnia Walter Broggini (Albizzate Varese), “Pirù e la vendetta di Teodoro”, quarto episodio della saga di Pirù, burattini a guanto in baracca, ore 17 I laboratori di Nat con Natale Panaro “Arrivano i mostri”; lunedì 10 settembre, ore 16,30, Viguzzolo, parco Pieve Romanica, compagnia Zanubrio Marionettes (Teglio Sondrio), “Lo strano caso dell’asino cacadenari”, tratto dalla “Fiaba dell’orco” di Giambattista Basile, con Sganapino e Balanzone, burattini in baracca della tradizione emiliana.