DERTHONA BASKETBALL LAB - MASSIMO BISIN NUOVO RESPONSABILE AREA TECNICA. RADDOPPIATO L’INVESTIMENTO PER IL SETTORE GIOVANILE 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   04/07/2018 00:00:04 

 

 

Nel tardo pomeriggio di martedì 26 giugno, al Camagna, il Derthona Basket ha presentato a giornalisti, tifosi, genitori ed appassionati il nuovo responsabile dell’area tecnica del settore giovanile che sarà, per i prossimi due anni, il cinquantanovenne Massimo Bisin. “Un punto di svolta per il nostro settore giovanile per cui quest’anno abbiamo raddoppiato l’investimento - dice il responsabile Ablatico - vogliamo farlo crescere per allargare il bacino di riferimento ma soprattutto alzare il livello tecnico della nostra proposta. Bisin è l’uomo giusto per questo: ha esperienza, grande entusiasmo, idee e conoscenze e si inquadra perfettamente nell’ottica della crescita e dello sviluppo che vogliamo perseguire. E’ per questo anche che gli abbiamo proposto un contratto da due anni con la possibilità di un terzo”. Il presidente Tava poi, presente al Camagna insieme al patron Gavio ed all’assessore Colacino, ha aggiunto: “Il nostro settore giovanile è sempre stato un fiore all’occhiello della società e noi vi abbiamo sempre prestato grande attenzione; abbiamo fatto oltre 10 campionati di C1 con solo ragazzi tortonesi a cui veniva aggiunto un giocatore da fuori ed ora oltre che nella prima squadra abbiamo deciso di aumentare l’investimento anche per i “più piccoli”. Oltre ad avere una prima squadra forte dobbiamo investire nel settore giovanile perché una società con ambizioni deve farlo per allargare il bacino di utenza e di riferimento. Il nostro obiettivo è quello di attrarre giocatori dalle zone limitrofe facendo diventare il Derthona un punto di riferimento per i ragazzi che vogliono crescere e migliorare nella pallacanestro mentre il sogno è quello di poter “creare” qualche giocatore da Serie A. Sappiamo che è difficile ma l’aumento considerevole di investimenti e la nuova squadra di tecnici a disposizione ha tutte le carte in regola per iniziare al meglio questo percorso perché vogliamo arrivare a competere con i migliori settori giovanili italiani. Bisin, che coordinerà il lavoro di tutti gli allenatori, è la persona giusta per questo ruolo”.

Massimo Bisin inizia la sua carriera da allenatore delle giovanili all’A.D. Ebro Basket Milano, poi cinque anni ad Arese prima dell’approdo a Milano3 dove conquista un 2° posto nel 1999 ed un titolo italiano nel 2000 sempre con i ragazzi del 1983. In seguito due anni a Cantù da responsabile del settore giovanile e poi quattro stagioni all’Aurora Desio. Tra il 2005 e il 2011 colleziona invece diverse esperienze come assistente: di Tarcisio Vaghi a Castelletto Ticino, di Andrea Trinchieri a Veroli ed infine a Biella con Massimo Cancellieri. 

Torna però presto ad occuparsi del settore giovanile della Pallacanestro Biella, prima di trasferirsi prima all’Olimpia Milano e poi alla Dinamo Sassari, sempre come responsabile del settore giovanile. Dal 2016 ha ricoperto questo ruolo al Vico Basket Parma.

“Per me è stata davvero una bella sorpresa - dice Bisin - sono contento e metterò la mia esperienza a disposizione della società che ringrazio tantissimo per avermi chiamato. Sono stato colpito dalla voglia e dall’ambizione dei dirigenti del Derthona e piacevolmente impressionato dalla comunione di intenti che si percepisce fra “mini basket” e prima squadra all’interno dell’ambiente. Il mio lavoro consisterà nel fare da raccordo tra i vari allenatori che dovranno seguire delle linee guida ma mettendo sul parquet la loro personalità e la loro conoscenza del basket. Sono certo che la società mi metterà nelle condizioni ideali per lavorare al meglio e spero anche nel supporto equilibrato delle famiglie ai loro ragazzi”. Le categorie del Settore Giovanile saranno Under 13-14-15-16 e Under 18, iscritte ai campionati più importanti a livello giovanile, mentre per il minibasket, il cui responsabile sarà ora Alessio Gaudio, ci saranno circa 110 tesserati per il Derthona. La società però ha definito accordi di collaborazione, già in essere, con i centri minibasket di Nizza, Voghera ed Alessandria che faranno crescere a 350 il numero dei bambini seguiti. 

In foto: Roberto Tava, Andrea Ablatico e Massimo Bisin durante la presentazione di martedì al Camagna

D.M.