QUANDO IL GIOCO SI FA DURO… 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   04/07/2018 00:00:19 

 

 

Quei pochi, forse, cittadini cui interessano le sorti del Pd tortonese, non hanno preso molto bene le dimissioni del responsabile del circolo. Per due ragioni. La prima di metodo: dimettersi via social con un lungo pistolotto (che noi abbiamo pubblicato sullo scorso numero) prima di ufficializzare le dimissioni nella consueta riunione del lunedì non è una cosa elegante. Non sarebbe cambiato nulla attendere qualche giorno e poi discuterne con gli iscritti. La seconda di sostanza: il Pd è indubbiamente un partito allo sbando, dicono alcuni colpito a morte dalle elezioni politiche del 4 marzo e dalle recenti amministrative. Lasciare ora, quando invece sarebbe il momento di combattere, soprattutto a livello locale per la questione sanità, è parsa a molti una resa senza lotta che nessuno si aspettava dall’uomo.

Ultima annotazione: al termine della riunione di lunedì scorso, molto calda, è stato deciso di scegliere un triumvirato per governare questa fase di passaggio. I nomi, probabilmente, alla prossima settimana.