SPACCIO DROGA: REATI PRESCRITTI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   04/07/2018 00:00:21 

 

 

Si è concluso con una sentenza di non doversi procedere per estinzione del reato, a causa della sopravvenuta prescrizione, il processo contro Simone Santo, 28 anni, via Zenone, e Cristian Cassola di 35 anni, strada vicinale del Pozzo. Santo doveva rispondere di detenzione e spaccio di droga, con l’aggravante di averne ceduto anche ad un minore, e di guida in stato di ebbrezza; Cassola, invece, era accusato di aver ceduto a Davide Zago, 31 anni, via Guala, hashish o marijuana per importi mensili di circa 100 euro nonché 500 grammi di hashish per 1.200 euro di valore. I fatti risalgono al 2009 e in parte al 2010. Lo scorso anno a luglio il coimputato Zago ha patteggiato 1 anno di reclusione e 4.400 euro di multa, pena sospesa.

Era stato denunciato per aver detenuto nella propria abitazione 129 grammi di hashish e 1.200 euro oltre al bilancino per pesare la droga e strumenti da taglio, di aver portato fuori dall’abitazione un coltello con due lame da 6,5 centimetri e di aver ceduto sia al Santo che ad altri giovani tortonesi, anche nei pressi di una scuola superiore, il che costituisce un’aggravante al reato, varie dosi di droga.

© riproduzione riservata