ARRESTATO DAI CARABINIERI PER TENTATO OMICIDIO 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   11/07/2018 00:00:26 

 

 

Dopo una violenta lite

 

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato per tentato omicidio il 45enne marocchino Salah Lahniche, senza fissa dimora. L’uomo, poco prima delle 23,30 di lunedì 2 luglio, in piazza Giovanni XXIII, a lato di corso Alessandria, al culmine di una violenta lite, scoppiata con un tunisino, scaturita anche a causa dei fumi dell’alcool, afferrava una bottiglia di vetro e colpiva ripetutamente il suo rivale. Il tunisino, fuggiva e cercava di raggiungere l’ospedale, ma collassava sul marciapiede in piazza Roma, un centinaio di metri prima dell’ospedale. L’uomo, immediatamente soccorso, veniva ricoverato perchè affetto da profonde ferite ad una spalla ed al collo, a fratture ed alla parziale asportazione del lobo di un orecchio, giudicate guaribili in 40 giorni. I carabinieri, tempestivamente intervenuti sul luogo della lite, hanno provveduto a far soccorrere il ferito che perdeva molto sangue e si sono messi alla ricerca del marocchino, fuggito con gli abiti ancora sporchi di sangue, rintracciato all’interno di un androne delle case popolari nella ex caserma Passalacqua. L’uomo, arrestato per omicidio, è stato associato alle carceri di Alessandria.