CALCIO DERTHONA - ECCELLENZA - INGAGGIATI GENOCCHIO E SILVESTRI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   18/07/2018 00:00:03 

 

 

La rosa è al completo. Manca solo la punta centrale

 

Dopo le tristi vicende degli scorsi giorni con la tragica scomparsa di Bruno Binasco, il principale fautore della nascita della società, il Calcio Derthona cerca di voltare pagina, per quanto possibile, e raccoglie le forze per affrontare al meglio la prossima stagione che la vedrà protagonista in Eccellenza. E subito dopo la presentazione ufficiale del nuovo mister Alberto Merlo, avvenuta in settimana, sono arrivati i primi colpi di mercato piazzati dal ds Musumeci che “regala” al mister due uomini di assoluta affidabilità e grande esperienza come Marcello Genocchio ed Antonio Silvestri. La situazione.

Continuità. “In questi giorni di forte dolore personale, abbiamo dovuto comunque lavorare e pensare al futuro senza aver più il nostro punto di riferimento... - dice la società - Come nella vita, anche nel calcio, il dott. Bruno Binasco ha trovato amici ma anche persone che lo hanno osteggiato. Per noi tutti che gli siamo stati vicini sono di conforto al cuore le risate insieme, le braciolate, i lavori compiuti al “Coppi”, le partite in casa e in trasferta, gli allenamenti visti fianco a fianco: tutte queste immagini impresse nella nostra mente in momenti di serenità e con il sorriso sulle labbra alleviano il nostro immenso dolore. Tutti noi da suoi amici abbiamo quindi deciso di andare avanti proprio come avrebbe voluto lui che del Calcio Derthona è stato il promotore: ci ha lasciato questa eredità sulle spalle e spetta a noi portarla avanti. Nell’ultima riunione tenuta con lui avevamo programmato già il futuro e così faremo: uno degli intenti fondamentali è sempre stato quello di creare una società di calcio che non dipendesse economicamente da una sola persona, proprio perchè il calcio è importante anche come valore sociale e non può dipendere dalle volontà o fortune di un singolo individuo. Noi amici di sempre ci siamo e andiamo avanti... vedremo ora quanti amici veri avevi, quanti ci saranno, quanti si aggiungeranno e quanti invece continueranno a girarti le spalle. Come sempre continuiamo a sperare in un’unificazione delle forze cittadine come più volte hai dichiarato a tutti; quest’anno purtroppo indipendentemente da noi non è stato possibile, speriamo possa esserlo in futuro. Molti giornali ti hanno descritto come un Leone: proprio quel simbolo che con orgoglio portiamo sul petto e che rappresenta quella città che hai tanto amato e che hai sempre cercato di aiutare in tutti i modi. Il Leone continuerà a ruggire, a calcare i campi del massimo campionato regionale, l’Eccellenza, con una squadra che ti avrebbe reso sicuramente felice ed orgoglioso. Un posto in tribuna per te ci sarà sempre e quest’anno ti promettiamo potrai vedere una squadra composta da Leoni del nostro territorio come volevi tu: esperienza e gioventù che siamo sicuri ti faranno strappare altri sorrisi e applausi. A tutti un invito a seguirci e unirsi a noi: siamo la famiglia del Leone, vi garantiremo sempre emozioni e cuore in ogni partita, potrete avere la certezza che ognuno di noi, in campo e fuori, indipendentemente dalle proprie forze e capacità, darà sempre il 100% e se riusciremo anche qualcosa di più! Grazie Bruno, Forza Leone, Forza Derthona!”.

Mercato. Dopo la presentazione di mister Merlo avvenuta online nella giornata di lunedì, nei giorni seguenti è arrivata anche l’ufficialità per i primi due rinforzi di alto livello che saranno a disposizione del nuovo mister: sono Alberto Genocchio e Antonio Silvestri, entrambi ex di Merlo a Castellazzo. Il primo, un veterano del calcio in provincia, è un centrocampista centrale classe 1983 che porterà grande qualità nella linea mediana, esperienza e leadership diventata importante grazie alle 451 presenze collezionate dal nativo di Novi fra C2, serie D ed Eccellenza. Può essere considerato un ritorno avendo già giocato in città nelle fila del Tortona Villalvernia. Uomo di esperienza ed affidabilità è anche Antonio Silvestri, difensore centrale napoletano del 1985 che arriva dopo una stagione nelle fila del Castellazzo e la vittoria dell’Eccellenza con il Casale di due stagioni fa. “Silvestri è un centrale di difesa esperto, forte fisicamente e già conosciuto dal mister - dice la società - un elemento che darà sicurezza e certezze al reparto ed alla squadra. Stesso discorso per Genocchio, conosciuto da Merlo, esperto, in grado di dare ordine e fornire qualità e quantità. Insieme formano la dorsale che dovrà sostenere e trascinare la squadra”. Manca però un tassello? “Sì la punta centrale. Stiamo lavorando per un elemento che completi questa spina dorsale nella fascia centrale del campo e abbiamo una trattativa avviata con un giocatore importante della zona. Con queste operazioni siamo ormai quasi al completo, mancano solo alcuni giovani”.  Purtroppo, a causa delle regole che vogliono 4 giovani in eccellenza, saluta il portiere Murriero. La porta sarà affidata ad un giovane.

D.M.