IL COMITATO COMMERCIANTI DEL CENTRO RISPONDE COSÌ A “TORTONA È MORTA” 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   18/07/2018 00:00:20 

 

 

Nella notte tra lunedì e martedì scorso una mano o più mani ignote hanno affisso sulle vetrine della maggior parte dei negozi della città, ed anche su quella della nostra redazione, un cartello che malamente imitando quello di “Tortona è viva” riportava la scritta “Tortona è morta”. Una goliardata fine a se stessa, non sappiamo nemmeno con quale fine, alla quale il Comitato Commercianti del Centro ha risposto con questo scritto:

Visto il clamore che ha suscitato l'affissione dei cartelli con il provocatorio "Tortona è morta", mi sento in dovere di intervenire, in qualità di rappresentante del Comitato Commercianti del Centro, per commentare questo gesto goliardico. Non vi è dubbio infatti che si tratti di un atto volutamente provocatorio rivolto a colpire le persone e le associazioni che in questi ultimi mesi si sono prodigati per il rilancio della città. Nessuno di noi vive su un altro pianeta, tutti sappiamo perfettamente che la situazione non è rosea ed è per questo che un certo numero di persone ha deciso di mettere da parte i personalismi e ha cercato di fare squadra. Da quando il comitato dei commercianti si è costituito, ovvero dal mese di maggio, tutta una serie di persone ha incominciato a muoversi e a collaborare con un unico obiettivo: fare squadra. Chi ha affisso le locandine di "Tortona è morta" ha deliberatamente offeso il lavoro di commercianti, associazioni di volontariato, dipendenti e responsabili degli uffici comunali, che in questi mesi si sono rimboccati le maniche per risvegliare il centro cittadino. Tutte queste persone hanno sacrificato ore del loro lavoro di negozio, ore di tempo libero, o hanno fatto ore di lavoro straordinario solo con l'unico obiettivo di vedere nuovamente vita in Tortona. Ognuno si è preso una mansione e un compito da svolgere, dalla programmazione di un evento, alla stampa e alla pubblicità della stesso fino alla sua messa in opera. Certo qualcosa sarà venuta bene e qualche altra invece un po' meno bene, però l'importante è averci provato. Io personalmente sono orgoglioso del lavoro che la squadra del Comitato Commercianti del Centro ha fatto in questi mesi e sono felice di aver instaurato rapporti di collaborazione con tante associazioni, in primis quella di don Paolo Padrini autore dello slogan "Tortona è viva" e spero che la collaborazione continui in futuro in modo da poter dimostrare agli scettici che il lavoro e l'impegno di gruppo pagano. Non so se l'autore del gesto goliardico dell'affissione "Tortona è morta" leggerà questo mio commento e nel caso lo leggesse vorrei semplicemente suggerirgli di utilizzare meglio il suo ingegno e la sua propensione ad affiggere manifesti. Noi del Comitato Commercianti del Centro abbiamo bisogno anche di persone così, ovvero di persone che molto umilmente spendano il loro tempo e consumino le loro scarpe per distribuire locandine....

Il presidente del Comitato

Sergio Grosso