DOPO VIOLENZA DOMESTICA AFFRONTA I CARABINIERI ARMATO DI UN COLTELLO CON LAMA DA 35 CM 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   13/04/2019 14:40:00 

 

Notte di follia quella tra venerdì 12 ed oggi, sabato 13, protagonista il 44enne Salvatore Tulipano, pluripregiudicato, residente a Sale. L’uomo era già stato arrestato lunedì 8 perché ubriaco aveva infastidito i clienti del Carrefour di Tortona e danneggiato una macchina dei carabinieri, ma poi è stato rimesso in libertà dalla magistratura. Il nuovo episodio con protagonista il Tulipano inizia nella serata di venerdì quando l’uomo prende a pugni e calci la sorella cercando di soffocarla: la donna però non chiede l’aiuto dei carabinieri. Così verso l’una di sabato l’uomo, ubriaco ed in stato di alterazione psicofisica, si porta al Wally 2 di Sale ove importuna gli avventori del locale fino all’arrivo dei carabinieri della locale stazione che lo allontanano denunciandolo a piede libero. Intorno alle 2,30 i famigliari del Tulipano chiedono terrorizzati l’intervento dei carabinieri perché l’uomo sta devastando l’appartamento dove vivono minacciandoli. Giungono sul posto 4 pattuglie dell’Arma (da Sale, Viguzzolo e 2 da Tortona) che affrontano l’uomo armato con un coltello da macellaio con una lama da 35 centimetri. Dopo una breve colluttazione Tulipano viene disarmato, arrestato e ricoverato nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Alessandria ove viene sedato ed ove è tuttora piantonato.