PIOGGE TORRENZIALI E FOGNE DA ADEGUARE 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   18/07/2018 00:00:22 

 

 

Il temporale di giovedì pomeriggio è stato particolarmente violento sulla città. In circa un’ora, del resto, sono caduti 47,2 millimetri di pioggia, molto se si considera, ad esempio, che a febbraio sono stati misurati nell’intero mese 36,8 millimetri. La violenza, quindi, è stata molta anche a paragone con il temporale che si era scatenato di notte alcuni giorni prima, che ha fatto segnare “solamente” 15 millimetri. Ed i guai sono arrivati, con moltissime chiamate ai vigili del fuoco, con cantine e garage allagati. Particolarmente colpita la zona di Città Giardino e, ancor più in particolare, via Guala. In questa via i pompieri sono dovuti intervenire in uno stabile all’incrocio con viale Caduti per la Libertà, completamente allagato, a causa del fiume in piena che scendeva da strada Fornaci, ove malauguratamente sono stati interrati i fossi laterali, è aumentata l’utenza della fognatura e non si è provveduto ad adeguare la tubazione alle nuove esigenze. Stessa fine anche all’incrocio con via Dellachà, un vero e proprio fiume in piena, e via Barabino, ove gli allagamenti sono di norma a seguito di alcuni lavori compiuti all’allacciamento delle fognature di queste strade proprio in mezzo al crocevia, lavori avvenuti alcuni anni fa. Il lago d’acqua si forma anche per piogge meno violente, così come il fiume che scende da via Barabino e dalla parte iniziale di via Guala (dal retro dell’ospedale verso l’incrocio) intasando quel tratto di fognatura. Da segnalare pure il fiume in piena da viale Bassi e da viale Fratelli Coppi che “sbatte” letteralmente contro il cancello posteriore della recinzione dell’ospedale, intasando, come si può vedere nelle foto, l’unica misera griglia per il deflusso delle acque.

Un intervento dell’amministrazione comunale ormai è indilazionabile, posto che questi fenomeni atmosferici prima molto rari ora sono più frequenti, prima che i danni subiti dai privati siano troppo alti o che qualcosa di peggio possa accadere.

Nella foto: via Guala allagata