ECCO LA GIUNTA CHIODI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   12/06/2019 00:00:20 

 

La prima riunione si terrà mercoledì 12, il consiglio lunedì 17

 

Il velo, per altro molto trasparente, sulla nuova giunta comunale è stato sollevato giovedì pomeriggio quando il sindaco Federico Chiodi ha presentato i suoi assessori. Nessuna novità, rispetto alle indiscrezioni che erano circolate da subito, ed un’equa ripartizione tra le liste della coalizione: il vice sindaco a Nuova Tortona, un assessorato ciascuno a Forza Italia (che avrà anche il presidente del consiglio, il pluripreferito Giovanni Ferrari Cuniolo), Lega e Fratelli d’Italia ed uno scelto tra i tecnici di gradimento al sindaco: si tratta di Anna Maria Acerbi, 63 anni, commercialista molto nota in città, che si occuperà, come logico, di bilancio, tributi, forniture ed economato.

A Fabio Morreale, 52 anni, sottufficiale della Finanza in congedo, vice sindaco, sono state assegnate le deleghe ad urbanistica ed edilizia, ambiente, cultura e manifestazioni, turismo, commercio, decentramento e frazioni, tutela animalista e valorizzazione faunistica, avvocatura.

Ritorno in giunta per il 44enne farmacista Mario Galvani, segretario cittadino di FdI, che si occuperà di lavori pubblici, patrimonio, decoro e vivibilità urbana, trasporti, sanità, politiche della casa, gestione reti informatiche e telematiche, innovazione ed egovernance.

Luigi Bonetti, 62 anni impresario edile, esponente dalla nascita della sezione tortonese di Forza Italia, ha le deleghe per polizia, sicurezza, viabilità, protezione civile, artigianato, agricoltura, industria, lavoro ed occupazione, enti partecipati.

Infine Marzia Damiani, 43 anni, infermiera, neo mamma, esponente della Lega ha ricevuto le deleghe per assistenza sociale, associazionismo socio sanitario, rapporti con il volontariato sociale, pari opportunità e tutela femminile, politiche della famiglia, politiche giovanili, politiche della terza età, formazione, istruzione e assistenza scolastica, rapporti con l’università.

Chiodi, quindi, ha deciso di trattenere per sé alcuni importanti settori: rapporti con i comuni, personale, controllo di gestione, iniziative di promozione del territorio in ambito nazionale ed internazionale, comunicazione, attuazione del programma, sussidiarietà, ufficio relazioni con il pubblico, servizi demografici, sport, associazionismo sportivo e ricreativo.

Il sindaco, nel presentare la “sua squadra”, ha dichiarato: “ritengo sia stato fatto un ottimo lavoro e non vediamo tutti noi l’ora di iniziare a lavorare a pieno regime sui progetti che abbiamo per la città e sulle soluzioni alle tante problematiche che affronteremo sin dai prossimi giorni”.

Per legge i consiglieri comunali che accettano la nomina ad assessore decadono dalla carica, per cui Andrea Golinelli subentrerà alla Damiani e Pierpaolo Cortesi a Bonetti completando così il consiglio comunale che si riunirà la sera di lunedì 17 giugno mentre la prima giunta si terrà mercoledì 12.

Resta ancora da stabilire a chi andrà la poltrona del Cisa: i primi accordi dicevano a Forza Italia (Gianluca Silvestri) ma ora Fratelli d’Italia, forte dell’ottimo risultato ottenuto, la pretende (Riccardo Parlati il candidato).

Nella foto: la nuova giunta: Mario Galvani, Luigi Bonetti, Anna Maria Acerbi, il sindaco Federico Chiodi, Marzia Damiani e Fabio Morreale