GLI OBIETTIVI DEL DG BARTOCCI “STRUTTURARCI COME AZIENDA E COINVOLGERE IL TESSUTO SOCIALE ED ECONOMICO” 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   07/07/2019 13:00:00 

 

Nel tardo pomeriggio di giovedì 4, nella sala Romita del comune, la società bianconera ha tenuto la conferenza stampa di presentazione di due nuovi importanti elementi del team societario, il Direttore Generale Ferencz Bartocci, da noi già intervistato sul numero del 7 giugno, ed il Responsabile del settore giovanile Massimo Olivieri. Bartocci ha espresso chiaramente il suo pensiero riguardo al lavoro da lui intrapreso e riguardo agli obiettivi che la Società si è posta per far crescere sempre di più il Derthona sotto ogni aspetto, da quello sportivo a quello organizzativo passando per il rapporto con tifosi e sponsor, per cercare di ampliare la base di supporter e l’interesse nei confronti della squadra, con benefici che possono ricadere sull’intero territorio. “In questi anni il Derthona ha scalato le classifiche del basket arrivando alla Serie A2 in maniera sempre oculata grazie al lavoro di un team societario di amici e di gente genuina - dice Bartocci - che si sono confermati professionisti di alto livello e molto preparati. Ora però ci troviamo a dover affrontare nuove sfide e per far fronte alla complessità del campionato a cui partecipiamo, raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti e crescere ulteriormente sia a livello sportivo che a livello societario dobbiamo fare ulteriori step migliorando ogni dettaglio. L’obiettivo a Tortona é quello quindi di aiutare la società a strutturarsi come un’azienda. Dopo una prima fase di conoscenza delle figure professionali presenti ed aver definito un mansionario stiamo iniziando a coinvolgere a 360º tutti, cercando di far parlare a tutti la stessa lingua. L’obiettivo è quello di coinvolgere tutto il tessuto economico e sociale cittadino, creando un’economia intorno al basket ed un rapporto di fidelizzazione con la squadra e con questi colori, coinvolgendo dal grande imprenditore fino al piccolo commerciante”. Come fare? “Parte tutto dall’approccio e dal contatto che si riesce a creare con le persone coinvolte. Noi vogliamo essere in mezzo alla gente! Aumentare il coinvolgimento della squadra e della Società nella vita cittadina, stando vicino alle persone e cercando di portare benefici al territorio. Anche nell’approccio con gli sponsor e con i nostri partners vogliamo comportarci in modo da migliorare sempre di più il rapporto. Conoscere le persone con cui collaboriamo e le loro esigenze creando un sistema che permetta a tutti di avere benefici. Ed è anche per questo che vogliamo che tutti sappiano che la porta del nostro ufficio al Palazzetto è sempre aperta”.

D.M.

 

Mercato - Un Martini per il Derthona

 

Dopo l’ufficializzazione di Janko Cepic, giovane ala montenegrina del 1999 che ha firmato un biennale e sarà il quarto lungo della squadra di Ramondino, ed il prolungamento del contratto con Brett Blizzard, mercoledì è arrivato in città Matteo Martini, guardia del 1992 di 195 cm per 88 kg (ex Pistoia e Latina nella scorsa stagione)  che sarà il naturale sostituto di Alibegović, che ha ufficialmente esercitato l’uscita dal contratto che lo legava al Derthona ed è diretto in Serie A alla corte di Demis Cavina a Torino. Martini è un grande acquisto da parte della squadra mercato bianconera che si assicura le prestazioni di un giocatore di grande valore, esperienza e talento, adattabile anche a più ruoli. Ora manca solo lo sforzo finale con la scelta dei due americani che occuperanno i ruoli di guardia e centro e saranno fondamentali per la stagione. Si parla di Krubally per lo spot di centro.

D.M.