LA PAGINA FLASH DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   26/07/2019 11:27:00 

 

 

Sparatoria a Pontecurone continuano le indagini

 

Nel pomeriggio di sabato scorso 20 luglio si è verificata una sparatoria alla frazione Brugna di Pontecurone. Gli inquirenti non vogliono rilasciare dichiarazioni ma il gravissimo fatto è avvenuto alla luce del sole, alla presenza di alcuni abitanti della frazione, e, cosa gravissima, anche di alcuni bambini che giocavano in strada, per cui possiamo così riassumere i fatti. Da un furgone giunto a velocità sostenuta nella frazione, posta al confine con Voghera, che nel 1990 fu teatro di un omicidio di una giovane prostituta, omicidio purtroppo con responsabile rimasto sconosciuto, scende un uomo, la cui descrizione fatta dai residenti non è univoca: alto, corpulento, che aveva nella mano destra una pistola con la quale ha esploso alcuni colpi, pare 3, in direzione di un’altra persona che abita nella frazione....

 

Oscuro episodio a Zebedassi

 

Zebedassi è una piccola frazione di Montemarzino lungo la sponda destra del Curone che domenica mattina è stata teatro di un episodio che, per ora, rimane oscuro. All’improvviso la calma della frazione è stata interrotta dall’arrivo di alcune autovetture e di uomini su moto che, armi alla mano, addirittura ci è stato riferito con mitra, sono entrati in una casa disabitata, uscendone dopo poco con due uomini ammanettati, il che fa presumere che si tratti di un’operazione delle forze dell’ordine.

 

Intervista al direttore del distretto sanitario - Barresi fa il punto su servizi e attività medica e ambulatoriale

 

Orazio Barresi, 62 anni, dal maggio 2017 è il direttore del distretto sanitario Tortona Novi. Lo abbiamo avvicinato, dopo le “turbolenze” elettorali, per un’intervista sulla situazione attuale della sanità sul territorio.

Prima domanda: come sono le liste di attesa? Ci dia i dati principali, stiamo andando meglio? Quali sono le visite specialistiche “più richieste”?

Le liste d’attesa riguardano il tempo d'attesa medio per le prestazioni erogate ai nostri assistiti da tutti gli erogatori, pubblici e privati, del Piemonte.

In sintesi sono state sette le prestazioni fuori standard nei primi quattro mesi dell’anno: visita oculistica, visita endocrinologica e colonscopia (tutte in miglioramento rispetto al mese precedente), elettromiografia (stabile rispetto mese precedente), audiometria, ecografia ostetrico-ginecologica (in peggioramento rispetto al mese precedente o di poco oltre lo standard). 

Per quanto riguarda la spirometria, infine, è in lieve peggioramento, per effetto del dato negativo dell’azienda sanitaria di Alessandria.

 

Il Cisa ha il nuovo consiglio d’amministrazione

Riccardo Parlati presidente, Anna Frascolino, Giorgio Ratti, Alberto Lazzarin e Patrizia Masino

 

Il Consorzio intercomunale socio assistenziale, Cisa, da mercoledì scorso ha un nuovo consiglio d’amministrazione. L’appuntamento era ormai quasi un pro forma, ma molto importante ed in effetti la rappresentanza dei sindaci presenti era, straordinariamente, folta. I primi punti all’ordine del giorno erano di legge: la variazione al bilancio, l’assestamento dello stesso bilancio e la presa d’atto della delibera del vecchio consiglio d’amministrazione che autorizzava l’utilizzo di personale dipendente da altra amministrazione; nello specifico l’avvocato Corrado d’Andrea, funzionario del comune tortonese che per alcuni mesi rivestirà la carica di direttore generale.

La prima delibera politica, invece, riguarda l’indirizzo in materia sociale e socio sanitaria. Tutti i sindaci presenti hanno deciso di impegnare il prossimo presidente, il CdA ed il direttore a prendere posizione finalizzata al raggiungimento di alcuni scopi, che si possono sintetizzare in una breve frase “tutelare gli interessi dei cittadini di Tortona e del Tortonese”....

 

Tentata violenza all’Alfa assolto il secondo uomo

 

Si è conclusa con l’assoluzione del secondo imputato la vicenda della tentata violenza sessuale ai danni di una giovane in zona Alfa del dicembre scorso. Mentre Ilie Benzar, 33 anni, ha patteggiato una pena di tre anni di reclusione e 5 anni d’interdizione dai pubblici uffici, per il 32enne Cristi Barbu, che non ha richiesto il rito abbreviato e per il quale il pubblico ministero aveva chiesto 8 anni, mercoledì 24 luglio è arrivata l’assoluzione. Barbu è stato assolto per mancanza di prova certa. I due erano stati riconosciuti dalla ragazza che si era costituita parte civile. Nel caso di Benzar, condannato, le sono stati riconosciuti 20 mila euro, mentre per Barbu, assolto, non c’è risarcimento. I due hanno negato l’aggressione e dichiarato che la giovane aveva bisogno di soldi. Per questo dichiaravano di averle comprato il cellulare per 10 euro, così poco perchè l’apparecchio era vecchio e con il vetro rotto, però lei non si era neppure tenuta la sim.....

 

Ok del consiglio alla Cittadella dello Sport

Aumenta il costo del trasporto per gli alunni del Comprensivo B

 

Il consiglio comunale di lunedì scorso 22 luglio sarà ricordato soprattutto perché con il solo voto contrario della Cusmano (M5S) è stato dato praticamente il via alla costruzione della Cittadella dello Sport che, come noto, la società Appia srl, del Gruppo Gavio, realizzerà lungo la statale per Novi Ligure in territorio di Torre Garofoli. Su questo fatto abbiamo già scritto abbastanza, ma dall’intervento del sindaco Chiodi, che ha firmato l’accordo, si è venuti a conoscenza di alcuni particolari. Il parcheggio per gli spettatori sarà da 594 posti, oltre a 128 per gli ospiti. Saranno messi a dimora 296 alberi mentre altri 1.004 saranno piantati in aree individuate dall’amministrazione comunale. Dovrà essere realizzata, entro “due anni dal rilascio del permesso di costruzione e prima del rilascio dell’agibilità”, una pista ciclabile che colleghi l’attuale palazzetto di corso Alessandria con la Cittadella dello Sport. Le opere di urbanizzazione previste sono l’allargamento di strada Bosco, per altro già inserita nel piano regolatore, la costruzione di una rotonda all’incrocio tra strada Bosco e la statale 211, la ristrutturazione del palazzetto Uccio Camagna; infine la società si impegna a versare 400 mila euro di penale se non saranno realizzate la pista ciclabile e/o la ristrutturazione del palazzetto.....

 

Grave incidente in circonvallazione

 

Un incidente è avvenuto martedì 23 luglio in circonvallazione all’altezza dell’incrocio con via Balustra, regolato da semaforo. La 29enne Roberta Burato, abitante in via Guala 1001, alla guida di una Lancia Ypsilon proveniente dalla rotonda della Liebig, ha iniziato la svolta a sinistra per dirigersi verso casa quando da tergo, pare a velocità sostenuta ed in sorpasso, è sopraggiunta una Honda 750 in sella alla quale era il 39enne Federico Moro, abitante a Spinetta, che non è riuscito a fermarsi in tempo andando a cozzare contro la fiancata sinistra della vettura. L’uomo è stato ricoverato in prognosi riservata e sottoposto ad intervento chirurgico, ma pare che le sue condizioni siano in via di miglioramento....

 

Intervista al sindaco di Carbonara Scrivia - Flaviano Gnudi: per i rifiuti sono a fianco di Tortona

“In paese per l’avvio del Porta a Porta ok a Gestione Ambiente”

 

Il primo sindaco che, nella riunione di mercoledì 17, ha dato parere favorevole alla richiesta di proroga presentata dal comune di Tortona per l’avvio della raccolta differenziata Porta a Porta è stato Flaviano Gnudi, primo cittadino di Carbonara. Lo abbiamo intervistato.

Quali sono le amministrazioni comunali che hanno formulato rilievi nella seduta del Csr del 10 giugno 2016?

All’assemblea del Csr, come si evince dalla deliberazione 14/16, l’unico voto contrario è stato espresso dal sottoscritto, con astensione dei rappresentanti dei comuni di Alzano Scrivia e Castelnuovo Scrivia.

Perché ha votato contro?

Ricordo bene che nei giorni precedenti mi ero confrontato con il segretario comunale, Ercole Lucotti, che ringrazio per la sua preziosa collaborazione, e si era  convenuto che l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto rifiuti proposto dal Consorzio non era rispondente ai requisiti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria....

 

20 luglio 1989: s’inaugura la piscina Dellepiane

 

Il 20 luglio scorso ricorreva un anniversario importante per la città: 30 anni fa, infatti, il sindaco Fabrizio Palenzona, con il vescovo Bongianino e l’assessore comunale allo sport Gianni Diamante tagliarono il nastro della nuova piscina comunale all’aperto sita in regione Dellepiane. Fu una vera e propria festa, perché da 10 anni in città infuriavano le polemiche su quella costruzione, che tanto costò e tanto fece discutere gli ambienti politici e sportivi della città e perché le previsioni davano l’inaugurazione per il marzo del 1990. Alla manifestazione erano presenti, siamo andati a rileggerci la notizia, decine di persone, oltre ad alcune autorità: il vice presidente della Crt Vittorio Moro, il presidente del collegio costruttori edili Franco Stradella, che poi diventerà deputato, il geometra Eraldo Pareglio, amministratore dell’Edilvie che costruì il complesso. A fare gli onori di casa Gianmario Tirelli, allora presidente della Derthona Nuoto, che annunciò la sponsorizzazione della Maho Graziano, e che dichiarò “è allo studio la possibilità di predisporre una normale piscina al chiuso accanto a quella all’aperto, in modo da sfruttare gli impianti tecnologici e liberare quella ospitata in corso Alessandria che potrebbe....

 

350 ettari di “Derthona” entro il 2030 l’obiettivo dei viticoltori tortonesi

 

Mercoledì della scorsa settimana nella sala della Fondazione si è svolta un’interessantissima riunione sul futuro della vite nel Tortonese, ove personaggi di primo piano nel mondo della viticoltura hanno portato il loro valido apporto di conoscenze e progettualità. I Colli Tortonesi Doc, dal punto di vista viticolo, comprendono 47 comuni, nelle valli Curone, Grue, Ossona e Borbera Spinti e la zona ha due sottozone: quella di Monleale e quella delle Terre di Libarna. A fine 2018 la superficie vitata dei Colli Tortonesi è di 882 ettari, di cui quasi 127 a Timorasso, 510 a Barbera, 104 a Cortese bianco, per poi scendere drasticamente a 48 ettari di Dolcetto nero, 26 di Croatina e così via, per estensioni marginali.

I problemi messi in evidenza sono: l’età media del viticoltore che è avanzata, il numero limitato di agricoltori dedicati alla vite e soprattutto le dimensioni aziendali. Problemi di non facile soluzione, mentre di contro i punti di forza, messi in evidenza anche dagli “esterni” che hanno preso la parola nel corso della riunione, sono: lo spirito di squadra che anima i più, le zone vocate disponibili che paiono essere ancora molte ed il ritorno dell’investimento, che è sempre in aumento, soprattutto per quanto riguarda il Timorasso.....

 

Al comune di Volpedo la Spiga Verde 2019

 

Giovedì 25 luglio nella sede di Confagricoltura a Roma si è svolta la cerimonia di assegnazione della “Spiga Verde” ai comuni rurali, giunta alla sua quarta edizione.

Volpedo, rappresentato dal sindaco Giancarlo Caldone, da Pier Luigi Pernigotti referente del progetto, dall’assessore comunale Silvano Nobile e dal consigliere Riccardo Mula, si è aggiudicato la Spiga Verde 2019.

Come le località turistiche balneari hanno la “Bandiera Blu”, così le “Spighe Verdi” programma sviluppato da FEE Italia - Foundation for Environmental Education e Confagricoltura, hanno lo scopo di favorire lo sviluppo sostenibile dell’ambiente nei comuni rurali.

Indicatori: partecipazione pubblica, educazione allo sviluppo sostenibile, corretto uso del suolo, presenza di produzioni tipiche, sostenibilità e innovazione in agricoltura; qualità dell’offerta turistica;  valorizzazione delle aree naturalistiche.....

 

Derthona Basket - Blizzard si ritira. Si torna sul mercato

Nuovo Palasport: il comune approva. A settembre la Supercoppa

 

Fulmine a ciel sereno in casa bianconera dove la notizia del ritiro di Brett Blizzard, a causa di un infortunio ad un piede che si è procurato nel finale della scorsa stagione, ha scompaginato la tabella di marcia dei leoni costringendo la società a tornare sul mercato per sostituire un elemento importante, che avrebbe fatto da collante fra allenatore e giocatori e da chioccia nei confronti dei più giovani, garantendo ancora in uscita dalla panchina statistiche di tutto rispetto. Il problema della guardia americana, edema osseo che procura molto dolore, sarebbe risolvibile con le terapie ed il riposo in un paio di mesi ma il ragazzo ha detto di non voler iniziare la stagione ad handicap perché vorrebbe essere il più decisivo possibile per la squadra e, non senza grande dispiacere, ha deciso di anticipare il ritiro dalla attività agonistica, che sarebbe comunque arrivato a fine stagione, rinunciando al contratto. Picchi e Ramondino quindi si sono già rimessi al lavoro per sondare il mercato alla caccia di un sostituto adatto al ruolo, che garantisca esperienza, personalità e affidabilità. Il primo nome circolato è quello di Matteo Formenti, 37enne ex di Casale, Brindisi, Cremona e Sassari con cui ha vinto Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa ma voci di mercato parlano anche di un forte interesse per Carlos Delfino, 37enne olimpionico con l’Argentina ed ex NBA, che punta ai Giochi di Tokyo per arrivare a disputare la 5ª Olimpiade, reduce dalla promozione in Serie A con la Fortitudo Bologna con una media di 9 punti e 3 rimbalzi a gara. Un sogno!....

 

Hsl Derthona - Intervista a Fabio Toso - “Ci conosceremo strada facendo”

“Sono stati fatti sforzi importanti sul mercato ed è stata confermata gran parte della rosa”. Si inizia lunedì prossimo a Torre Garofoli

 

Giunti ormai a ridosso del periodo di preparazione estiva, abbiamo fatto il punto della situazione con il presidente dell’Hsl Derthona Fabio Toso. 

Allora, mercato concluso? 

“Beh sì, a parte qualche aggiustamento sul quale abbiamo tutto il tempo di riflettere, direi che il mercato possa ritenersi sostanzialmente chiuso”.

Come lo giudica?

“Credo che per quanto possibile, siano stati fatti sforzi importanti. Teti, Grillo, Mazzocca e Spoto sono elementi di spessore e vedrete che la nidiata di giovani anche quest’anno farà bella figura. Per accaparrarsi alcuni di loro, sia seniores che juniores, ci sono state diverse squadre contro le quali vedersela. Non dimentichiamo inoltre che, salvo poche eccezioni, è stata confermata praticamente l’intera rosa della passata stagione”....

 

Calciomercato

 

Viguzzolese. Il nuovo arrivo si chiama Davide Bianco, mezza punta ex Castellaro e nella giornata di venerdì si dovrebbe chiudere per due nuovi giovani da aggregare al gruppo. La società inoltre sta completando la costruzione della squadra Juniores, ormai fatta al 90%, ed ha valutato un paio di profili per il ruolo di allenatore. Entro fine mese potrebbero arrivare le conferme. La preparazione parte giovedì 22 agosto.

Sale. Il ds Delconte ufficializza la conferma di Fabio Belvedere e ammette l’esistenza di un paio di trattative ancora da definire e sulle quali mantiene riserbo. Il raduno inizierà martedì 20 agosto e la prima amichevole dovrebbe essere il 4 settembre con il Garbagna.

Casalnoceto. La preparazione precampionato inizierà il 19 agosto mentre sono già state fissate le prime amichevoli: il 25 agosto con l’Aurora Pontecurone, il 29 con la Juniores regionale del Bressana e l’1 settembre con il Castelletto (3ª lombarda). Tutte le gare si giocheranno in casa....

 

Automobilismo - Endurance - Pier Guidi vince a Barcellona. Domenica in pista alla 24h di Spa

 

Alex Pier Guidi, a bordo della Ferrari 488 GTE del team Luzich Racing, insieme ai soci di abitacolo Lavergne e Nielsen, domina e vince con grande margine la 4h di Barcellona, terza prova della European Le Mans Series (ELMS) e diventa il nuovo leader del campionato con 65 punti scavalcando la Porsche del Dempsey Racing (50 punti). Grande successo per la Ferrari che piazza ben 4 macchine ai primi 4 posti della categoria LMGTE. 

La gara è stata dominata dalla Ferrari del team svizzero che ha tagliato il traguardo in testa allo scoccare di tutte e quattro le ore previste per la corsa, con l’eccezione della prima dove un pit stop ritardato da parte della Porsche del Team Project 1 aveva relegato in 2ª posizione la vettura numero 51. L’equipaggio di Luzich Racing ha preso il controllo della corsa fin dalla prima ora allungando progressivamente sugli avversari. Allo scoccare della seconda ora, la Ferrari numero 51 conduceva con 27’’ di margine sulla Porsche.....

 

 

Il resto delle notizie le potete trovare su Sette Giorni attualmente in edicola o sul sito a partire da mercoledì 31