GAINES JR.: “QUI IL GIOCO È PIÙ VELOCE, SONO PRONTO. FACCIO CIÒ CHE MI CHIEDE IL COACH” 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   07/09/2019 14:00:00 

 

L’intervista

 

A quasi un mese dal suo arrivo in città per vestire la canotta bianconera del Derthona Sette Giorni ha incontrato la guardia americana Kenny Gaines Jr. per una breve chiacchierata sulla nuova realtà, sulla squadra, sui compagni e sulla città.

Parlaci di te come giocatore? Cosa preferisci fare sul parquet? “Mi piace fare quello che il coach mi chiede - dice Gaines Jr. - se il coach mi chiede di segnare posso segnare, se mi viene chiesto di difendere lo faccio, mi considero un all around player e faccio ciò che serve alla squadra, quando serve”. Nelle ultime stagioni hai vissuto in Francia, Cina e Lituania. Quale paese ti è piaciuto di più? “Senza ombra di dubbio la Francia. Vivevo ad Antibes nel sud del paese, la città era tranquilla ed il clima fantastico. In Cina invece stavo per la maggior parte del tempo in albergo. Quando non mi allenavo mi rilassavo in hotel. Non uscivo molto e ho visitato solo un immenso grande magazzino da 6 piani. In Lituania invece ero in un piccolo paese”. Perchè il Derthona? “Dopo aver parlato con l’allenatore ho pensato che questa sarebbe stata la squadra giusta per il mio stile di gioco”. Sei qui da poco ma hai trovato differenze nel modo di giocare e di allenarsi in Italia? “Soprattutto il ritmo del gioco è diverso, è un continuo su e giù per il campo, molto più veloce rispetto alla Lituania, mi piace molto, lo preferisco. Anche tecnicamente le cose sono diverse, gli allenamenti e gli esercizi vengono fatti ad un altro livello, più duramente e con maggior intensità”. Com’è stato il primo periodo di allenamenti? Fisicamente stai bene? “I primi giorni sono stati davvero duri, il coach ci ha fatto lavorare tantissimo e ho sofferto di crampi per un paio di giorni ma ora il corpo si sta adeguando ai carichi di lavoro, mi sento bene e sono pronto per la stagione”. Le tue impressioni su compagni di squadra e città? “I miei compagni sono dei grandi professionisti, hanno un atteggiamento fantastico, tutti dimostrano di voler lavorare e migliorare senza lamentele, giocano e si allenano duro e con intelligenza. La città mi piace, non sono ancora uscito molto ma piano piano sto cercando di conoscerla, di conoscere i posti dove mangiare e mi trovo bene, in Lituania ero in una cittadina ancora più piccola e il cambiamento non è stato difficile; sicuramente è molto diverso da Atlanta!”. Il tuo giocatore di basket preferito? “Da tutta la vita sono un grande fan di Kobe Bryant”. Squadra Nba? “Houston Rockets”. Il tuo piatto preferito in Italia? “Senza dubbio la pizza. Ce ne sono talmente tante versioni. La mangio tutti i giorni”.

 

In foto: Kenny Gaines Junior

D.M.