LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   11/09/2019 00:00:05 

 

Serata super con i coscritti del 2001

 

La bellissima festa per i coscritti del 2001 è riuscita davvero bene con un’ottima risposta della piazza che si è lasciata felicemente coinvolgere. Durante la kermesse, presentata da Gianni Tagliani e Carlo Zeme, sono saliti sul palco, in doveroso ordine sparso: Isabella Cavallero, Alessia Cirimele, Gioele Di Gaetano, Luca Peschieri, Margherita Sacchi, Nicolò Soraci, Lucia Stella, Martina Tarussio, Alessandro Tomaghelli, Giorgia Trovamala, Matteo Andriolo, Alessandra Balduzzi, Fabio Bertelegni, Giovanni Breglia, Greta Caracciolo, Matilde Curone, Alberto Lenzi, Alessandro Merlo, Gaia Novelli, Erica Patricola, Isabella Stella, Lorenzo Usardi, Gregorio Zonca, Francesca Salvadeo, Federica Salvadeo, Ivan Bulfamante, Vlad Viktoria, Emanuele Pasini, Sara Fanetti, Beatrice Antonioli, Francesco Cestari, Leonardo Megardi, Alice Deplano, Clarissa Curto, Elisa Alfano, Linda Pagella, Martina Asti, Nicole Bonandin, Veronica Belumé, Imane Mouni, Giorgio Tosonotti, Davide Rullo, Chiara Cavallotti, Alessandro Marini, Caterina Balduzzi, Alice Naccarato, Francesca Rosina, Kase Jobanpreet, Omar Bashir, Otmane Hammouchti. Durante la serata, molto appassionante è stato il gioco del "Cervellone" condotto da Jessica che ha visto il successo finale dei familiari di Matteo Andriolo: tutto il pubblico presente in piazza ha avuto la possibilità di partecipare rispondendo a diverse domande di cultura generale su quanto accaduto nell'anno 2001. La nottata è poi proseguita in discoteca. Quindi domenica i coscritti hanno partecipato alla messa in parrocchia cui è seguito un rinfresco in oratorio e, per concludere i festeggiamenti, cena in agriturismo. Ricordiamo infine che la madrina del 2001 è Matilde Curone, padrino Luca Peschieri; miss Elisa Alfano e mister Gioele Di Gaetano.

(Foto Luigi Bloise)

Helenio Pasquali

 

Grande partecipazione al “Memo Ricky”

 

Martedì scorso, presso il campo sportivo "Beppe Spinola", si è tenuto il "Memo Ricky", una serata benefica in ricordo di Riccardo Salvagnin, prematuramente scomparso in seguito ad un tragico incidente stradale avvenuto quattro anni fa, il 6 settembre 2015. L’iniziativa è stata organizzata dai suoi amici che, insieme ai familiari, continuano a far vivere il ricordo di Riccardo proprio come sarebbe piaciuto a lui, giocando, stando insieme nella condivisione di un divertimento genuino, sano. Durante il pomeriggio e la serata si sono alternati tornei di calcetto con ragazzi ed adulti, tornei di briscola e la novità di quest'anno, un laboratorio di pittura al quale hanno partecipato numerosi bambini. “Ci ha fatto davvero piacere - così i genitori di Riccardo, la mamma Elena ed il papà Sandro, insieme al fratello Cristiano - vedere una partecipazione così numerosa a questa iniziativa e ringraziamo i suoi amici che si sono prodigati ad organizzare la manifestazione, il sindaco e l'amministrazione comunale e tutti coloro che sono intervenuti". Le ore trascorse insieme sono state accompagnate da un rinfresco offerto dagli amici di Ricky e da tanta musica con la promessa di rivedersi il prossimo anno!

Helenio Pasquali

 

Liquidazioni per le scuole

 

Liquidati 6.169 euro a favore degli ingegneri associati Voarino – Cairo di Savona per la predisposizione del progetto di fattibilità tecnico finanziaria e del progetto definitivo per la sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dell’adeguamento sismico dell’edificio della scuola Baxilio e 16.109 euro alla Simete srl di Torino per le stesse incombenze relative agli edifici delle scuole Bandello e Guerra.

 

L’estate d’oro di Paolo Ghiglione

 

Dopo le prime due giornate di campionato, il Genoa ha messo in vetrina un prodotto del suo settore giovanile, oggi per stare al passo con i tempi si dice canterano, per il quale mister Andreazzoli stravede: Paolo Ghiglione. Ritiro estivo da assoluto protagonista con otto gare su nove disputate dal primo minuto, due gol, ed il copione si ripete in questo avvio di campionato: corsa, dribbling, capacità straordinarie a saltare l'uomo e due assist pennellati che contribuiscono a regalare 4 punti importanti al Genoa contro avversari di tutto rispetto come Roma e Fiorentina. Non per niente la Gazzetta dello Sport al termine della gara vinta domenica a Marassi lo ha considerato il migliore in campo con questo giudizio: "Si conferma il miglior talento emergente di questo Genoa: a destra è una furia. Il cross dell'1-0 e tanta pressione". E Paolo incassa tutti questi apprezzamenti nel suo stile, con estrema moderazione, pensando soprattutto a lavorare perché il bello viene adesso: "Certo, ora bisogna continuare così, anche se questa spinta della gente è importantissima" e le parole di Andreazzoli sono di ulteriore stimolo per la sua crescita che lo sta portando a diventare un punto fermo di questo Genoa: "Ho un giocatore che sa attaccare e difendere su settanta metri di campo, ma soprattutto sa crossare che nel nostro calcio non può certo essere considerato un dettaglio. Il mio compito è quello di creargli intorno le situazioni giuste". E queste parole valgono forse più di qualsiasi altra considerazione perché quando un giocatore ascolta dal proprio allenatore un simile giudizio, la voglia di correre su quella fascia diventa inarrestabile. Come la sua crescita, gara dopo gara. E sotto la Lanterna, sponda rossoblù, la società di Preziosi si coccola sempre più il suo gioiellino, cresciuto in casa e pronto a raggiungere traguardi sempre più importanti. Senza porsi limiti.

 

Nella foto: Paolo Ghiglione intervistato da Sky al termine del match vinto contro la Fiorentina

Helenio Pasquali

 

2ª Categoria - Girone L - Castelnovese tra le favorite

 

C'è molta attesa per la nuova Castelnovese guidata da quest'anno da mister Giuseppe Cadamuro. Dopo la retrocessione la società del presidente Aldo Gavio ha deciso di voltare pagina e tra gli addetti ai lavori crescono sempre più le quotazioni dei bianconeri, chiamati a disputare una stagione da protagonisti, provando a tornare in Prima Categoria, magari già al termine del campionato ormai prossimo. La squadra sta disputando un ottimo pre-campionato e ulteriori conferme giungono dall'ultima amichevole disputata, mercoledì sera al "Beppe Spinola", contro il Felizzano che milita in Prima Categoria. Se trattandosi di amichevoli il risultato può contare relativamente, noi continuiamo a dire che è sempre meglio vincere per creare entusiasmo, convinzione ed anche consolidare lo spirito di coesione del gruppo. E così è arrivato un beneaugurante 2-1 per la Castelnovese con reti firmate da Ranzato già al 1' cui ha replicato Secco a 10' dal triplice fischio finale. Nei minuti di recupero il gol del Felizzano, a giochi comunque ormai fatti. Molto soddisfatto il d.s. Liliano Setti perché la squadra sta rispondendo molto bene alle indicazioni fornite dal tecnico Cadamuro che chiede soprattutto volontà, impegno e tanta determinazione. "Ovviamente - dice il d.s. Setti - c'è ancora molto da lavorare e ci mancherebbe che non fosse così ma è davvero bello vedere un gruppo così compatto, che vuole mettersi in gioco e regalare importanti soddisfazioni ai suoi tifosi; credo sia importante poter avere sempre il supporto dei nostri sostenitori che devono diventare il dodicesimo uomo in campo". Nel frattempo proseguono i test amichevoli in vista del debutto, domenica 15 settembre, contro il Cassano al "Beppe Spinola". Prima a San Bernardino contro l'Audax Orione, sabato alle 20 ed infine il mercoledì successivo, 11 settembre, appuntamento al "Beppe Spinola" contro il Villaromagnano, ottima compagine che disputerà il prossimo campionato in Terza Categoria.

Helenio Pasquali