LE ATTIVIT└ DEL MINIFAL PER CRESCERE INSIEME 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   11/09/2019 00:00:12 

 

Per il settimo anno il MiniFAL ricomincia la sua attività aprendo i propri spazi a persone diversamente abili che vogliono fare amicizia, divertirsi, giocare e lavorare insieme. L’appuntamento è per lunedì 9 settembre alle ore 9,30 nei locali dell’ex tribunale in piazza delle Erbe. Ci si incontrerà poi: il martedì dalle 14,30 alle 17,30; il mercoledì dalle 9,30 alle 17,30; giovedì dalle 14,30 alle 17,30; venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30. Programma e attività sono seguiti da tre psicologi: Mara, Francesca e Matteo, la guida organizzativa del nostro presidente, Piergiorgio, e l’ausilio prezioso di noi volontari, alcuni dei quali hanno partecipato fin dall’inizio alle esperienze del MiniFAL consolidando un rapporto di fiducia e affetto con i ragazzi, mentre altri hanno arricchito il gruppo di nuove idee e competenze. Devo dire che il rapporto con i ragazzi è particolarmente coinvolgente: l’affetto che si ha per loro viene ampiamente restituito ed è molto gratificante cogliere ogni giorno in loro anche un minimo passo sulla via della socializzazione o di qualche abilità. Tra le attività che vengono svolte da anni e che danno soddisfazione ai partecipanti c’è la preparazione di un libretto di racconti e poesie che Maria Teresa, Luigina e Sonia con la loro esperienza di insegnanti, aiutano a comporre, orientando la spontanea espressività dei ragazzi. Sempre in questo ambito, è altrettanto importante la presenza di Franca con le letture dei miti greci, accompagnati da schede che aiutano i ragazzi nella comprensione dei testi. Al venerdì oltre ai racconti che si inventano con Mariella, ci si diverte a disegnare, con l’aiuto di Gigi e Thierry, spesso illustrando le storie inventate nei giorni precedenti. Non meno coinvolgente è l’attività di yoga proposta da Luciana: favorisce il rilassamento e il contatto con se stessi, e si conclude, a fine anno, con un “saggio” a Castelnuovo. La presenza di Piero aiuta nella composizione di brani che i ragazzi poi provano a cantare con l’accompagnamento della sua chitarra; il più delle volte il ballo, che i ragazzi amano molto, conclude il pomeriggio. Si fanno anche “esperimenti di fisica” con Mariangela e Barbara. Sempre molto fantasiose, Luisella e Mariuccia impegnano i ragazzi in lavori manuali con ottimi risultati. I lavoretti saranno poi dai ragazzi donati alle famiglie (festa della mamma, del papà, …) ed esposti in occasione di fiere e mercatini. Prezioso è inoltre l'aiuto di Anna, Lorella, Giovanna, Pierfausto e Roberto nello svolgimento delle diverse e molteplici attività del Centro, e Michela per il sito internet. Nell’ultimo mese dello scorso anno abbiamo incominciato a rimanere al mercoledì al Centro anche nella pausa pranzo. Quest’anno ripeteremo l’esperienza che rinforza la familiarità e l'amicizia. Purtroppo alcuni volontari hanno dovuto lasciarci per impegni di lavoro. Per questo sarebbe per noi importante coinvolgere altre persone disponibili a passare almeno qualche ora con noi in un’esperienza che, ribadiamo, arricchisce e gratifica. 

Vi aspettiamo!

Una volontaria