LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   06/11/2019 00:00:05 

 

Ordinanza per il maltempo

 

Il sindaco Tagliani il 24 ottobre ha emesso un’ordinanza con la quale incarica la responsabile dell’ufficio tecnico di procedere al ripristino della viabilità sulle strade: del Cerro, Piccagallo, Piccagallone, Viguzzolo, San Damiano, Ceroggia, Infermera, Botassino, per Casei Gerola, dei Prati e sulle vie Einaudi e Madonna delle Grazie per un importo presunto di 25 mila euro; il ripristino del sistema fognario nelle vie Einaudi, Madonna delle Grazie, San Damiano, Piemonte, e nei viali Europa ed Italia per 4 mila euro; l’asportazione di melma e rifiuti dal cimitero con svuotamento dell’acqua dai sotterranei, il ripristino e la messa in sicurezza delle strade interne e delle zone adibite al seppellimento su terra nuda per 10 mila euro; il recupero e lo smaltimento in discarica del materiale alluvionato dalle abitazioni per 2.500 euro; il ripristino della sponda del Grue Ponte sulla Bersana e delle arginature successive in sponda destra e sinistra e ripristino sponda del rio Calvenza località San Carlo per 25 mila euro; verifica strutturale colombario e intervento per cedimento provvedendo alla messa in sicurezza per 150 mila euro.

 

Nuovo Pick-Up per la Protezione Civile

Acquistato con il contributo della Fondazione Cr Torino

 

In occasione della recente alluvione, tra i mezzi utilizzati dalla Protezione Civile dell'Unione Bassa Valle Scrivia è stato impiegato quello recentemente acquistato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. Si tratta di un Pick-Up della Mercedes che grazie al cassone è stato utile nel trasporto presso le abitazioni del materiale per il sollevamento dell'acqua. "Ringraziamo la Fondazione perchè dimostra sempre particolare attenzione al territorio contribuendo a dotare i volontari e il nostro COM di nuovi mezzi utili all'impiego in situazioni di emergenza - dice il presidente dell'Unione Bassa Valle Scrivia Gianni Tagliani - Ringraziando nel contempo tutti coloro che hanno lavorato nelle ore dell'emergenza e successivamente per portare un aiuto concreto a chi era in difficoltà".

 

 

Dopo 4 giorni Holly è tornata a casa

Tutto il paese si è mobilitato

 

Quando giovedì sera un vicino di casa ha avvertito Jessica e Bruno che fuori dalla porta della loro abitazione c'era Holly che aspettava di poter entrare, nessuno quasi ci credeva. E le più felici ed emozionate per il ritorno della loro Holly sono state le piccole Sofia e Vittoria, da sempre molto legate ed affezionate al loro bracco tedesco. Il cane si era allontanato da casa lunedì scorso spaventato dal violento temporale che si è abbattuto in paese scaricando lampi e fulmini a ripetizione. Da quel momento è iniziata la ricerca che ha coinvolto tutto il paese, dai tecnologici mezzi social oggi a nostra disposizione al più tradizionale passaparola, peraltro sempre molto efficace. Così sono iniziati i primi avvistamenti verso San Damiano dove Holly sembra sia andata a rifugiarsi nella vigna di famiglia ma piovendo a dirotto le operazioni di ricerca diventavano sempre più difficili. Alcuni passanti l'avrebbero notata dopo l'arco di via Roma verso la strada per Molino ma non si riusciva neppure ad avvicinarla perché era molto agitata e spaventata. E così anche mercoledì pomeriggio sono arrivate telefonate e messaggi di avvistamenti sull'argine della Scrivia. Sino alla serata di giovedì quando Holly ha ricordato perfettamente la strada per tornare a casa e far felice la "sua famiglia" e più in generale un paese intero che si è mobilitato, pur provato dai danni provocati dalle abbondanti precipitazioni dei giorni precedenti, nelle ricerche del bracco tedesco. Una bella storia che si chiude con un lieto fine!

 

In foto: Sofia e Vittoria con Holly

Helenio Pasquali

 

Classe del 1964 in festa

 

Domenica mattina i coscritti della classe 1964 si sono ritrovati per festeggiare il 55°. Dopo la visita al cimitero per ricordare i coetanei defunti e la partecipazione alla messa, trasferta in Val di Nizza presso l'agriturismo "Cascina Legra" dove è stato consumato il pranzo. La giornata è trascorsa gradevolmente e oggi il 1964 è ancora la classe tra le più numerose potendo contare ben 96 residenti in paese.

Helenio Pasquali

 

Appuntamenti

 

• A seguito dell'alluvione dello scorso 21 ottobre, il comune ha predisposto i moduli per la ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio da parte dei cittadini e delle attività economiche, da riconsegnare entro il 18 novembre. Al riguardo si può contattare il numero 0131 826125 di palazzo Centurione.

 

• Giovedì 7 novembre alle 21 in sala Pessini incontro dal titolo "Diventare custode e conoscere il delicato habitat delle orchidee spontanee". Interverranno Mariangela Girlanda, Jacopo Calevo, Luca Cristaldi e Marzio Marzorati.

Helenio Pasquali

 

Fallimenti

Il tribunale ha sentenziato il fallimento della Autotrasporti Santi Maurizio snc e dei soci Maurizio Santi e Maria Luisa Colombo che aveva sede in via Torino 14 e della C.Elle srl in liquidazione con sede in vicolo Scarabelli 2. Per entrambi i fallimenti il curatore è l’avvocato Tommaso Villa e l’esame dello stato passivo è stato fissato al 18 febbraio del prossimo anno.

 

L’ultimo Giovedì della Salute

Con il dottor Cesare Battegazzorre si è conclusa la rassegna "I Giovedì della Salute". Il medico geriatra castelnovese, direttore sanitario della Fondazione "San Germano Onlus" di Varzi, ha tenuto un incontro molto interessante coinvolgendo l’attento pubblico intervenuto in sala Pessini. La relazione verteva sulle difficoltà nel ricordo degli anziani, cercando di far capire quando tutto ciò può rivelarsi un problema, legato anche all'insonnia, al disagio ed alla stanchezza. Di qui la necessità di riconoscere la patologia ed il dottor Battegazzorre ha fornito anche una serie di indicazioni per poter intervenire.