PIER GUIDI 4░ IN CINA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   30/11/2019 12:00:00 

 

Quarto posto finale per Alessandro Pier Guidi al termine della prima tappa dell’Asian Le Mans Series che si correva domenica scorsa sul circuito di Shanghai. Pier Guidi ed i suoi soci di abitacolo, Piovanetti e Negri Jr., partivano con il secondo tempo in griglia dopo le buone qualifiche del sabato ma poi perdevano progressivamente terreno a causa anche di un malinteso con le comunicazioni ai box per cui, ad un certo punto della gara, la Ferrari 488 del team Spitit of Race è rientrata inutilmente in pit lane facendo praticamente un pit stop in più degli altri equipaggi, perdendo così moltissimo tempo e ritrovandosi settima in classifica. Nel finale poi Pier Guidi, grazie alla sua guida aggressiva e veloce, ha recuperato posizioni chiudendo con un 4º posto dietro ad Aston Martin, Lamborghini e Bmw M6, che tutto sommato può considerarsi un buon risultato. Dopo l’esordio in Cina, il calendario 2019 / 2020 dell’Alms prevede la seconda delle quattro gare in programma in Australia, per la 4 Ore del Bend a metà gennaio (domenica 12). Il terzo round si disputerà il 14 e 15 febbraio in Malesia, con la 4 Ore di Sepang che si concluderà sotto le luci artificiali, prima del gran finale, la settimana seguente, al Buriram International Circuit. In queste settimane invece Pier Guidi sarà impegnato nei test della rossa al Mugello per poi volare in Bahrain per la 4ª tappa del WEC, la 8h in programma il 14 dicembre.

D.M.