DIMINUITI GLI ACCESSI (-421) AL PRONTO SOCCORSO CITTADINO 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   12/02/2020 00:00:14 

 

Gli accessi al pronto soccorso del nostro ospedale sono tornati a calare, dopo l’aumento del 2018, e sono inferiori, seppur di poco, anche a quelli del 2017. Infatti nel 2019 hanno varcato le porte del pronto soccorso di piazza Cavallotti 18.070 persone, 421 meno dello scorso anno, 24 in meno del 2017. Nella tabella, del resto, si possono confrontare i dati degli ultimi anni, ricordando che il “tonfo” dal 2015 al 2016 è dovuto al declassamento della struttura, con conseguente aumento, di ben 2.000 persone, al pronto soccorso di Novi Ligure. Il confronto con l’anno precedente, per quanto riguarda il codice di accesso, è invece un poco più confortante, a nostro parere, perché a fronte di una forte diminuzione dei codici verdi (-991) si è avuto un incremento di 440 codici gialli riportandoli al livello del 2017. Da segnalare anche la diminuzione di 342 accessi al pronto soccorso di Novi Ligure. Discorso a parte per il pronto soccorso di Voghera, notoriamente utilizzato dagli abitanti della bassa valle Scrivia e dai pontecuronesi, e per quello di Varzi, ove si rivolgono i residenti dell’alta val Curone. Anche in questi casi si sono registrate diminuzioni di accessi, segno probabilmente che l’italiano ha imparato a non intasare eccessivamente i pronto soccorso ospedalieri, con un aumento per Voghera, però, di 181 accessi di piemontesi, presumibilmente provenienti dal Tortonese, rispetto all’anno precedente, mentre sono diminuiti di 73 i piemontesi che hanno usufruito delle cure del pronto soccorso di Varzi. Un ultimissimo appunto: a Voghera gli accessi sono stati 6.280 in più di quelli di Novi Ligure.