CRONACA DAL TORTONESE 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   03/06/2020 00:00:02 

GARBAGNA

 

Distanziamento in chiesa

 

Domenica scorsa 24 maggio in parrocchia prima messa con il distanziamento sociale. I fedeli sono stati guidati ai posti a sedere, appositamente segnati e distanziati, dai volontari del gruppo locale Alpini e dei Cavalieri di Malta (nella foto) e sono stati esposti cartelli esplicativi con le regole da seguire durante le funzioni. 

 

Bilancio preventivo

La giunta ha approvato il bilancio preventivo che chiude pareggiando su 1 milione 741.858 euro, con 529 mila euro di entrate di natura tributaria, 31.901 correnti, 76.245 extratributarie, 258.310 in conto capitale, 32.513 accensione prestiti, 259 mila quale anticipazione di cassa e 487 mila quali partite di giro. Sul fronte delle spese 593.435 sono correnti, 330.823 in conto capitale, 38.186 rimborso prestiti.

 

Distribuiti buoni spesa e pacchi alimentari

Lo Stato aveva assegnato al comune 4.020 euro da erogare come buoni spesa alle famiglie che, a causa dell’emergenza sanitaria, fossero state in difficoltà. L’amministrazione ha distribuito buoni spesa per un totale di 3.000 euro per un periodo di 6 settimane e 1.020 euro di pacchi alimentari, distribuiti in 5 settimane. 

 

CASALNOCETO

 

Alluvione, pandemia e tariffe i  tre importanti argomenti in consiglio

 

L’ultimo consiglio comunale svoltosi alla presenza di tutti i consiglieri tranne Manuela Leone, ha rivestito una certa importanza. All’inizio il sindaco ha ricordato i compaesani Oreste Guagnini, Gerardo Daffunchio, Luigina Lazzarini, Gianfranco Viola e Alberto Goia deceduti a causa della pandemia, con un particolare accenno per Goia, consigliere comunale e poi assessore in diverse legislature. Cetta ha poi ricordato quanto fatto per porre rimedio ai guasti dell’alluvione di ottobre: distribuiti 14 elettrodomestici per un valore di 6.500 euro grazie alla Fondazione Uccio Camagna, raccolti e distribuiti a 29 famiglie (ad ognuno 275 euro) 8 mila euro di donazione dalla Confraternità della SS Trinità, la Pro Loco, giunta e alcuni consiglieri. Si è subito intervenuti sui fossi e sulle fognature per salvaguardare le strutture nei punti più critici e sui marciapiedi e le strade, ed ora “siamo pronti ad eseguire i lavori di scolmatura della roggia in località Bossola e quelli di completamento del fosso della Costa”. Non è stato ancora confermato il finanziamento per il passaggio da via Papa Giovanni XXIII a via Scorticavacca e nemmeno il contributo di 400 mila euro per la messa in sicurezza di altri punti del paese. “È stato tracciato e in parte eseguito lo scolmatore della roggia Ligozzo a monte dell’abitato, l’attraversamento di una delle provinciali è completato. Si è in procinto di realizzare anche il secondo per poter completare l’opera per il periodo estivo. Con fondi propri siamo in grado di realizzare fossi in via Volpedo, attorno ai pozzi di prelievo dell’acqua potabile, lungo il rio Massa e opere di difesa in corrispondenza di via Papa Giovanni XXIII. Il contributo assegnato per la rimodellatura del rio Limbione consentirà di liberare l’alveo sotto il ponte della provinciale”. Il sindaco ha poi ricordato che il 10 marzo è stata notificata una lettera per la messa in mora del comune riguardo ai danni alluvionali con la “motivazione che l’accaduto sia dipeso non dall’eccezionalità dell’evento ma bensì dall’inosservanza degli obblighi a nostro carico a tutela dell’incolumità: una accusa da dimostrare che non può lasciarci indifferenti”. Cetta ha infine ricordato che l’amministrazione si è subito mossa, appena avuto sentore della pandemia, per sospendere la visita degli ospiti al Paolo VI e successivamente ha fatto “tamponare” tutti gli ospiti ed il personale della Rsa I Giardini. Distribuite poi tre volte le mascherine, 234 buoni alimentari e 100 pacchi di alimenti forniti dal comune di Tortona, e si è in attesa di distribuire altre mascherine. Ha preso poi la parola il vice sindaco Figini che ha ribadito il buon lavoro svolto dall’amministrazione in questa emergenza sanitaria, ringraziando i consiglieri Cagnin, Fagioli, Colonna, Castelli, Vegezzi e Bani. Ringraziamenti sono andati anche ad una serie di medici che hanno operato all’esterno ed all’interno delle strutture del paese garantendo il massimo servizio. Infine un pensiero alla geometra Cinzia Bidone che “ha lavorato ininterrottamente anche nel momento il lutto che l’ha colpita per la perdita della cara mamma”. Il consiglio ha poi approvato varie delibere. La nuova aliquota Imu di 0,6% con detrazione fino a 200 euro per la prima casa A/1, A/8 e A/9, 0,1% per fabbricati rurali, 0,76% per terreni agricoli, 1% per immobili produttivi e 0,86% per altri immobili. L’addizionale Irpef è aumentata da 0,4 a 0,5% mentre le tariffe Tari sono state confermate (scadenza al 30.9, 30.11 2020 e 30 gennaio 2021); le tariffe per l’acquedotto sono state confermate e tutte le utenze sono state “considerate domestiche” con l’unica variazione che il diritto per il nuovo allacciamento sarà di 200 euro per le utenze domestiche e di 400 per quelle non domestiche. Infine sono state confermate le vie non metanizzate già individuate nel febbraio dello scorso anno.

 

Proroga

Prorogato fino al 31 luglio prossimo l’incarico alla Manpower di Tortona per il lavoro temporaneo di un operatore esterno categoria B1 per un costo di 6 mila euro.

 

Acquisti per pulizia

Acquistati urgentemente guanti monouso, ammoniaca e candeggina per la sanificazione dei locali per una spesa di 785 euro. 

 

Servizi a domanda individuale

La giunta ha stabilito i servizi a domanda individuale: le mense che hanno una spesa di 16.500 euro ed una copertura di 13.200 pari all’80%; il peso pubblico con spese ed entrate di 3 mila euro; il trasporto scolastico con spese per 18 mila euro ed entrate per 10.300 (57,22%) ed il doposcuola con spese per 8 mila ed entrate per 4 mila euro. La copertura totale è pari al 67,03%.

 

Concessione cappella

La signora Emilia Guagnini ha richiesto ed ottenuto, per un costo di 5 mila euro, la concessione di una cappella cimiteriale situata nella porzione sotterranea del cimitero da tempo abbandonata.

 

Sale. Sequestrato capannone di rifiuti abusivi: arrestato il responsabile Claudio Tommasi

Operazione del Noe di Milano su mandato della Procura di Torino: 16 persone coinvolte, 9 capannoni sequestrati

 

Non c’è pace per chi è ritenuto responsabile del maxi stoccaggio abusivo di rifiuti in paese scoperto lo scorso anno. A fine aprile doveva svolgersi la prima udienza del processo a carico di Vittoria Dall’O e Claudio Tommasi, rinviata a data da destinarsi per l’emergenza sanitaria. Nei giorni scorsi, però, su mandato della procura della Repubblica di Torino i carabinieri del nucleo operativo ecologico di Milano hanno eseguito 16 misure cautelari tra Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Calabria e Sicilia per smaltimento illecito di rifiuti. Sei le persone arrestate, tre ai domiciliare e sette con obbligo di firma. Tra gli arrestati risulta anche Claudio Tommasi. I carabinieri hanno provveduto anche al sequestro della discarica salese, sita in via Gerbidi, assieme ad altre 8 situate nelle province di Novara, Biella, Treviso, Como e Milano. Sequestrati anche automezzi ed altri immobili per un valore di circa 3 milioni di euro. L’ipotesi accusatoria è che gli indagati abbiano realizzato una rete criminale dedita allo smaltimento illecito dei rifiuti, spesso bruciando le discariche o gli scarti, che abbia portato un utile di 2,5 milioni di euro.

 

San Sebastiano Curone. Nessun caso di Covid alla Casa di Riposo

 

In questo periodo di grande tristezza, dolore e paura ci sembra opportuno segnalare una notizia positiva. Nella Casa di Riposo Don Orione di San Sebastiano Curone non si sono registrate vittime da Covid-19. Ai 57 ospiti ed ai 39 dipendenti è stato fatto il tampone e tutti sono risultati negativi. Un plauso dunque a tutto il personale che attraverso una gestione accurata delle visite e dell’igiene della struttura e dei pazienti è riuscito a proteggere in maniera efficace la salute di un gruppo di persone che è, per sua natura, il più fragile ed il più esposto a malattie e contagi.

 

Monleale. Fine lavori post alluvione

Sono stati approvati certificati di regolare esecuzione delle opere di messa in sicurezza derivanti dall’alluvione dello scorso ottobre e liquidate le ditte che hanno operato. Riguardavano: lo sgombero frane in località Casareggio, via Borghetto e frazione Repregosi, rimozione fango e disostruzione alveo rii Scaldapulce e Fontana eseguiti dalla ditta Ellenici per una somma di 14.640 euro; rimozione detriti e fango piazzale centro sportivo, zona distilleria Scardina, smottamenti in corso Roma e strada della Chiesa e messa in sicurezza strada Cerreta eseguiti dalla Cos.Mo. per 18.300 euro; ripristino cedimenti stradali vari lungo la strada per la frazione Profigate eseguiti dalla Cos.Mo. per una spesa di 42.700 euro; rimozione ostruzione del rio Fontana per evitare allagamenti abitazioni corso Roma eseguito dalla Ellenici per 18.300 euro.

 

Viguzzolo. Altri buoni spesa

Lo Stato aveva assegnato al comune 16.424 euro da erogare come buoni spesa alle famiglie che, a causa dell’emergenza sanitaria, fossero state in difficoltà. L’amministrazione ha distribuito buoni da 120 euro ad ogni componente il nucleo familiare per un totale di 15.240 euro, ai quali occorre detrarre 240 euro in quanto una famiglia, momentaneamente non in paese, non poteva usufruirne. Nel contempo sono stati raccolti con la sottoscrizione lanciata dall’amministrazione 2.320 euro. E’ stato così deciso di utilizzare la somma rimanente, pari a 3.700 euro per distribuire alle stesse famiglie altri buoni spesa, per un importo di 100 euro per ogni componente il nucleo familiare.

 

Sfalcio erba

Fabrizio Gatti di Momperone è stato incaricato dalla Provincia dello sfalcio d’erba lungo le provinciali 35, 140 e 143 del comparto di San Sebastiano Curone per un costo di 5.411 euro. Lo stesso incarico, ma lungo le provinciali 10 (dal km 102 al 113+667), 211 (dal km 2 al 12+500), 150, 148, 149, 83 e 84 nel comparto di Tortona sarà svolto dall’azienda agricola Roberto Castiglione di Lobbi per un costo di 5.978 euro.

 

Castellar Guidobono. Progetto

La giunta ha approvato il progetto definitivo per il completamento dell’urbanizzazione primaria del Pec (Piano di edilizia convenzionata) Il Mulino per un costo di 86 mila euro.

 

Castellar Guidobono. Consuntivo

Chiude con un avanzo di 12.947 euro il consuntivo 2019 con il fondo cassa passato da 81.515 a 79.164 euro, riscossioni per 496.816 euro e pagamenti per 499.167, residui passivi per 75.958 e attivi per 96.739. Da contabilizzare anche 86.998 euro di fondi vincolati.

 

Montacuto. Liquidazioni

Liquidati 1.146 euro alla Sire Informatica per l’assistenza tecnica ai computer e 3.793 euro a 5 Valli Servizi per la raccolta rifiuti nel mese di aprile.

 

Isola Sant’Antonio. Assegnazione lavori

La ditta Bianchi Vincenzo del paese è stata incaricata della messa in sicurezza degli edifici pubblici mediante abbattimento delle barriere architettoniche per una spesa di 11.352 euro; La Giovi srl di Isola d’Asti, invece, che ha offerto un ribasso del 21,216% si è aggiudicata i lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento della scuola primaria per un costo di 138.080 euro.

 

Nuovo membro Atc 3 e 4

L’organizzazione agricola Cia ha designato Andrea Solia di Acqui Terme a far parte dell’Atc 3 e 4 in sostituzione del dimissionario Giuseppe Botto.

 

Montacuto. Messa in sicurezza

La Cesiaf srl con il ribasso dell’1% si è aggiudicata i lavori di messa in sicurezza del parcheggio del cimitero di Restegassi per un costo di 9.577 euro.

 

Montacuto. Fine lavori

Approvato il certificato di regolare esecuzione dei lavori di messa in sicurezza e bonifica del patrimonio comunale e liquidati 43.199 euro alla Lerta e C. e 3.728 all’ingegner Riccardo Antoniazzi per il progetto e direzione lavori.

 

Montacuto. Incarico

L’architetto Luigi Giacchero è stato incaricato della progettazione, direzione lavori e contabilità per un onorario di 6.352 euro per la messa in sicurezza mediante completamento aree accessorie, della pavimentazione area cimiteriale ed eliminazione barriere architettoniche nel cimitero del capoluogo.

 

Castellania Coppi. Museo “I colli di Coppi”

La giunta ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione, all’interno della sede comunale, del museo “I colli di Coppi” per una spesa di 50 mila euro. Contemporaneamente  è stato approvato il protocollo di intesa con l’associazione Fausto e Serse Coppi che garantirà, gratuitamente, l’apertura del museo negli orari di chiusura degli uffici comunali ed in particolare nei fine settimana. L’accordo ha valore per 5 anni.